Giuseppe D'Ambrosio alle Parlamentarie 2012
Giuseppe D'Ambrosio alle Parlamentarie 2012
Politica

«Parlamentarie 2012»: Giuseppe D'Ambrosio si lancia verso la Camera

Conclusa la selezione dei candidati del Movimento a 5 Stelle: il 34enne andriese capolista. «Nella Città di Andria puntiamo a duplicare o triplicare il risultato delle comunali»

Concluse le Parlamentarie, ovvero il metodo introdotto dal Movimento 5 Stelle per selezionare i candidati alle prossime elezioni legislative. In Italia hanno votato in 95.000 per 1.400 candidati presenti in tutte le circoscrizioni elettorali. Tra gli aspiranti Onorevoli e Senatori, c'è anche un andriese, già noto per una lunga militanza nel Movimento 5 Stelle e per essere stato candidato Sindaco alle amministrative del 2010. Lui è Giuseppe D'Ambrosio, 34 anni, fondatore del circolo cittadino del M5S, impegnato particolarmente su tematiche vicine alla cultura ambientalista, all'innovazione, alla trasparenza. Il suo impegno lo ha visto raggiungere un ottimo risultato relativo, giungendo secondo con 243 voti di preferenza, dietro il leccese Maurizio Buccarella, che di voti ne ha ottenuti 290.

Ora la divisione nelle due liste differenti per Camera e Senato con lo stesso D'Ambrosio che diverrà capolista per divenire deputato: «L'importanza di questo risultato va ben aldilà del mero aspetto numerico - ci dice in esclusiva Giuseppe D'Ambrosio - io credo sarà da stimolo per tutti. Per i politici locali, per il nostro movimento e per i cittadini che potranno seguirci in prima persona». Il primo obiettivo, tuttavia, è quello di accelerare la raccolta firme per la presentazione delle candidature: «In tutta Italia ci vorranno non meno di 100 mila firme e stanno tentando di tagliarci fuori anticipando la data delle elezioni - prosegue D'Ambrosio - ma noi stiamo già lavorando con grande determinazione». Il Movimento andriese perderà il suo portavoce, poichè per il «Porcellum» attualmente in vigore, la possibilità di elezione per il candidato di Andria sono moltissime: «Questo credo sia un altro dei risvolti positivi della mia candidatura - ci spiega D'Ambrosio - noi abbiamo un gruppo andriese tra i più numerosi e giovani di tutta la Puglia, abbiamo davanti a noi un futuro da paura e saremo in grado di portare all'esterno tutte le spiccate personalità ed idee presenti. Le Parlamentarie hanno restituito ai cittadini la possibilità di massima decisione nonostante questa legge elettorale d'imposizione. Il meccanismo non è perfetto per via delle troppe restrizioni, ma è stato necessario perchè dopo Aprile ci si stava preparando alle truppe cammellate e questo non era giusto».

Il risultato elettorale nella Città di Andria potrà esser molto importante come ci dice lo stesso D'Ambrosio: «L'obiettivo è ambizioso: puntiamo decisamente a raddoppiare o triplicare il risultato delle comunali, voglio arrivare oltre il 6% dei consensi per mostrare sempre più la nostra presenza. Ora parte la campagna elettorale e per me cambia decisamente il modo di vivere ma non quello di pensare o agire. Voglio esser un vero punto di riferimento per il bene di Andria e tutto sarà passato alla lente d'ingrandimento e riportato dal movimento sul territorio. Io credo - conclude D'Ambrosio - che vi sarà una grande responsabilizzazione delle persone e questo non può che far bene a tutta la comunità».
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.