canile
canile
Politica

Nuovo regolamento regionale sul randagismo: raddoppiano le tariffe sulla retta nei canili

Luigi Caroli, consigliere regionale di Fratelli d’Italia: "Giusto sentire l’ANCI per conoscere la loro posizione in merito al nuovo Regolamento.”

Sul nuovo regolamento sul randagismo e l'aumento delle tariffe per le rette nei canili, ieri nel corso della seduta della Commissione regionale sulla sanità è intervenuto il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Luigi Caroli.

"Quando di parla di un nuovo Regolamento e nuove tariffe per i servizi pubblici che riguardano 'il controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali d'affezione', non si può esprimere un parere, anche se solo consultivo, senza sentire l'ANCI Puglia, visto che questi servizi pubblici nella nostra Regione sono a totale carico dei Comuni. Riteniamo che sia indispensabile che i rappresentanti dei Comuni si confrontino con i componenti della Commissione regionale randagismo che ha stilato il nuovo Regolamento, per questo ho chiesto anche che ritornino in audizione anche questi ultimi.
"È indubbio che il benessere degli animali che fanno compagnia all'uomo (cani e gatti, in modo particolare) sta a cuore a tutti e dover provvedere a quelli meno fortunati che non sono adottati da nessuno è un dovere morale, ma come consiglieri regionali abbiamo anche un altro dovere, quello di guardare ai costi, che ribadiamo sono a totale carico dei Comuni: la tariffa per ogni animale ospite dei canili/rifugi sanitari viene raddoppiata (da 2,5 euro a 5,1 euro) ed è giusto sentire l'ANCI per conoscere la loro posizione in merito al nuovo Regolamento."
  • regione puglia
  • Cani randagi
  • randagismo
Altri contenuti a tema
Nuovi riconoscimenti per le attività storiche di Puglia: 49 sono alla Bat Nuovi riconoscimenti per le attività storiche di Puglia: 49 sono alla Bat Andria e Barletta 6 per ciascuna, 3 per Canosa di Puglia ed altrettante a Bisceglie, una a Margherita di Savoia e ben 30 vanno a Trani
Vigilanza e sicurezza sui luoghi di lavoro: nuove assunzioni in arrivo Vigilanza e sicurezza sui luoghi di lavoro: nuove assunzioni in arrivo La giunta regionale ha anche deciso su spesa farmaceutica, piante organiche e borse di studio
Nuovo ospedale Andria, Azione: “Consegnato nuovo clinico-gestionale. Uguale al vecchio" Nuovo ospedale Andria, Azione: “Consegnato nuovo clinico-gestionale. Uguale al vecchio" "Ma perché abbiamo cominciato daccapo? Per farcelo bocciare dal ministero?”
Nuovo ospedale di Andria, Azione: "Iniziale diniego Asl Bat per accesso agli atti" Nuovo ospedale di Andria, Azione: "Iniziale diniego Asl Bat per accesso agli atti" La vicenda viene denunciata nel giorno in cui si sarebbe dovuta tenere la cabina di regia poi slittata
Tavolo tecnico Ciappetta-Camaggio, Caracciolo: "Tratto di Andria entro fine 2024, partiranno i lavori di manutenzione e messa in sicurezza" Tavolo tecnico Ciappetta-Camaggio, Caracciolo: "Tratto di Andria entro fine 2024, partiranno i lavori di manutenzione e messa in sicurezza" “Avanti con le opere di riqualificazione, il canale diventi un’opportunità per il territorio”
In Puglia raddoppia in 10 anni il vigneto bio con 4.420 operatori In Puglia raddoppia in 10 anni il vigneto bio con 4.420 operatori È quanto afferma Coldiretti Puglia, con l’analisi sulla base dei dati Sinab
Ventola (FdI): "Una task force per il nuovo ospedale di Andria" Ventola (FdI): "Una task force per il nuovo ospedale di Andria" "Per monitorare costantemente l’avanzamento del progetto"
"Consiglio comunale su nuovo ospedale non sia una inutile passerella, vogliamo i fatti!" "Consiglio comunale su nuovo ospedale non sia una inutile passerella, vogliamo i fatti!" Nota a firma del commissario cittadino di Fratelli d'Italia, dott. Sabino Napolitano
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.