volante della Polizia di Stato
volante della Polizia di Stato
Cronaca

Nocerina-Fidelis, tifosi andriesi aggrediti dopo la partita. Società biancazzurra indignata

Alcuni facinorosi locali hanno lanciato pietre e bombe carta, danneggiando un veicolo. Il comunicato della Fidelis

Attimi di paura per i tifosi della Fidelis Andria al termine della gara di ieri contro la Nocerina, terminata 1-5 per i federiciani. Mentre le Forze dell'Ordine scortavano i circa 100 supporters giunti allo stadio "San Francesco" di Nocera Inferiore, alcuni teppisti locali sono sbucati da una strada secondaria lanciando pietre, bottiglie di vetro e bombe carta all'indirizzo dei tifosi ospiti.

La Polizia di Stato ha evitato il contatto tra le due tifoserie bloccando i supporters andriesi all'interno dei mezzi e allontanando i facinorosi della Nocerina. Una bomba carta è esplosa sotto un'auto provocando considerevoli danni, ma per fortuna nessuno è rimasto ferito. Alcuni tifosi federiciani sono dunque stati costretti a rientrare ad Andria con altri mezzi. Le Forze dell'Ordine stanno adesso indagando per risalire all'identità degli assaltatori.

"La Fidelis Andria condanna fermamente gli episodi accaduti ieri pomeriggio, - comunica la società biancazzurra in una nota ufficiale - al termine del match disputato a Nocera Inferiore. La vile aggressione ai 120 tifosi biancazzurri giunti come ogni domenica al seguito della squadra, non può e non deve passare inosservata anche perchè poteva avere conseguenze ben più pesanti. In un pomeriggio di sport caratterizzato, è bene precisarlo, dall'ottima accoglienza per dirigenti e squadra biancazzurra, ad inizio, durante e fine match da parte della società Nocerina 1910 a cui va il nostro sentito ringraziamento, il vero e proprio agguato a colpi di pietre ed ordigni alla carovana dei tifosi andriesi è qualcosa di inqualificabile.

Fortunatamente non si registrano feriti, ma mezzi danneggiati ed uno in particolare inutilizzabile per il ritorno in Puglia. Questo non è quello che può esser definito calcio e soprattutto sport ed un ringraziamento va alle forze dell'ordine presenti. La vicinanza ai tifosi biancazzurri da parte della società tutta che si augura, naturalmente, che al più presto vengano individuati i responsabili di questo gravissimo atto da parte degli organi inquirenti".
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
Calciomercato, l'attaccante Mark Gulic approda alla Fidelis Andria Calciomercato, l'attaccante Mark Gulic approda alla Fidelis Andria Giunto il transfer per il 22enne sloveno, che vestirà la maglia numero 9
La Fidelis Andria si scioglie nel finale: il Gladiator sbanca il "Degli Ulivi" 0-2 La Fidelis Andria si scioglie nel finale: il Gladiator sbanca il "Degli Ulivi" 0-2 Rekik e Di Paola regalano ai campani tre punti pesanti in chiave salvezza
Per la Fidelis Andria un nuovo scontro salvezza al "Degli Ulivi". Favarin: «Settimana difficile» Per la Fidelis Andria un nuovo scontro salvezza al "Degli Ulivi". Favarin: «Settimana difficile» Buone notizie per il tecnico: tutti a disposizione per la sfida contro il Gladiator domani pomeriggio
Atto intimidatorio contro la Fidelis Andria: esplode bomba carta sull'auto di Fabio Moscelli Atto intimidatorio contro la Fidelis Andria: esplode bomba carta sull'auto di Fabio Moscelli Forze dell'Ordine al lavoro per risalire all'autore del vile gesto
E' scomparso Vincenzo Attimonelli, imprenditore del settore tessile manifatturiero E' scomparso Vincenzo Attimonelli, imprenditore del settore tessile manifatturiero Uomo dalle innate capacità manageriali, lascia la moglie ed i suoi tre figli
Diluvio di gol al "Monterisi": Fidelis Andria battuta 6-3 dal Cerignola Diluvio di gol al "Monterisi": Fidelis Andria battuta 6-3 dal Cerignola Spettacolo nel derby, i biancazzurri tentano la rimonta dopo tre reti di svantaggio ma sbagliano molto in difesa
Fidelis, parla l'esterno Ruben Nives: «Contento di essere tornato, Andria piazza importante» Fidelis, parla l'esterno Ruben Nives: «Contento di essere tornato, Andria piazza importante» Il promettente classe 2000 ha esordito da titolare domenica scorsa contro la Gelbison
Cuore Fidelis Andria in dieci uomini: Gelbison battuta 2-1 al 90' Cuore Fidelis Andria in dieci uomini: Gelbison battuta 2-1 al 90' Finale di gara rocambolesco: vantaggio di D'Orsi, pareggia Uliano all'83', ancora D'Orsi fa esplodere lo stadio al fotofinish
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.