Diamo voce ai nostri diritti
Diamo voce ai nostri diritti
Vita di città

Mensa a scuola, Uil: "Si riducano i costi tagliando su altro"

Il sindacato interviene ancora sulla vicenda della refezione scolastica

"Se soltanto il Sindaco di Andria avesse accettato la nostra richiesta di incontro del 7 novembre 2017, non staremmo a metà anno scolastico a parlare ancora di avvio della mensa".
Lo dichiara Gianni Verga, Segretario Generale della UIL Scuola Puglia, che continua: "Nelle scuole a tempo pieno o prolungato il servizio di refezione scolastica è un diritto-dovere e la contribuzione integrativa va determinata con saggezza e attenzione. Le regole si stabiliscono prima del gioco e non durante, così invece si mette in serio pericolo l'offerta formativa di una intera città a scapito dei piccoli cittadini e si perdono posti di lavoro in una regione già falcidiata da un elevato tasso di disoccupazione".
"L'assessore Grumo - prosegue Raffaele Delvecchio, responsabile della UIL Scuola Bat - ha tentato di spiegare e difendere il percorso seguito dall'amministrazione comunale: forse avrebbe dovuto dire, partendo dal passato, di chi sono realmente le responsabilità che stanno determinando questa fase di stallo dell'istruzione andriese. Certamente, non può asserire che si mettono insieme gli alunni delle classi che restano a pranzo. Ricordiamo all'assessore all'istruzione andriese che la refezione scolastica è di fondamentale importanza per la quotidianità scolastica, tanto da essere considerata come un momento educativo, di convivenza civile, socializzazione, condivisione, senso di gruppo. Tutti valori condensati nel breve tempo che alunni e docenti trascorrono in sala mensa, momento didattico ricco di molteplici aspetti educativi e di forte valenza formativa. Gli alunni non sono dei pacchi che si spostano all'occorrenza, ma il gruppo classe va salvaguardato. Probabilmente, tutto questo sfugge all'assessore, visto che non ha trovato niente di meglio che scaricare la patata bollente sulle scuole, citando impropriamente l'autonomia organizzativa.
Crediamo che, a questo punto, sia necessario un intervento del Prefetto, oltre che della Regione Puglia, per ristabilire l'ordine e garantire l'obbligo scolastico".
  • mensa scolastica
Altri contenuti a tema
Mensa scolastica, parte l'autogestione dei genitori Mensa scolastica, parte l'autogestione dei genitori Da ieri al via in diversi istituti. Martinelli: "Positivo esempio di cittadinanza attiva"
Servizio mensa scolastica: l'avvio previsto per gennaio 2020 Servizio mensa scolastica: l'avvio previsto per gennaio 2020 Riunione tra il sub Commissario Grandolfo, i dirigenti scolastici, il Cisa, le OO.SS. di categoria ed il Presidente del Comitato Genitori Andriesi
Mensa scolastica: incontro a Palazzo di Città l'11 settembre Mensa scolastica: incontro a Palazzo di Città l'11 settembre Interviene sulla vicenda il Comitato Genitori di Andria
Politica ad Andria: “Giorgino che parla di bambini, lavoratori, migranti è inopportuno” Politica ad Andria: “Giorgino che parla di bambini, lavoratori, migranti è inopportuno” Nota a firma di Antonio Griner (PD) e Pasquale Colasuonno (L'Alternativa) in cui si polemizza con il convegno organizzato dall'ex primo cittadino
Mensa scolastica, cosa accadrà il prossimo anno? Mensa scolastica, cosa accadrà il prossimo anno? L'ass. Grumo: "Sarà garantita per materne e primarie a tempo pieno"
Buoni pasto mensa a scuola, in vendita dal 29 gennaio Buoni pasto mensa a scuola, in vendita dal 29 gennaio Presso l'economato a Palazzo di Città
Mensa a scuola, il Sindaco convoca tavolo con i dirigenti Mensa a scuola, il Sindaco convoca tavolo con i dirigenti La decisione dopo l'incontro con le mamme
1 La voce delle mamme risuona forte in città: VIDEO manifestazione per la mensa e il diritto allo studio La voce delle mamme risuona forte in città: VIDEO manifestazione per la mensa e il diritto allo studio Questa mattina corteo da Piazza Porta la Barra al Comune
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.