Fidelis Andria - Gladiator. <span>Foto Antonio D'Oria</span>
Fidelis Andria - Gladiator. Foto Antonio D'Oria
Sport

La Fidelis Andria si scioglie nel finale: il Gladiator sbanca il "Degli Ulivi" 0-2

Rekik e Di Paola regalano ai campani tre punti pesanti in chiave salvezza

Uno scontro salvezza fondamentale andato a vuoto nel finale di gara. La Fidelis Andria non riscatta la batosta di Cerignola e perde al "Degli Ulivi" contro un Gladiator mai pericoloso in zona offensiva ma cinico nello sfruttare uno svarione clamoroso dei biancazzurri allo scoccare del 90'. I campani firmano un successo pesante con le reti di Rekik all'89' e Di Paola al 92', meritando il successo più per averci creduto fino alla fine che per le occasioni create. La Fidelis ha fatto costantemente la partita, ma solo nel possesso palla: poche occasioni e difficoltà insormontabili nel costruire una buona manovra di gioco ma soprattutto nel creare opportunità in zona offensiva. E al primo errore decisivo in difesa, che è costato lo svantaggio, i biancazzurri si sono letteralmente sciolti lasciando campo libero ai campani. La situazione è sempre più nera.

Subito un tentativo della Fidelis dopo tre minuti con Nannola, che in area calcia col sinistro ma la sua conclusione angolata è strozzata e termina a lato. Gli ospiti provano a rendersi pericolosi su calcio piazzato: all'11 Vitiello su calcio di punizione pennella la sfera a centro area per Di Pietro che colpisce di testa, tentativo centrale bloccato da Segantini. A fare la partita è la compagine di casa, che però fatica a trovare sbocchi in zona offensiva complice una manovra di gioco non esaltante. Bisogna attendere il 21' per registrare la prima conclusione pericolosa nello specchio della porta: un caparbio Palazzo soffia la sfera al suo avversario, serve Yeboah che entra in area e scarica un sinistro potente sul quale Fusco si oppone con una bella respinta. Al 35' Nannola vince un rimpallo in area di rigore e calcia con la punta, palla che sibila il palo alla destra del portiere. Primo tempo davvero scialbo, con le due squadre che peccano di concretezza e precisione. Si torna negli spogliatoi con il punteggio a reti inviolate.

Biancazzurri subito all'attacco nelle primissime battute della ripresa ma è il Gladiator a spaventare Volzone al 50': Di Paola scarica un missile velenoso da fuori area che termina di pochissimo a lato. Un minuto più tardi, capovolgimento di fronte con Palazzo che serve Nannola a centro area ma il numero 27 strozza ancora il tiro da buona posizione e rende la vita facile a Fusco. Corner per la Fidelis al 56', Iannini al centro per D'Orsi che non impatta bene la sfera mandandola a lato. Passa un minuto e federiciani ancora pericolosi con un bel cross di Montemurro, stacco perfetto di un attivissimo Nannola ma il pallone sfiora la traversa. Anche Palazzo si crea una buona opportunità al 60': il numero 17 biancazzurro si accentra al limite dell'area e calcia col destro ma svirgola e manda la sfera a lato. La Fidelis spinge con maggiore intensità rispetto al primo tempo ma non riesce a trovare il guizzo vincente; campani che invece si difendono e solo in rare occasioni provano ad imbastire qualche azione in ripartenza, senza successo. All'85' Porcaro tenta di pescare il jolly di testa su calcio di punizione, ma la sfera finisce di un soffio a lato. Nel finale mister Langella tenta il tutto per tutto con una formazione a trazione anteriore, ma un Gladiator costantemente nella propria metà campo in questo secondo tempo fa il colpaccio quando nessuno se l'aspettava: all'89' lancio lungo di Prevete per Rekik che scatta in posizione regolare, Volzone esce malissimo dall'area di rigore e il numero 15 ospite lo beffa con un tocco leggero della sfera che termina in rete facendo esplodere tutta la panchina. Shock al "Degli Ulivi", un gol inatteso che scioglie definitvamente la Fidelis: tre minuti più tardi, Di Paola chiude i giochi con un destro vincente all'angolino tutto solo davanti a Volzone. Un minuto dopo, il portiere biancazzurro si supera con un grande intervento ancora sul tiro del numero 20 campano. Finisce in disgrazia per i biancazzurri, che dopo una partita dominata solo nel possesso palla ma mai sbloccata affondano clamorosamente nel finale.
TABELLINO

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): 1 Volzone; 5 Porcaro (85' Stranges), 24 Lanzolla, 19 D'Orsi; 2 Zingaro, 4 Montemurro, 8 Iannini, 23 Langone (53' Sambou), 27 Nannola; 11 Yeboah, 17 Palazzo (67' Tedesco). PANCHINA: 1 Segantini, 7 Sambou, 10 Stranges, 14 Sevcik, 15 Forte, 16 Petruccelli, 21 Piperis, 55 Klepo, 90 Tedesco. ALLENATORE: Giovanni Langella (squalificato Giancarlo Favarin)

GLADIATOR (4-3-3): 1 Fusco; 2 Landolfo, 5 Maraucci, 6 Sall, 3 Grimaldi; 8 Ziello (67' Capone), 4 Vitiello, 11 Di Pietro (81' Prevete); 10 Sorrentino (74' Rekik), 9 Del Sorbo (36' Di Paola), 7 Troianiello. PANCHINA: 12 De Lucia, 13 Prevete, 14 Marzano, 15 Rekik, 16 Di Finizio, 17 Pantano, 18 Capone, 19 Di Monte, 20 Di Paola. ALLENATORE: Pasquale Borrelli

MARCATORI: 89' Rekik (GL), 92' Di Paola (GL)

AMMONITI: 7' Montemurro (FA), 13' D'Orsi (FA), 40' Sorrentino (GL), 44' Grimaldi (GL), 60' Fusco (GL)

ESPULSI: /

RECUPERO: 5' pt; 6' st

ARBITRO: Leonardo Tesi, sezione di Lucca

ASSISTENTI: Simone Marconi, sezione di Lucca; Michele Baschieri, sezione di Lucca
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
Incontro di calcio Fidelis Andria 2018 – Fasano: chiusura strade stadio il 1° marzo Incontro di calcio Fidelis Andria 2018 – Fasano: chiusura strade stadio il 1° marzo Il provvedimento avrà inizio alle ore 12 fino a cessata esigenza
Fidelis Andria, bottino pieno per il Settore Giovanile nell'ultimo weekend Fidelis Andria, bottino pieno per il Settore Giovanile nell'ultimo weekend Tre vittorie in tre gare per le compagini biancazzurre
Brutto stop della Fidelis in chiave salvezza: il Grumentum vince 3-1 Brutto stop della Fidelis in chiave salvezza: il Grumentum vince 3-1 Vantaggio biancazzurro di Montemurro, rimonta campana con Catinali e la doppietta di Potenza
Pietro Lamorte nuovo Amministratore Unico della "Uniti per la Fidelis" Pietro Lamorte nuovo Amministratore Unico della "Uniti per la Fidelis" La nomina al termine dell'assemblea dei soci
La Fidelis Andria centra il bis al "Degli Ulivi": Agropoli battuto 2-0 La Fidelis Andria centra il bis al "Degli Ulivi": Agropoli battuto 2-0 Terzo risultato utile consecutivo per i biancazzurri che mantengono ancora la porta inviolata
La Fidelis attende l'Agropoli, Favarin suona la carica: «Nessun altro risultato, dobbiamo vincere» La Fidelis attende l'Agropoli, Favarin suona la carica: «Nessun altro risultato, dobbiamo vincere» Squalificato Iannini, rientrano invece Langone e D'Orsi
Fidelis Andria 2018 – Agropoli 1921: chiusura strade stadio il 16 febbraio Fidelis Andria 2018 – Agropoli 1921: chiusura strade stadio il 16 febbraio Il provvedimento avrà inizio dalle ore 12
Antonio Tragno nuovo Support Liaison Officer della Fidelis Andria Antonio Tragno nuovo Support Liaison Officer della Fidelis Andria Presentazione domenica prossima nel corso della gara con l'Agropoli
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.