spiaggia mare
spiaggia mare
Attualità

La dieta adeguata per una abbronzatura sana e naturale con carote, radicchi e albicocche

Ma sono d’aiuto anche insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, fragole o ciliegie

Con il caldo afoso per l'ultima ondata di calore che soffoca la Puglia, provocando la fuga verso il mare per trovare un po' di refrigerio, è stata esposta la top ten di frutta e verdura che abbronza per garantirsi l'agognato colore ambrato della pelle, ma anche per proteggersi da pericolose scottature ed evitare colpi di calore.
E' quanto afferma la Coldiretti che ha organizzato in Puglia i #tintarelladay con la possibilità di scoprire la dieta che abbronza nei principali mercati di Campagna Amica.

Il consiglio per tutti è di esporsi al sole evitando le ore più calde, perché l'irraggiamento solare è all'apice della sua intensità, con la sabbia della spiaggia che intensifica l'intensità del 25%, ma anche l'alimentazione – sottolinea la Coldiretti Puglia – aiuta a "catturare" i raggi del sole ed è anche in grado di difendere l'organismo dalle elevate temperature e dalle scottature.
La dieta adeguata per una abbronzatura sana e naturale si fonda – precisa la Coldiretti regionale – sul consumo di cibi ricchi in Vitamina A che favoriscono la produzione nell'epidermide del pigmento melanina che protegge dalle scottature e dona il classico colore scuro alla pelle. Sul podio del "cibo che abbronza" secondo la speciale classifica stilata dalla Coldiretti salgono carote, radicchi e albicocche, ma sono d'aiuto anche insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, fragole o ciliegie. Il primo posto è conquistato indiscutibilmente dalle carote che contengono ben 1200 microgrammi di Vitamina A o quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile. Al posto d'onore – continua la Coldiretti Puglia – salgono gli spinaci che ne hanno circa la metà, a pari merito con il radicchio mentre al terzo si posizionano le albicocche seguite da cicoria, lattuga, melone giallo e sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, cocomeri e fragole che presentano comunque contenuti elevati di vitamina A o caroteni.
Con il caldo infatti è importante consumare frutta e verdura fresca, fonte di vitamine, sali minerali e liquidi preziosi per mantenere l'organismo in efficienza e per combattere i radicali liberi prodotti come conseguenza dell'esposizione solare. Antiossidanti "naturali" sono infatti le vitamine A, C ed E che – sottolinea la Coldiretti – sono contenute in abbondanza in frutta e verdura fresca. Alla buona alimentazione – spiega la Coldiretti regionale – vanno accompagnate regole di buon senso nell'esposizione al sole. Bisogna bere spesso – aggiunge Coldiretti Puglia - coprirsi il capo con cappelli di materiali naturali e asciugarsi bene dopo ogni bagno, perché l'effetto specchio delle goccioline favorisce i colpi di sole e riduce l'efficacia dei prodotti di protezione, anche se resistenti all'acqua.
E' importante conoscere il proprio fototipo ed utilizzare creme adeguate alla propria pelle, soprattutto su bambini, non esporsi al sole con profumi ed essenze e – spiega la Coldiretti – mentre in caso di scottature o di disidratazione della pelle possono essere utili – conclude la Coldiretti – anche alcuni rimedi naturali come impacchi di yogurt bianco intero oppure maschere con fette di anguria oppure la polpa di mela grattugiata stesa sulle zone più arrossate.

La top ten della tintarella della salute – Vitamina A (*)
1. Carote 1200
2. Radicchi 500-600
3. Albicocche 350-500
4. Cicorie e lattughe 220-260
5. Meloni 200
6. Sedano 200
7. Peperoni 100-150
8. Pomodori 50-100
9. Pesche 100
10. Cocomeri, fragole e ciliegie 10-40 (*) in microgrammi di Vitamina A o in quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile

Fonte: Elaborazioni Coldiretti
  • regione puglia
  • Estate
  • Mare Bat
Altri contenuti a tema
Mennea, Amati e Clemente fuori dalla maggioranza regionale dopo il passaggio con "Azione" Mennea, Amati e Clemente fuori dalla maggioranza regionale dopo il passaggio con "Azione" Emiliano: "L'uscita, più che provocatoria e incoerente, dimostra un disprezzo per la politica come corretta e seria relazione tra i soggetti politici"
Un andriese responsabile scientifico della somministrazione del "Car-T" per la Regione Puglia: il dottor Nicola di Renzo Un andriese responsabile scientifico della somministrazione del "Car-T" per la Regione Puglia: il dottor Nicola di Renzo Il valente clinico è l'attuale Direttore dell'Ematologia del "Vito Fazzi"di Lecce
In Puglia quintuplicati i costi per produrre l’olio extravergine d'oliva In Puglia quintuplicati i costi per produrre l’olio extravergine d'oliva Si stima una produzione di olio pari a 90mila tonnellate nell'annata 2022-2023
Cibo sintetico: cresce la mobilitazione in Puglia Cibo sintetico: cresce la mobilitazione in Puglia Gli alimenti costruiti in laboratorio potrebbe presto inondare i mercati sulla spinta delle multinazionali e dei colossi dell'hi tech
Oltre 440mila famiglie pugliesi a rischio alimentare: cresce la solidarietà con la spesa sospesa Oltre 440mila famiglie pugliesi a rischio alimentare: cresce la solidarietà con la spesa sospesa Il balzo dell'inflazione costerà alle famiglie pugliesi 1 miliardo di euro in più solo per la tavola nel 2022
Servizi idrici e fognari attesi da 20 anni ad Andria: firmato il protocollo tra Regione e Comune Servizi idrici e fognari attesi da 20 anni ad Andria: firmato il protocollo tra Regione e Comune Documento sottoscritto dal vicepresidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, e dalla sindaca di Andria, Giovanna Bruno,
Bandiere a mezz'asta sedi Regione Puglia per funerali vittime della sciagura dell'elicottero caduto ad Apricena Bandiere a mezz'asta sedi Regione Puglia per funerali vittime della sciagura dell'elicottero caduto ad Apricena Il presidente Michele Emiliano ha proclamato il lutto regionale
Raccolta delle olive a rischio: migliaia gli storni nelle campagne pugliesi Raccolta delle olive a rischio: migliaia gli storni nelle campagne pugliesi Anche gli appezzamenti degli ortaggi subiscono le conseguenze del loro passaggio: i loro escrementi rendono impresentabile il prodotto sul mercato
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.