il post della controversia
il post della controversia
Politica

L'ex consigliere Lorusso attacca l'on. D'Ambrosio: "Era lui d'accordo sulla nuova tangenziale"

Si allarga il dibattito su chi aveva sostenuto questo progetto viario, con accuse incrociate

E' l'ex consigliere del centro destra Gennaro Lorusso che, con un proprio post replica alle accuse rivolte dal parlamentare pentastellato D'Ambrosio al capogruppo regionale di Forza Italia Nino Marmo in merito al progetto della nuova tangenziale di Andria, anch'egli con un post su fb: "Nuova Tangenziale: D'Ambrosio era a favore della nuova tangenziale, ora attacca per coprire brutta figura"

"Non è la prima volta che l'onorevole D'Ambrosio commette errori macroscopici e si inventa una realtà tutta sua al solo scopo di farsi notare. Quando poi viene scoperto, attraverso un semplice elenco di fatti, ecco che allora inizia a rispondere con attacchi personali e a cambiare le carte in tavola inseguendo solo una strategia comunicativa a fini elettorali e non già la verità delle cose.

"Carte in tavola "che evidentemente l'onorevole non ha tempo o voglia di leggere. Occorre quindi ricordare che proprio da Presidente del Consiglio Comunale, Nino Marmo si oppose alla realizzazione dell'opera e da allora, a più riprese, ha denunciato l'inutilità della stessa.
Il valente Onorevole pentastellato, invece, non più tardi di un anno fa, attraverso un suo post su Facebook dell'ottobre 2018, esprimeva compiacimento per la decisione del Consiglio dei Ministri di dare via libera alla prosecuzione del procedimento di impatto ambientale per la nuova tangenziale, affermando che "il costo dell'allargamento dell'attuale tangenziale sarebbe stato notevolmente superiore".

Ovviamente dopo poco tempo, anche grazie all'impegno delle associazioni civiche, d'Ambrosio è stato costretto a fare una decisa inversione di marcia cercando di camuffare alla rinfusa la sua posizione. Ricordiamo infine al parlamentare andriese che la mozione del Consiglio Comunale con cui si boccia il progetto della nuova tangenziale ha come primo firmatario proprio Nino Marmo ed è stata firmata anche dal collega di partito di D'Ambrosio, Michele Coratella che, infatti, sull'argomento evita di intervenire.

Sventolare una lettera del Capo del Dipartimento per la Programmazione ed il Coordinamento della Politica Economica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, per affermare di aver risolto il problema equivale alla scoperta dell'acqua calda. Perchè quella lettera riporta una notizia già ben nota, almeno a chi ha dimestichezza amministrativa, e non è il caso evidentemente dell'onorevole D'Ambrosio. Ci auguriamo che questo modo scorretto e approssimativo di comunicare finisca al più presto perché non fa il bene della politica e soprattutto non fa il bene della comunità, visto che è tutto incentrato, per meri tornaconti elettorali, ad avvelenare i pozzi e creare un clima di ostilità. Vogliamo sperare che lo stesso Michele Coratella prenda le distanze dai comportamenti dell'onorevole D'Ambrosio al fine di riportare il dibattito e il confronto politico su canoni più civili in nome di quella tanto sventolata "onestà" di cui il suo movimento ha fatto una bandiera di facciata e che conoscendolo almeno a lui non dovrebbe far difetto", conclude il suo post Gennaro Lorusso.
  • nino marmo
  • tangenziale andria
  • giuseppe d'ambrosio
  • Tangenziale ovest di Andria
Altri contenuti a tema
Impegnativo soccorso di un automobilista in panne da parte della Polizia Locale Impegnativo soccorso di un automobilista in panne da parte della Polizia Locale E' accaduto sulla strada tangenziale, all'altezza della curva per lo svincolo di via Bisceglie
Emiliano smentisce la notizia della chiusura di ben 11 ospedali in Puglia Emiliano smentisce la notizia della chiusura di ben 11 ospedali in Puglia "Abbiamo semplicemente trasformato e riconvertito alcuni ospedali", rispondendo alle contestazioni, tra cui quella di Nino Marmo (FI)
Banca Popolare di Bari, Marmo (FI): “A pagare non siano i pugliesi, ci aspettiamo immediate azioni concrete” Banca Popolare di Bari, Marmo (FI): “A pagare non siano i pugliesi, ci aspettiamo immediate azioni concrete” "Predisporre risarcimenti automatici per le persone fisiche danneggiate”, ha evidenziato l'esponente azzurro
Il centro sinistra ad Andria verso la scelta del suo candidato: ad Emiliano l’ultima parola Il centro sinistra ad Andria verso la scelta del suo candidato: ad Emiliano l’ultima parola Ieri con il governatore pugliese, tra gli altri anche Giovanna Bruno e Giovanni Vurchio
Nuovo appalto dei rifiuti urbani per Andria: le osservazioni del M5S Nuovo appalto dei rifiuti urbani per Andria: le osservazioni del M5S on. D'Amdrosio: "Il passaggio alla tariffa puntuale è per noi imprescindibile perchè ognuno deve pagare in base a quello che differenzia!"
Uffici comunali impiegano "solo" 6 mesi per prendere in carico ultimi soldi completamento Questura Uffici comunali impiegano "solo" 6 mesi per prendere in carico ultimi soldi completamento Questura L'amara denuncia del parlamentare D'Ambrosio (M5S): "Nostra battaglia, rendere l'attuale macchina comunale di nuovo efficiente"
Grande confusione in Puglia e ad Andria sotto il cielo del centro destra Grande confusione in Puglia e ad Andria sotto il cielo del centro destra Su Fitto rimangono le riserve della Lega mentre ad Andria non si riesce a trovare un nome per riunire i "fratelli coltelli"
Tangenziale ovest: verso un adeguamento del tracciato esistente della Sp 2 Tangenziale ovest: verso un adeguamento del tracciato esistente della Sp 2 La gestione commissariale concorde nel rimandare la problematica all'insediamento del nuovo consiglio comunale
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.