Panorama di Andria. <span>Foto Francesco Casiero</span>
Panorama di Andria. Foto Francesco Casiero
Associazioni

L'AICM di Andria al sindaco Bruno: «Disponibili ad offrire il nostro contributo per il bene della comunità»

La nota della presidente sezionale Francesca Attimonelli e dell'assistente spirituale don Gianni Massaro

L'Associazione Italiana Maestri Cattolici (AICM) sezione di Andria, nelle persone del presidente sezionale Francesca Attimonelli e dell'assistente spirituale don Gianni Massaro, scrive al sindaco Giovanna Bruno.

«Egregia Signora Sindaca,
Le esprimiamo le nostre più vive congratulazioni per l'elezione a Sindaco della nostra città, ma anche per il consenso conseguito, augurandoLe di cuore un mandato ricco di benessere a favore dell'intera collettività.

Noi siamo un'associazione professionale, con carattere di volontariato. Siamo presenti sul territorio nazionale da oltre settantacinque anni e realizziamo la nostra esperienza nell'incontro costruttivo tra i soci – docenti, dirigenti scolastici e tecnici – che sono risorse insostituibili per lo sviluppo culturale del Paese e per l'innalzamento della qualità del servizio scolastico. Il nostro impegno associativo si traduce nella valorizzazione sociale, nel riconoscimento economico del lavoro nella scuola e nell'offerta di contesti di cura e di sviluppo del sé professionale. La nostra professione risulta caratterizzata, oggi più che mai, da complessità organizzativa, flessibilità, precarietà e in essa coesistono elementi che richiamano, da un lato, l'individualità di ciascuno e, dall'altro, l'essere parte di un sistema.

Il sentire la scuola come una "comunità che si prende cura", in stretta correlazione con le recenti indicazioni pastorali del nostro Vescovo Mons. Luigi Mansi, significa scegliere di ricevere il sentire dell'altro e assumersi la responsabilità di stargli accanto, di cogliere quello di cui ha bisogno e mantenere la relazione fino a quando è necessario. La scuola è una comunità che si prende cura, in quanto gli studenti sviluppano le competenze necessarie per affrontare le sfide sociali, si sentono riconosciuti nel proprio valore e imparano a prendersi cura del mondo. L'AIMC è palestra di vita perché allena a vivere relazioni autentiche e contribuisce a costruire una comunità scolastica in cui tutti si sentono pienamente partecipi e collaborano al miglioramento di essa.

Appartenere all'Associazione Italiana Maestri Cattolici costituisce un'opportunità di crescita in umanità e competenza, consente di offrire il proprio contributo elaborativo e progettuale inerente alle varie tematiche educativo-scolastiche e di partecipare alla ricerca di soluzioni coerenti con i valori fondamentali della Costituzione e della Convenzione Internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, cercando di intessere un sistema di legami significativi. In quanto presenza laicale valorizza l'agire professionale come esercizio di carità e di testimonianza della scelta di fede dei soci. Nella nostra città, come Lei stessa più volte ha sottolineato, c'è un potenziale enorme che potrebbe essere ottimizzato, ma anche diversi problemi ancora irrisolti e tante "periferie" da ricongiungere. Auspichiamo il coinvolgimento delle varie associazioni presenti sul territorio in iniziative che coinvolgano l'intera città e siamo, pertanto, disponibili ad offrire il nostro contributo a fianco delle Istituzioni per il bene della nostra comunità.

Le auguriamo di saper tenere sveglia l'attenzione e la partecipazione della gente per la cosa pubblica, cosicché, in qualche modo, sia sentito e discusso da tutti quello che interessa tutti. L'augurio è che nei concreti impegni amministrativi e politici venga ricercato e mai dimenticato, con apertura verso la verità, il senso pieno della vita e della convivenza sociale. Siamo certi, al di là della soddisfazione che Lei avverte in questo momento, che l'onore, l'onere e la responsabilità di servire la nostra città, tesi verso il bene comune, saranno l'impegno Suo e della nuova Giunta comunale che tra pochi giorni sarà individuata per amministrare la nostra amata Andria.

Buon cammino, Sindaca! Possiamo provare ad affrontarlo insieme, impegnandoci, ognuno con il proprio ruolo, per il bene della comunità».
  • giovanna bruno
Altri contenuti a tema
Il Calcit di Andria scrive al neo Sindaco della città Giovanna Bruno Il Calcit di Andria scrive al neo Sindaco della città Giovanna Bruno Il presidente Nicola Mariano e il direttivo augurano un buon lavoro al Primo Cittadino
Emergenza covid, Sindaco Bruno: “Ecco i dati aggiornati sul contagio forniti dall’Asl Bt” Emergenza covid, Sindaco Bruno: “Ecco i dati aggiornati sul contagio forniti dall’Asl Bt” Secondo il bollettino fornito il 30 novembre dall’azienda sanitaria, sono 1.081 i contagi attivi ad Andria
Sindaco Bruno: «1.347 casi covid ad Andria. Chiuse alcune strade del centro cittadino nel weekend» Sindaco Bruno: «1.347 casi covid ad Andria. Chiuse alcune strade del centro cittadino nel weekend» L'ordinanza n°399 vieta lo stazionamento in alcune aree nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 novembre
2 Video notturno in modalità mamma: la sindaca fa il bilancio della giornata stretta nell'abbraccio con i figli Video notturno in modalità mamma: la sindaca fa il bilancio della giornata stretta nell'abbraccio con i figli L'aggiornamento sulle misure per fronteggiare l'emergenza sanitaria in città
Le linee programmatiche del Sindaco Bruno per il mandato politico-amministrativo 2020-2025 Le linee programmatiche del Sindaco Bruno per il mandato politico-amministrativo 2020-2025 Saranno presentate nell'ambito di una seduta monotematica
Sindaco Bruno: «Lavoro nero, plauso alla Guardia di Finanza per la scoperta di lavoratori irregolari» Sindaco Bruno: «Lavoro nero, plauso alla Guardia di Finanza per la scoperta di lavoratori irregolari» Il Primo Cittadino: «Ora proseguire i controlli»
Festa dell'Albero, on. D'Ambrosio: "Sindaco Giorgino e sue amministrazioni, distrutto ulteriormente il patrimonio verde cittadino" Festa dell'Albero, on. D'Ambrosio: "Sindaco Giorgino e sue amministrazioni, distrutto ulteriormente il patrimonio verde cittadino" La proposta del parlamentare pentastellato: "piantiamo in città un nuovo albero per ogni neonato andriese!"
Andria su Sky Tg24, il sindaco Bruno: «Ai cittadini chiedo collaborazione e prudenza» Andria su Sky Tg24, il sindaco Bruno: «Ai cittadini chiedo collaborazione e prudenza» Il Primo Cittadino ha commentato le recenti ordinanze comunali per limitare ulteriormente la diffusione del contagio
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.