Influenza Andria
Influenza Andria
Attualità

Influenza, per la Puglia è la settimana di picco

Nel Tacco d'Italia solo dieci casi gravi e due decessi. l consigli dei medici per evitare ulteriori contagi

È di dieci casi gravi e di due decessi l'ultimo bollettino influenzale per la regione Puglia. Un bollettino tutto sommato positivo che porta la Puglia tra le regioni meno colpite. La più colpita infatti è la Lombardia con 43 casi gravi e 6 decessi, a seguire Emilia Romagna, Lazio, Veneto e Marche.
Dall'inizio della sorveglianza dell'epidemia e cioè da ottobre 2018, sono stati segnalati in tutta Italia, 192 casi gravi di influenza ricoverati in terapia intensiva, 39 dei quali sono deceduti. I dati del ministero della Salute sono raccolti dalle segnalazioni delle varie regioni attraverso il Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità. Grazie a queste si può stilare una sorta di identikit di chi viene colpito da influenza. Il 60% dei casi gravi è di sesso maschile e l'età media è pari a 60 anni; il 75% dei casi si è verificato in soggetti di età pari o superiore a 50 anni. Tra i deceduti l'età media è pari a 68 anni e il 92% dei decessi si è verificato in soggetti d'età pari o superiore a 50 anni.

Nel 77% dei casi gravi e nell'82% dei deceduti era presente almeno una condizione di rischio preesistente (diabete, tumori, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche, obesità, ecc.) e l'84% dei casi risulta non vaccinato. Quattro casi gravi si sono verificati in donne in stato di gravidanza.

Interessanti anche i dati sulla copertura vaccinale che in Puglia si è attestata sotto la soglia del 60% degli ultra 65enni.
Per chi ancora non fosse stato contagiato è bene ricordare che l'influenza è contraddistinta da un repentino manifestarsi di sintomi generali e respiratori, dopo un'incubazione in genere abbastanza breve (circa 1-2 giorni) e che durano solitamente per 3-4 giorni, potendo tuttavia prolungarsi per una/due settimane: febbre, che si manifesta bruscamente, accompagnata da brividi, dolori ossei e muscolari, mal di testa, grave malessere generale, astenia, mal di gola, raffreddore, tosse. Come si trasmette? I virus influenzali si trasmettono prevalentemente per via aerea e si diffondono molto facilmente attraverso le goccioline di saliva che il malato produce tossendo, starnutendo o semplicemente parlando, soprattutto negli ambienti affollati e chiusi. La trasmissione avviene anche per contatto diretto con persone infette o attraverso oggetti.

Le persone infette, sono contagiose da un giorno o due prima che i sintomi compaiono, fino a circa cinque giorni dopo l'inizio della sintomatologia, talvolta fino a 10 giorni dopo. Questo significa che il virus può essere trasmesso anche da persone apparentemente sane. I consigli dei medici: il miglior rimedio è il riposo a casa, stare al caldo e bere molta acqua per evitare la disidratazione. Si può assumerne se necessario, paracetamolo o ibuprofene per abbassare la temperatura se la febbre è elevata e alleviare i dolori.
  • regione puglia
  • influenza
Altri contenuti a tema
Cresce la Puglia del turismo Cresce la Puglia del turismo Investimenti nelle strutture ricettive. Oltre 9mila posti letto alberghieri incentivati dalla Regione in soli tre anni
Nuova discarica di Andria, Di Bari (M5S): "Zitti, zitti, perchè nessuno deve sapere" Nuova discarica di Andria, Di Bari (M5S): "Zitti, zitti, perchè nessuno deve sapere" Intervento VIDEO della consigliera regionale pentastellata avv. Grazia Di Bari
Trasporto pubblico: l'ass. Giannini risponde a Di Bari (M5S), "Puntiano all'ammodernamento" Trasporto pubblico: l'ass. Giannini risponde a Di Bari (M5S), "Puntiano all'ammodernamento" Confermata la prossima riapertura della linea Ruvo/Corato
Il sottosegretario alle Politiche Agricole Alessandra Pesce, a Bari per incontrare gli olivicoltori Il sottosegretario alle Politiche Agricole Alessandra Pesce, a Bari per incontrare gli olivicoltori Sarà in Puglia sabato 23 febbraio, alla Fiera del Levante
Gilet arancioni, Emiliano: "La Regione al fianco degli olivicoltori" Gilet arancioni, Emiliano: "La Regione al fianco degli olivicoltori" "Pronti ad attingere dall'avanzo di amministrazione se il Governo lo sblocca". Il VIDEO
"Finché sarò sindaco non ci sarà nessuna nuova discarica" "Finché sarò sindaco non ci sarà nessuna nuova discarica" Nicola Giorgino chiarisce la vicenda sulla paventata apertura di una nuova discarica ad Andria
Riparto Fondo Sanitario: alla Puglia assegnati 57 mln in più rispetto allo scorso anno Riparto Fondo Sanitario: alla Puglia assegnati 57 mln in più rispetto allo scorso anno Emiliano: "Risultato importante". Marmo (F.I:): "Soldi in più solo perchè la popolazione è più vecchia"
D'Ambrosio (M5S): "Andria si appresta ad avere una nuova discarica di rifiuti" D'Ambrosio (M5S): "Andria si appresta ad avere una nuova discarica di rifiuti" La clamorosa notizia è stata resa nota dal parlamentare pentastellato che parla di un accordo tra Regione e Comune di Andria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.