Caserma Carabinieri di Andria
Caserma Carabinieri di Andria
Cronaca

Indagini serrate dei Carabinieri per individuare l'autore del duplice ferimento

Diversi testimoni ascoltati nella caserma di viale Gramsci

Indagini serrate dei carabinieri della Compagnia di Andria dopo il duplice ferimento avvenuto intorno alle ore 13 di stamane in via Indipendenza, all'interno di un immobile ex IACP. In queste ore i militari, dopo aver acquisito immagini dalle videocamere della zona, stanno ascoltando nella caserma di viale Gramsci diversi testimoni, presenti sul luogo del ferimento.

Si sta investigando a 360 gradi nella vita dei due giovani feriti, di 27 e 29 anni, per ricostruire il contesto in cui è maturato il conflitto a fuoco. Inutile aggiungere che tuti gli elementi sono al vaglio dei militari del nucleo operativo dell'Arma, coordinati dalla Procura tranese: da una prima ricostruzione sarebbero tre gli uomini coinvolti nell'accesa discussione, avvenuta nel quartiere Monticelli, a pochi passi dalla chiesa di San Giuseppe Artigiano e vicino all'immobile che ospiterà tra pochi mesi la Questura della Bat.

Uno dei feriti, il 27enne, da poco residente nella palazzina, avrebbe incontrato gli altri due nell'atrio condominiale. La discussione, però, sarebbe degenerata tanto che uno di loro avrebbe estratto una pistola calibro 38 sparando almeno 2 colpi: un proiettile ha ferito all'inguine il 29enne, il più grave dei feriti mentre l'altro ha colpito di striscio alla caviglia il 27enne. Entrambi sono ricoverati presso il reparto chirurgia del nosocomio andriese.
  • Comune di Andria
  • carabinieri andria
  • procura della repubblica trani
  • sparatoria andria
Altri contenuti a tema
Inaspettata battuta d'arresto della Regione circa i lavori di messa in sicurezza della discarica ex fratelli Acquaviva Inaspettata battuta d'arresto della Regione circa i lavori di messa in sicurezza della discarica ex fratelli Acquaviva Le consigliere comunali M5S Andria Doriana Faraone e Nunzia Sgarra chiedono lumi al Sindaco Bruno
Calcit Andria: «Bene gli hub dedicati ai malati oncologici. Ora accelerare con i medici di base» Calcit Andria: «Bene gli hub dedicati ai malati oncologici. Ora accelerare con i medici di base» La soddisfazione del Presidente Mariano dopo gli appelli dei giorni scorsi
Sicurezza ed ordine pubblico nella Bat: impegno bipartisan di Piarulli (M5S) e Caracciolo (Pd) Sicurezza ed ordine pubblico nella Bat: impegno bipartisan di Piarulli (M5S) e Caracciolo (Pd) Dopo le dichiarazioni del Procuratore Nitti: "Il territorio ha urgente bisogno di nuove forze dell'ordine"
Cimitero Comunale: ordinanza sindacale per camere mortuarie Cimitero Comunale: ordinanza sindacale per camere mortuarie Concessi 10 giorni per eseguire tutte le inumazioni delle salme adesso nella camera mortuaria
Consiglio comunale: si discute del regolamento del canone unico Consiglio comunale: si discute del regolamento del canone unico Altro argomento in discussione quello della crisi del commercio ambulante in città
La primavera tarda ancora ad arrivare: maltempo, nuvole e pioggia su Andria La primavera tarda ancora ad arrivare: maltempo, nuvole e pioggia su Andria E' allerta meteo gialla: dalle 8 di lunedì 19 aprile e per le successive 12 ore
Il saluto di pronta guarigione del Sindaco Bruno al collega Bottaro di Trani Il saluto di pronta guarigione del Sindaco Bruno al collega Bottaro di Trani Nel video/post serale, la preoccupazione dei "contagi sempre elevati"
Ventola (FDI): "L’allarme del Procuratore Nitti non cada nel vuoto. Provincia Bat nacque per essere incisivi contro il crimine" Ventola (FDI): "L’allarme del Procuratore Nitti non cada nel vuoto. Provincia Bat nacque per essere incisivi contro il crimine" "Un territorio, un popolo, una comunità non progredisce in assenza di sicurezza e giustizia"
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.