Sporcizia e degrado in via Marche
Sporcizia e degrado in via Marche
Vita di città

Terreno incolto di via Marche scambiato per una discarica: ancora degrado nel quartiere Monticelli

Per settimane, un bidone d'olio è rimasto abbandonato sul ciglio della strada, stracolmo di rifiuti. Ora è stato finalmente rimosso

La piaga dei rifiuti gettati per strada ad Andria non accenna ad arrestarsi. Fin troppe sono le segnalazioni di zone invase dalle immondizie, sia nelle campagne (dove si registra una situazione a dir poco tragica) che in città. Vi riportiamo questa volta l'emblematico caso di via Marche, nel quartiere Monticelli, dove è presente un grande terreno incolto che qualcuno ha scambiato, e continua a farlo, per una discarica a cielo aperto; tra i rifiuti abbandonati ci sono soprattutto gli inerti.

Un luogo che da tempo si presenta in condizioni disastrose: per questa ragione, la parrocchia Madonna di Pompei in collaborazione con la comunità di S. Giuseppe Artigiano e l'associazione 3Place aveva effettuato il 1° dicembre scorso un'azione di pulizia nel quartiere e in particolare nell'orto di via Marche. Un clean up con adulti e bambini per dare un segnale forte e lanciare un messaggio: siamo tutti responsabili dei luoghi che quotidianamente viviamo, noi sporchiamo e noi dobbiamo pulire. Evidentemente, però, il messaggio non è stato recepito da qualche incivile, viste le sudicie condizioni in cui la strada e il terreno incolto si presentano allo stato attuale, come testimoniano le foto in basso.

Tra l'altro, per diverse settimane è stato abbandonato sul ciglio della strada un grosso bidone che in precedenza conteneva olio per autovetture: oltre al danno, ovvero che qualche buontempone lo ha lasciato nel posto sbagliato, anche la beffa, in quanto è stato utilizzato come un contenitore per gettare altra immondizia, riempiendolo fino all'inverosimile. La situazione è ormai inaccettabile, con tanto di proteste da parte dei residenti: diverse volte i sacerdoti della parrocchia Madonna di Pompei, situata in Piazza delle Regioni a pochi passi da via Marche, hanno segnalato alle Forze dell'Ordine l'ingombrante presenza del bidone d'olio; per diversi giorni nessuno si è fatto vivo per intervenire, ma finalmente nelle scorse ore il bidone è stato rimosso.

Il quartiere Monticelli ha ormai perso la pazienza e non vuole più essere lasciato nel dimenticatoio dalle istituzioni, ma invoca con forza una maggiore attenzione dai piani alti. E intanto, i rifiuti per strada continuano ad aumentare perchè gli incivili non mancano mai: in questo modo dimostriamo di essere ancora retrogradi, ben lontani dal comprendere cosa significhi la parola "rispetto": siamo nel 2020 o è ancora l'età della pietra? Lì la civiltà non era ancora nata, ma senz'altro erano più rispettosi di noi nei confronti dell'ambiente.
IMG WAIMG WAIMG WAIMG WA
  • Rifiuti
  • parrocchia madonna di pompei
Altri contenuti a tema
3Place: ecco come raccogliere e smaltire rifiuti domestici 3Place: ecco come raccogliere e smaltire rifiuti domestici Le indicazioni dell'Istituto Superiore di Sanità in caso di positività o quarantena obbligatoria
Raccolti solo rifiuti indifferenziati nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al Covid-19 Raccolti solo rifiuti indifferenziati nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al Covid-19 Lo comunica l'impresa Sangalli con una nota
Coronavirus, raccolta rifiuti: "Restano perplessità sui riscontri della Sangalli" Coronavirus, raccolta rifiuti: "Restano perplessità sui riscontri della Sangalli" I delegati USB Sabino Albano ed Gaetano Germoglio, replicano alla nota dell'azienda di Monza
Positivo al tampone coronavirus dipendente della Sangalli. L'azienda: "Tutto svolto nel rispetto del DPCM" Positivo al tampone coronavirus dipendente della Sangalli. L'azienda: "Tutto svolto nel rispetto del DPCM" Il lavoratore non avrebbe comunque utilizzato gli spogliatoi in comune con gli altri dipendenti
Coronavirus, rifiuti: la USB contesta alcune decisioni della Società Sangalli Coronavirus, rifiuti: la USB contesta alcune decisioni della Società Sangalli Sabino Albano e Gaetano Germoglio, delegati aziendali: "Nessuna comunicazione sul Documento Valutazione Rischi"
Coronavirus, Sangalli: "La sicurezza dei nostri lavoratori è il primo impegno" Coronavirus, Sangalli: "La sicurezza dei nostri lavoratori è il primo impegno" Le assicurazioni dell'azienda che svolge la raccolta rifiuti urbani ad Andria: "Attività svolte in raccordo con le Autorità Sanitarie e le Prefetture "
Anche i Carabinieri Forestali di Andria impegnati nello scovare gli incivili dei rifiuti Anche i Carabinieri Forestali di Andria impegnati nello scovare gli incivili dei rifiuti Elevate sanzioni per i privati, fino a 3000 euro. Più salate per le imprese, i cui illeciti abbandoni sono sanzionati penalmente
L'intervento dopo ripetute segnalazioni: via Marche finalmente ripulita dai rifiuti L'intervento dopo ripetute segnalazioni: via Marche finalmente ripulita dai rifiuti Un operatore della società Sangalli ha provveduto a rimuovere le immondizie dal manto stradale
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.