Tribunale Andria
Tribunale Andria
Enti locali

Il ministro Cancellieri firma il decreto: cinque anni di vita per il Tribunale di Andria

Soppresse le sezioni di Barletta, Canosa e Ruvo. Resta in vita anche Molfetta. Dal 12 settembre tutto sarà trasferito nella sede principale di Trani

Non erano previsti cambiamenti e così è stato. In serata il ministro della giustizia Anna Maria Cancellieri ha firmato il decreto che sopprime le sezioni di tribunale di Barletta, Canosa e Ruvo di Puglia. La notizia dell'ufficialità è stata subito comunicata al presidente del Tribunale di Trani Filippo Bortone. Secondo quanto anticipato, il decreto prevede il mantenimento della sezione di Molfetta per 2 anni per portare a compimento il contenzioso pendente al 12 settembre e della sezione di Andria che in 5 anni dovrà esaurire i propri ruoli nonché quelli di Ruvo.

Dal 13 settembre il Tribunale di Trani sarà unica sede giudiziaria per qualsiasi nuovo procedimento dell'intero circondario che ha competenza su 11 comuni: Trani, Andria, Bisceglie, Barletta, Canosa, Corato, Minervino, Molfetta, Ruvo, Spinazzola, Terlizzi. Il contenzioso attualmente pendente a Canosa e Barletta verrà esaurito sempre nella sede di Trani. L'anno prossimo è previsto anche l'accorpamento e la riorganizzazione degli uffici del Giudice di Pace, a meno che le amministrazioni comunali non si facciano carico delle relative spese di funzionamento.
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.