Il Centro Subacqueo di Andria raccoglie rifiuti dal fondale marino
Il Centro Subacqueo di Andria raccoglie rifiuti dal fondale marino
Associazioni

Il Centro Subacqueo di Andria ripulisce il fondale marino di Cala Incina

Parte la stagione 2020 del sodalizio andriese, che prosegue nelle iniziative di sensibilizzazione al rispetto per l'ambiente

E' cominciata ieri domenica 7 giugno, vigilia della Giornata Mondiale degli Oceani, la stagione 2020 del Centro Subacqueo di Andria: dodici sub concittadini, guidati dal responsabile e veterano del sodalizio Giuseppe Bartolomucci, hanno raccolto numerosi rifiuti dal fondale marino di Cala Incina, incantevole insenatura al confine tra Monopoli e Polignano a Mare caratterizzata dalla presenza di una torre omonima (costruita nel XVI secolo dai Saraceni) e nascosta da un'alta scogliera.

Lenze, piombo, pile, tagliaunghie, candele, plastica in grande quantità e molto altro è il (purtroppo) ricco raccolto che il Centro Subacqueo andriese ha estratto dalle profondità del mare: un'iniziativa che i sub andriesi hanno già svolto in passato, sia per conto proprio che in occasione di giornate nazionali volte alla sensibilizzazione contro il preoccupante fenomeno dell'abbandono dei rifiuti nelle acque. Un comportamento, quello dei volontari amanti del mare, che vuole fungere da esempio per tutti, affinchè si ponga un freno all'inciviltà umana che uccide tantissime specie animali marine, alcune delle quali ormai in via di estinzione proprio a causa del nostro sconsiderato comportamento.

Tra le attività del Centro Subacqueo di Andria, oltre a corsi e immersioni organizzate a stretto contatto con la biodiversità marina, occupa un posto in primo piano il rispetto per l'ambiente, che si concretizza anche con la liberazione di specie animali (in particolare tartarughe) nei mari del nostro territorio, in collaborazione con le autorità competenti.
Social Video1 minutoCentro Subacqueo Andria
  • Centro Subacqueo di Andria
Altri contenuti a tema
Nasce la sezione di Fareambiente Mare della provincia Bat Nasce la sezione di Fareambiente Mare della provincia Bat Sottoscritto un protocollo d’intesa tra il Laboratorio verde Fareambiente e il Centro Subacqueo Andria
Il Centro Subacqueo di Andria a Taranto per ripulire il fondale da un “mare” di plastica Il Centro Subacqueo di Andria a Taranto per ripulire il fondale da un “mare” di plastica Domenica 11 ottobre hanno preso parte all’iniziativa il ragazzo "specialmente" abile, Mauro Terrone e alcuni volontari di “One World”
Spiagge e fondali più puliti grazie all’intervento di Legambiente e dei subacquei andriesi Spiagge e fondali più puliti grazie all’intervento di Legambiente e dei subacquei andriesi Domenica 2 agosto nella zona Levante di Barletta, i volontari rimuovono 700 chilogrammi di rifiuti
Da Andria a Polignano a mare per partecipare all'iniziativa di Legambiente 'Spiagge e fondali puliti 2018" Da Andria a Polignano a mare per partecipare all'iniziativa di Legambiente 'Spiagge e fondali puliti 2018" Una decina di componenti del Centro Subacqueo di Andria, capitanati da Giuseppe Bartolomucci hanno raccolto circa 100 chili di rifiuti
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.