Italia chiama Europa
Italia chiama Europa
Bandi e Concorsi

«Giovani per il sociale»: 12 milioni di euro per progetti dal Mezzogiorno

Un bando per i giovani, con scadenza il 31 gennaio prossimo. Progetto promosso dal Ministro per la Coesione Territoriale e dal Ministro per la Cooperazione Internazionale e l'Integrazione.

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Fra ventisei giorni scadrà il bando Giovani per il sociale, intervento promosso dal Ministro per la Coesione Territoriale e dal Ministro per la Cooperazione Internazionale e l'Integrazione. L'azione è diretta a promuovere e a sostenere progetti del privato sociale nei territori delle Regioni Obiettivo Convergenza (per l'Italia le regioni ammissibili sono Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, a cui si aggiunge la Basilicata ammessa a beneficiare di questo obiettivo a titolo transitorio - phasing out -).

Ma in cosa consiste il progetto?

Favorire e strutturare risposte coerenti con i fabbisogni di coesione sociale e di promuovere reti e soggetti non profit presenti sul territorio. I beneficiari sono i giovani di età compresa tra i 14 ed i 35 anni, i quali potranno partecipare in forma singola o ATS (associazione temporanea di scopo) attraverso: cooperative sociali o associazioni di promozione sociale; organizzazioni di volontariato ed Onlus; fondazioni, enti morali ed ecclesiastici e ONG (organizzazioni non goverantive). In particolare a maggioranza negli organi direttivi del proponente deve essera composta da giovani di età compresa tra 18 e 35 anni.

Infine, ogni proposta progettuale può beneficiare di somme non inferiori a 100.000 euro né superiori a 200.000 euro, dei 12.763.000 a dotazione del programma. Il plico dovrà essere spedito tramite raccomandata con avviso di ricevimento e dovrà pervenire, improrogabilmente, entro il 31 gennaio 2013.

Per ulteriori informazioni, visitare il seguente link: http://www.gioventu.gov.it/bandi/2012/10/30/bandoservizi.aspx
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.