Vincenza Angrisano
Vincenza Angrisano
Cronaca

Femminicidio ad Andria: Vincenza Agrisano pronta a trasferirsi in una casa lontana dal marito

Il femminicidio è "l'esito di una progressione criminosa e di una escalation criminale", partita il 23 novembre scorso

"Avrebbe preso in affitto un appartamento e si sarebbe trasferita il 20 dicembre" Vincenza Angrisano, la 42enne uccisa dal marito il 28 novembre in una casa alla periferia di Andria. Da circa "un mese", tra i due, i litigi "erano sempre più frequenti – si legge nell'ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere nei confronti di Luigi Leonetti firmata dal Gip del Tribunale di Trani, Lucia Anna Altamura. L'uomo, 51 anni è detenuto nella casa circondariale di Lucera (Fg), è accusato di omicidio volontario aggravato dall'aver commesso il fatto nei confronti della coniuge.

Il femminicidio è "l'esito di una progressione criminosa e di una escalation criminale", partita il 23 novembre scorso "mediante due forti schiaffi in volto", emerge dal provvedimento. La 42enne in quella circostanza aveva fatto ricorso alle cure del caso nell'ospedale di Barletta. Leonetti, nelle sue dichiarazioni, ha confessato di aver "sedimentato l'idea di uccidere sua moglie. Non aveva ben chiaro il momento, né il luogo, né la modalità, ma questo pensiero si era riproposto più volte nella sua mente". Fatto che poi è accaduto il 28 novembre. È stato proprio lui a chiamare il 118 "per prestare le necessarie cure" alla donna che "a suo dire stava 'per morire'" ma aggiungendo anche "di non volerle dare soccorso, affermando per ben tre volte 'non mi interessa'" aiutarla.

All'arrivo degli operatori sanitari poi avrebbe confessato. "Zia, papà ha accoltellato mamma, ha ucciso mamma. Corri". Sono le parole che il maggiore dei due figli della coppia ha pronunciato al telefono chiamando la sorella della madre.
  • Comune di Andria
  • violenza sulle donne
  • procura della repubblica trani
  • Femminicidio
  • Vincenza Angrisano
Altri contenuti a tema
Quarta edizione del Premio della Pace, organizzato dal Rotary Club Andria Castelli Svevi Quarta edizione del Premio della Pace, organizzato dal Rotary Club Andria Castelli Svevi Questa mattina la cerimonia di consegna
Le associazioni cittadine contro la bretella sud della tangenziale, mentre si dimette il capogruppo del Pd Le associazioni cittadine contro la bretella sud della tangenziale, mentre si dimette il capogruppo del Pd Intanto ieri il Consiglio di Stato non si è pronunciato sulla sospensiva chiesta dal Comune di Andria. Si andrà a sentenza
Approvato raddoppio ferroviario Andria-Barletta e la realizzazione di una Casa - Ospedale di Comunità Approvato raddoppio ferroviario Andria-Barletta e la realizzazione di una Casa - Ospedale di Comunità Nel corso della massima assise cittadina di ieri 28 febbraio
Restauro e riuso di Palazzo Ducale: pubblicato il bando per l'appalto integrato Restauro e riuso di Palazzo Ducale: pubblicato il bando per l'appalto integrato Un recupero completo degli spazi distribuiti nei quattro livelli dell’edificio, che trasformeranno lo storico palazzo in un polo culturale
Periti agrari esclusi dal bando servizio esternalizzato UMA: le critiche del Collegio provinciale Periti agrari esclusi dal bando servizio esternalizzato UMA: le critiche del Collegio provinciale La richiesta di spiegazioni rivolta all'Amministrazione comunale: "Un vero e proprio sgarbo istituzionale"
Centro di aggregazione Fornaci: la Giunta comunale da il via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica Centro di aggregazione Fornaci: la Giunta comunale da il via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica Intervento di manutenzione straordinaria
In giunta il ponte Bailey e messa in sicurezza del Canale Ciappetta-Camaggio In giunta il ponte Bailey e messa in sicurezza del Canale Ciappetta-Camaggio Approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica
Ad Andria al via le candidature per l'esternalizzazione del servizio Uma Ad Andria al via le candidature per l'esternalizzazione del servizio Uma Ecco tutte le informazioni utili per gli interessati
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.