Esplode cassonetto per bomba carta in via Paganini
Esplode cassonetto per bomba carta in via Paganini
Cronaca

Esplode cassonetto per bomba carta in via Paganini: identico episodio accadde il 31 dicembre del 2021

Il contenitore danneggiato è stato rimosso questa mattina: l'episodio sarà denunciato alle Forze dell'ordine

Un cassonetto per la raccolta degli indumenti usati, della ditta Cannone s.r.l., che ad Andria come in numerose altri parti d'Italia, svolge questo tipo di attività dietro autorizzazione, ha visto danneggiato un proprio contenitore la scorsa notte, posizionato in via Paganini, molto probabilmente da una bomba carta, la cui esplosione ha divelto parte della lamiera, nella parte inferiore laterale.

Già questa mattina l'intero cassonetto è stato rimosso e sostituito con un altro identico. Dell'episodio sarà data ufficialmente notizia dalla Ditta Cannone alle Forze dell'ordine, nei prossimi giorni.

Come si ricorderà, identico episodio accadde la sera del 31 Dicembre 2021, prima dei festeggiamenti di capodanno. Alcuni balordi, successivamente indentificati e denunciati all'autorità giudiziaria dalla Polizia di Stato, pensarono di far esplodere un cassonetto in metallo della ditta Cannone s.r.l., utilizzato per la raccolta di indumenti usati ed ubicato in zona Corso Europa Unita, ad Andria.

A seguito di una minuziosa attività d'indagine svolta dalla Squadra Mobile di Barletta-Andria-Trani, il Questore firmò tre provvedimenti di Daspo Urbano, elaborati dall'Ufficio Anticrimine, nei confronti di tre soggetti che furono ritenuti gli autori della potente deflagrazione, ripresa da un cellulare di un residente della zona, che nel giro di poco tempo divenne virale.

Per precisione, l'Ufficio Anticrimine della locale Questura, tenuto conto del fatto che l'episodio violento si era verificato nei pressi di alcuni esercizi commerciali, avviò e concluse, dopo una adeguata istruttoria, il procedimento amministrativo volto appunto all'emissione dei tre provvedimenti di "Divieto di accesso alla aeree urbane" previsti dall'art. 13 bis D.L. 1472017 che prescrivono il divieto di accesso per un periodo pari a 12 mesi all'interno dei locali pubblici della zona interessata dall'evento dell' esplosione.
  • Comune di Andria
  • Rifiuti
  • Azienda Cannone indumenti usati
Altri contenuti a tema
Centro Zenith: "Momento importante oggi 23 febbraio 2024 per Andria" Centro Zenith: "Momento importante oggi 23 febbraio 2024 per Andria" Prof. Fortunato: "Nasce un importante argine al malaffare e alla criminalità"
Vurchio (Pd): "Contrapporre alla criminalità organizzata la Legalità organizzata" Vurchio (Pd): "Contrapporre alla criminalità organizzata la Legalità organizzata" Lo dichiara il Presidente del consiglio comunale
Antiracket FAI di Andria, Di Bari (M5S): “Segnale forte per la città. Importante fare rete per aumentare le denunce” Antiracket FAI di Andria, Di Bari (M5S): “Segnale forte per la città. Importante fare rete per aumentare le denunce” Presente oggi all’evento che si è tenuto nella sala consiliare del Comune di Andria
On. Matera (FdI): "Una bella giornata all’insegna della legalità per Andria" On. Matera (FdI): "Una bella giornata all’insegna della legalità per Andria" "Prima l’incontro con il nuovo questore della Bat, Fabbrocini, e poi inaugurazione dello sportello anti-racket"
“Rassegna teatrale in vernacolo”: pubblicata la manifestazione di interesse “Rassegna teatrale in vernacolo”: pubblicata la manifestazione di interesse Il Comune di Andria intende raccogliere tutte le manifestazioni di interesse
Ciclovia urbana: conferenza stampa per illustrare il progetto Ciclovia urbana: conferenza stampa per illustrare il progetto In programma oggi, giovedì 22 febbraio presso la sala giunta di Palazzo di Città
UdC Andria: «Il Comune renda nota la possibilità di sottoscrivere alcune iniziative di legge popolare» UdC Andria: «Il Comune renda nota la possibilità di sottoscrivere alcune iniziative di legge popolare» Riguardano lo stop all’indottrinamento gender nelle scuole, il diritto alla libertà di pagamento in contanti e quello all’autoproduzione del cibo
Fratelli d'Italia Andria: "L’area del cantiere dell’interramento continua ad avere livelli molto alti di inquinamento" Fratelli d'Italia Andria: "L’area del cantiere dell’interramento continua ad avere livelli molto alti di inquinamento" Commissario cittadino dott. Sabino Napolitano: "dall’amministrazione Bruno solo parole, parole e parole!"
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.