Premio alla carriera a Lino Banfi
Premio alla carriera a Lino Banfi
Attualità

Emiliano conferisce il premio alla carriera a Lino Banfi

Cerimonia a Bari, presso il teatro Petruzzelli durante il Bifest

"Io in questo momento, non lo faccio vedere, ma sono commosso": sono le parole di Lino Banfi dal palco del Teatro Petruzzelli dove ieri sera, giovedì 30 settembre, ha ricevuto il premio Bifest alla carriera, tra gli applausi e l'affetto del pubblico. A consegnare il riconoscimento all'attore di origini andriesi il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha detto:

"Lino, questa è casa tua. E quando dico che è casa tua mi riferisco ad un sentimento intimo. Ogni volta che ti incontriamo, che ti ascoltiamo o rivediamo in un film, sentiamo una tua battuta - anche quelle più contestate come "porca puttena" - noi pensiamo al coraggio che hai avuto, perché la cultura italiana è meravigliosa, ma anche difficilissima e piena di insidie. E tu le hai sfidate tutte, mantenendo la tua identità, mantenendo il tuo linguaggio. Inventando giorno per giorno, come faceva il grande Totò, delle battute che inserivi nei copioni all'insaputa dei registi. Battute che noi ripetiamo sempre, non solo quando facciamo festa e siamo in famiglia, ma quando per esempio sentiamo qualcuno che sta parlando troppo o in maniera impropria, tutti, in tutta Italia, diciamo "condinua, condinua".
Noi con questo premio vogliamo abbracciarti e identificarci con questo coraggio che tu hai mostrato. Un coraggio che io voglio invitare tutti i pugliesi a tenere sempre. Siate sempre fieri anche, qualche volta, del vostro piccolo e fantasioso provincialismo. Tutti in qualche modo hanno curiosità di conoscere la Puglia, tutti hanno desiderio di approfondire le nostre tradizioni, il nostro modo di parlare, di cucinare, di vivere e questo grazie al grande coraggio di tanti pugliesi che senza mai snaturarsi hanno amato il mondo intero, le culture di ogni luogo della terra, ma sono sempre rimasti uguali a sé stessi come gli hanno insegnato i genitori, i nonni e tutte le persone che fanno parte della nostra storia.
Quindi sono veramente orgoglioso, non solo come persona, ma come rappresentante di una bellissima comunità come quella pugliese, di consegnarti questo bellissimo premio alla carriera. Strameritato".

Il direttore artistico del Bifest Felice Laudadio ha letto le motivazioni del premio:
"Il premio Bifest alla carriera viene attribuito ad una delle principali personalità pugliesi del mondo dello spettacolo e del cinema.
Un artista che con pazienza e dedizione ammirevoli ha saputo conquistarsi, ruolo dopo ruolo, l'affetto e la stima del pubblico, con grande spirito di autoironia e con una brillantezza volutamente sgangherata, ma anche contagiosa e sopra le righe come solo gli artisti coraggiosi sanno fare.
Un attore capace di essere sempre al posto giusto e al momento giusto, attento ai colleghi e generoso che – senza nascondersi mai – ha saputo adattarsi al tempo che passava e ad indossare le maschere che gli venivano presentate dalla sua età, senza cercare scorciatoie e senza alcuna vanità: è così che sono nati personaggi indimenticabili per l'immaginario pop italiano: da Oronzo Canà "allenatore nel pallone" a Nonno Libero; dal commissario Lo Gatto al pompiere Nicola Ruoppolo, dal brigadiere Pasquale Zagaria a Nicola Abatecola di Grandi Magazzini, Lino Banfi ci ha accompagnato nel racconto di transizione dell'Italia dell'ultimo mezzo secolo, facendoci divertire, ma anche riuscendo più volte a commuoverci.
Tutti noi dobbiamo essere grati a Lino Banfi: e, in fondo, gli dobbiamo qualcosa.
Se – come diceva Charlie Chaplin – un giorno senza una risata è un giorno sprecato, Lino Banfi ci ha permesso di non buttare le nostre giornate e di 'guadagnare' il tempo di film leggeri e di intrattenimento capaci di farci apprezzare le fortune della vita e insegnandoci nostro malgrado ad imparare a ridere di noi stessi".
Premio alla carriera a Lino BanfiPremio alla carriera a Lino BanfiPremio alla carriera a Lino BanfiPremio alla carriera a Lino BanfiPremio alla carriera a Lino BanfiPremio alla carriera a Lino BanfiPremio alla carriera a Lino BanfiPremio alla carriera a Lino BanfiPremio alla carriera a Lino Banfi
  • regione puglia
  • michele emiliano
  • Lino Banfi
Altri contenuti a tema
Covid, sensibile aumento dei ricoveri in Puglia Covid, sensibile aumento dei ricoveri in Puglia Gli attualmente positivi superano quota 4500
Si va organizzando in Puglia la campagna vaccinale per la fascia di età dai 5 agli 11 anni Si va organizzando in Puglia la campagna vaccinale per la fascia di età dai 5 agli 11 anni Sono circa 244mila i bambini 5-11 anni che compongono la platea vaccinabile in Puglia
Proseguono senza sosta nella Bat le somministrazioni dei vaccini anti covid 19 Proseguono senza sosta nella Bat le somministrazioni dei vaccini anti covid 19 Il consigliere Amati plaude all'iniziativa di avere anche i laboratori mobili della Difesa, in grado di processare tamponi effettuati a domicilio da team militari
Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Scende però il numero dei ricoverati
Regione: impegnati 15 mln per formazione post laurea e 30 mln per obbligo formativo Regione: impegnati 15 mln per formazione post laurea e 30 mln per obbligo formativo Nuove misure per la formazione professionale a favore dei giovani
Regione: incontro con i pediatri di libera scelta per le vaccinazioni fascia 5-11 Regione: incontro con i pediatri di libera scelta per le vaccinazioni fascia 5-11 Avviato la discussione sulle modalità e i luoghi di vaccinazione dei bambini
Vaccini anticovid: in poche ore 12.500 prenotazioni della terza dose per la fascia 18-40 Vaccini anticovid: in poche ore 12.500 prenotazioni della terza dose per la fascia 18-40 Grande spinta sul fronte della somministrazione di vaccini. Il target da raggiungere per la Puglia fino al 6 dicembre è di 26mila vaccini al giorno
Musei statali pugliesi: biglietti online, lavoratori bye bye Musei statali pugliesi: biglietti online, lavoratori bye bye Dei 24 dipendenti del concessionario Nova Apulia, che curava la biglietteria di Castel del Monte, solo 6 sono stati riassorbiti. Licenziamento per gli altri 18 lavoratori
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.