Maria Selvarolo
Maria Selvarolo
Associazioni

Eletta Maria Selvarolo, Presidente dell'Azione Cattolica Diocesana di Andria

"Accanto ad una nuova nomina sorgono timori, sensazioni di inadeguatezza di fronte ad un incarico molto complesso, delicato, impegnativo"

La canosina Maria Selvarolo è la neo Presidente dell'Azione Cattolica Diocesana di Andria. "È difficile descrivere lo stato d'animo con cui ho accolto la nomina a Presidente Diocesana dell'Azione Cattolica pervenutami dal Vescovo Monsignor Luigi Mansi." E' la prima dichiarazione rilasciata da Maria Selvarolo : "Senz'altro, stupore, - continua nelle sue affermazioni - ma anche una sensazione di inadeguatezza e nello stesso tempo onorata: gioia perché l'Azione Cattolica è diventata nel tempo anche la mia famiglia, vivendola intensamente, dandole il mio contributo, proiettata sempre ad approfondirne lo stile identitario associativo per favorirne la conoscenza mettendomi a servizio della Chiesa diocesana… Certamente accanto ad una nuova nomina sorgono timori, sensazioni di inadeguatezza di fronte ad un incarico molto complesso, delicato, impegnativo."

Nonostante ciò, come lei stessa ha dichiarato, ritiene tale nomina un privilegio, impegnativo sì, ma nello stesso tempo mette in moto coraggio e tanta voglia di percorrere in novità di vita un nuovo pezzo di strada associativa diocesana in cui confluisce tutto il suo cuore, la sua intelligenza, il suo servizio solidale. "Oggi, - dichiara Selvarolo – prevalgono l'indifferenza relazionale, il bisogno esasperato della competizione, la conflittualità, quando dobbiamo fare i conti non solo con noi stessi, ma soprattutto con il bene comune , l'alimento di cui il presente ha bisogno di nutrirsi più di ieri". Oggi più che mai non si può trascurare il "noi", simbolo di una comunità vera e solidale, che deve prendere il sopravvento in un mondo dove regna l'indifferenza verso l'altro, perché spinti dal desiderio esasperato di autoaffermazione, competizione, conflittualità tra singoli e gruppi; si sperimenta sempre più la fatica di convergenza, quando si devono prendere delle decisioni per il bene comune .

"Per questo, come Chiesa e come Azione Cattolica, dobbiamo lavorare insieme – come afferma la Presidente neoeletta – affinché ci si educhi al noi, essenziale per vivere una vita in sintonia con il Vangelo, fecondando ogni giorno il senso di responsabilità e corresponsabilità, di appartenenza, di considerarsi parte integrante e non solo spettatori, una realtà quest'ultima che provoca una sensazione di fatica, fallimento, aridità interiore, che ci allontana dalla impronta che Dio ha piantato in ciascuno di noi".

"L'Associazione Cattolica risente dei cambiamenti veloci che la vita ci impone e con cui dobbiamo fare i conti, - conclude la neo Presidente Maria Selvarolo – con chi, fuori e dentro il mondo associativo, vive questo tempo con un pensiero nostalgico del passato. Bisogna cercare di correlare il passato e il presente attraverso una giusta e forte esigenza di rinnovamento; tutto questo deve coniugarsi sapientemente con la specifica identità associativa che non può essere statica, ma dinamica, cioè evolversi senza snaturarsi, riconoscersi dentro il cambiamento, scoprire in sé sempre un grande fermento, una passione sempre nuova verso l'uomo e verso Dio".

La neo Presidente riconosce una forte consapevolezza del lavoro che si accinge a compiere, che già si rivela imponente, abbisognevole del contributo di ciascuno, che sia frutto della propria esperienza, sensibilità, competenza, opinione ed età. Molto bello e significativo è il ruolo di ciascuno che abbraccia e valorizza il ricco patrimonio umano di ogni persona. Questo è ciò che arricchisce il nostro cammino strada facendo.
  • Diocesi di Andria
  • Azione Cattolica
Altri contenuti a tema
Don Vito Miracapillo parla della sua lunga esperienza missionaria e sociale in Brasile Don Vito Miracapillo parla della sua lunga esperienza missionaria e sociale in Brasile Evento organizzato da Italia Nostra di Andria, venerdì 24 maggio alle ore 19.30, presso la chiesa di Sant' Anna in via Flavio Giugno 19
Folla di fedeli alla processione della Madonna dell'Altomare Folla di fedeli alla processione della Madonna dell'Altomare Giovani, anziani, donne ed intere famiglie per questo rito di fede ed autentica vocazione popolare
Madonna dell'Altomare: oggi la processione per le vie della città Madonna dell'Altomare: oggi la processione per le vie della città Tanti i fedeli che parteciperanno a questo tradizionale rito, di fede ed autentica vocazione popolare
L’attesa è finita! Sabato 25 maggio 2024 riapre la Biblioteca diocesana “San Tommaso d’Aquino” L’attesa è finita! Sabato 25 maggio 2024 riapre la Biblioteca diocesana “San Tommaso d’Aquino” Circa 1000 mq di spazi riqualificati, pensati fin dal primo momento per tutte quelle persone che li abiteranno
Riconoscimento Fondazione Intesa Sanpaolo per il restauro delle ante reliquario del Museo Diocesano San Riccardo Riconoscimento Fondazione Intesa Sanpaolo per il restauro delle ante reliquario del Museo Diocesano San Riccardo Effettuato dai restauratori Luigi Valerio Iaccarino e Giuseppe Zingaro, titolari dello "Studio Arte Restauro" di Andria
(R)Estate Insieme 2024: 5^ edizione del progetto della Caritas diocesana (R)Estate Insieme 2024: 5^ edizione del progetto della Caritas diocesana C come Curiosando! È la curiosità il fil rouge dell’esperienza che viene proposta per l’estate 2024
Pellegrinaggio a Fatima dall’11 al 16 settembre 2024 Pellegrinaggio a Fatima dall’11 al 16 settembre 2024 Organizzato dall’UNITALSI, sotto sezione di Andria, unitamente ad alcune comunità parrocchiali di Andria
Andria accoglie la Reliquia delle stimmate di San Francesco nell'ottavo centenario Andria accoglie la Reliquia delle stimmate di San Francesco nell'ottavo centenario Dalla parrocchia di S. Maria Vetere, alle SS. Stimmate, all'ospedale Bonomo fino ad arrivare alla masseria San Vittore
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.