chiesa di Sant'Agostino
chiesa di Sant'Agostino
Attualità

Danni a condotte idriche causano crepe sulla facciata e sul portale della chiesa di sant'Agostino

Il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo interpella il governatore Emiliano

Sarebbero state alcune perdite alle condotte idriche presenti nel centro storico a causare, in particolare nei pressi di piazza Sant'Agostino, delle vistose crepe comparse da qualche giorno sulla facciata e sul portale della chiesa che da il nome alla piazza, una delle più antiche di Andria, realizzata dall'ordine teutonico ed il cui portale è dichiarato monumento nazionale.

Sulla vicenda è intervenuto il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo

"Nella chiesa di Sant'Agostino, nel cuore del centro storico di Andria, si continuano a contare i danni a causa delle pessime condizioni delle condotte idriche. Una situazione su cui lo scorso giugno ho presentato un'interrogazione diretta al presidente Emiliano, senza ricevere risposta: la manutenzione delle condotte spetta ad Acquedotto Pugliese che, evidentemente, persevera nel non eseguirle, provocando seri rischi anche per l'incolumità pubblica e la sicurezza degli edifici. Nella chiesa di Sant'Agostino, i guasti alle condotte sono stati scoperti casualmente, per via delle crepe comparse sulla facciata e sul portale dell'edificio. Successivamente, sono state seguite delle ispezioni alle fondamenta della struttura, da cui è emerso il guasto alle condotte. Sono costretto, ora come a giugno, a chiedere se la Giunta regionale abbia in programma degli interventi per la sostituzione delle condotte idriche e se Aqp esegua, e con quale frequenza, la manutenzione ordinaria e straordinaria. Si tratta di un disservizio che può determinare un rischio per i cittadini e per il nostro patrimonio storico-culturale".
  • regione puglia
  • michele emiliano
  • chiesa sant'agostino
  • nino marmo
  • acquedotto pugliese
  • forza italia
  • centro storico andria
Altri contenuti a tema
Nomina direttori amministrativi e sanitari delle Asl: la Regione fissa nuove regole Nomina direttori amministrativi e sanitari delle Asl: la Regione fissa nuove regole La massima assise pugliese approva disegno di legge
Educazione alla cittadinanza europea e fondi comunitari, la proposta di legge di Forza Italia Educazione alla cittadinanza europea e fondi comunitari, la proposta di legge di Forza Italia “L’idea - ha spiegato Nino Marmo – nata da Beatrice De Donato e supportata da Domenico Damascelli"
Inchiesta procura di Foggia, Emiliano non più indagato: «Mi hanno ridato dignità» Inchiesta procura di Foggia, Emiliano non più indagato: «Mi hanno ridato dignità» Il governatore esulta: «Insussistente il reato di corruzione». Ma i 5 stelle attaccano: «In Regione problema con le nomine»
Procura di Foggia, sotto inchiesta anche il presidente Emiliano Procura di Foggia, sotto inchiesta anche il presidente Emiliano Il governatore: "Rispondo per una nomina mai effettuata, per non avere mai accolto le indicazioni di coloro che la peroravano"
Di Bari (M5S): "La Sanità della Bat è stata ridotta all'osso" Di Bari (M5S): "La Sanità della Bat è stata ridotta all'osso" Video messaggio della consigliera regionale pentastellata Grazia Di Bari
Cavalcavia sulla S.P. 1 Trani-Andria: la Regione stanzia 4 mln di euro Cavalcavia sulla S.P. 1 Trani-Andria: la Regione stanzia 4 mln di euro Lo annuncia il consigliere Caracciolo: ""Finiscono i disagi per gli operatori delle aziende presenti sul territorio e per tutti i cittadini"
Verso le elezioni comunali 2020: quattro donne (forse) in corsa Verso le elezioni comunali 2020: quattro donne (forse) in corsa Oltre al candidato grillino Michele Coratella che ha già annunciato la sua candidatura
Regionali: Berlusconi riceve dai vertici di Forza Italia Puglia la lista dei possibili candidati (tra cui Marmo) a presidente Regionali: Berlusconi riceve dai vertici di Forza Italia Puglia la lista dei possibili candidati (tra cui Marmo) a presidente Un confronto con gli alleati di Fratelli d'Italia e Lega potrebbe portare ad una decisiva svolta
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.