ghetto di contrada Martinelli
ghetto di contrada Martinelli
Vita di città

Dall’esclusione all’inclusione: ad Andria lavoro e accoglienza dignitosa per i lavoratori stagionali

Al via il progetto dell’Ufficio Migrantes in collaborazione con la Rete NoCap, l’Azienda Agricola Cantatore e la Comunità Migrantesliberi

Numerose persone senza fissa dimora, che fino a qualche giorno fa alloggiavano in alcuni ghetti dei nostri territori, in baracche di fortuna, riposando su giacigli improvvisati e zeppi di acari, con servizi igienico-sanitari al limite della decenza umana, ebbene a loro è stato proposto un luogo di accoglienza sicuro, un lavoro onesto e un trasporto, da e per il lavoro, onesto. È questo il progetto strutturato per dare risposte concrete all' emergenza abitativa dei migranti stagionali sul territorio. Un progetto nato in questi mesi in rete con l'Ufficio Migrantes della Diocesi di Andria in collaborazione con la Rete NoCap, l'Azienda Agricola Cantatore di Ruvo di Puglia e la Comunità Migrantesliberi.

«Una rete - dichiara don Geremia Acri, responsabile dell'Ufficio Migrantes - che si è costituita in piena autonomia senza l'interlocuzione delle istituzioni varie, con l'obiettivo di salvaguardare la dignità della persona. Da anni conosciamo il fenomeno dei migranti stagionali che arrivano per la raccolta frutti; conosciamo la importante ricaduta economica locale e nel tempo, purtroppo le nostre comunità hanno preferito la costruzione dello stigma attraverso l'indifferenza e odio nei confronti "dell'Altro" senza mai trovare una risposta affidabile all'emergenza sociale».

Yvan Sagnet, fondatore dell'Associazione NO CAP, promotrice di questo nobile progetto, commenta: «Come amo spesso ricordare, penso sia giunto il momento di passare dalla protesta alla proposta e non c'è proposta nella lotta allo sfruttamento lavorativo che non passi attraverso un lavoro dignitoso. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di estendere la nostra filiera etica a questo territorio martoriato dallo sfruttamento con l'assunzione regolare di numerosi lavoratori provenienti dal ghetto presso un'azienda della nostra rete etica NoCap. Tramite un lavoro, e una paga dignitosa, un lavoratore può permettersi di prendere in affitto una casa piuttosto che vivere in un ghetto in situazioni di tale disumanità. Su questo aspetto come Associazione NO CAP, vogliamo ringraziare la Diocesi di Andria, nostro partner in questo progetto, che metterà inizialmente a disposizione le sue strutture per l'accoglienza dei lavoratori».

Papa Francesco nel suo messaggio, per la 108ª Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, che sarà celebrata domenica 25 settembre 2022, sul tema "Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati" scrive: «La storia ci insegna che il contributo dei migranti dei rifugiati è stato fondamentale per la crescita sociale ed economica delle nostre società. E lo è anche oggi». Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati significa anche riconoscere e valorizzare quanto ciascuno di loro può apportare al processo di costruzione, e sottolinea: «Gli stranieri non sono invasori e distruttori».

«Il meccanismo della povertà - conclude don Geremia Acri - alimenta quello della criminalità: ognuno ha diritto ad una casa, a condizioni di vita dignitose e alla possibilità di realizzare le proprie aspirazioni. Attraverso il lavoro e il riconoscimento della persona in quanto tale, senza etichette di provenienza o condizione sociale, si crea il principale strumento di costituzione di una società in cui la dignità non è un privilegio di censo».
  • Diocesi di Andria
  • Associazione Migrantes
Altri contenuti a tema
"Visioni-dei conflitti dei diritti": ad Andria la IV edizione della rassegna teatrale "Visioni-dei conflitti dei diritti": ad Andria la IV edizione della rassegna teatrale Primo appuntamento sabato 1 ottobre presso l'auditorium "Baglioni"
Il Vescovo Mansi membro della Commissione Episcopale per il clero e la vita consacrata Il Vescovo Mansi membro della Commissione Episcopale per il clero e la vita consacrata Una delegazione diocesana parteciperà domenica 25 settembre alla Santa Messa officiata dal Santo Padre, Papa Francesco
Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato il 25 settembre: gli eventi ad Andria Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato il 25 settembre: gli eventi ad Andria Primo appuntamento venerdì 23 con la cena multietnica della Téranga presso Casa Accoglienza "S. Maria Goretti"
Messaggio del Vescovo in occasione delle Feste Patronali Messaggio del Vescovo in occasione delle Feste Patronali "Seguo con preoccupazione la situazione di tante aziende ed esercizi commerciali che a causa dell’aumento dell’energia e costi delle materie prime sono in forte difficoltà"
Con “I have a dream” si completa il programma della Caritas di Andria Con “I have a dream” si completa il programma della Caritas di Andria Destinatari della proposta sono i minori dalla IV elementare alla III media
La parrocchia delle SS. Stimmate celebra la festa di San Pio nel ventennale della sua Canonizzazione La parrocchia delle SS. Stimmate celebra la festa di San Pio nel ventennale della sua Canonizzazione Dal 20 al 22 settembre una serie di iniziative in ricordo dell'amato frate con le stimmate. Ritorna la processione per le vie cittadine
Festa patronale: le iniziative dell'Arciconfraternita di Maria SS. Addolorata Festa patronale: le iniziative dell'Arciconfraternita di Maria SS. Addolorata E' il pio sodalizio religioso più antico di Andria
La Madonna dei Miracoli accolta da migliaia di fedeli nel viaggio verso il suo Santuario La Madonna dei Miracoli accolta da migliaia di fedeli nel viaggio verso il suo Santuario La tradizionale processione dalla chiesa Cattedrale, guidata dal Vescovo Mansi, ha visto la presenza del clero, delle autorità locali e delle associazioni cittadine
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.