voto
voto
Politica

Curiosità dalle liste per le «Politiche 2013»: i non eletti andriesi

I due ormai già noti eleggibili della Città seguiti da quattro cosiddetti «riempilista». C'è poi il caso di Alternativa Comunista che candida a «Premier» il 20enne Adriano Losito

Benedetto Fucci per il Pdl e Giuseppe D'Ambrosio per il Movimento a Cinque Stelle guidano la pattuglia andriese verso il Parlamento Italiano in vista delle «Politiche 2013» del prossimo 24 e 25 febbraio. Ma le curiosità si annidano tra le 27 liste presentate alla Camera e 24 per il Senato. La pattuglia degli andriesi, infatti, è un po' più ampia: accanto ai due già citati vi sono altri quattro nominativi che concorrono quali «riempilista» a servizio dei partiti di origine.

Si tratta di Annamaria Palladino per il Partito Democratico, che dopo il deludente risultato delle primarie è stata accreditata del 38esimo posto alla Camera, così come l'attuale Assessore allo Sport del Comune di Andria, Giuseppe Chieppa, è il 42esimo in lista per La Destra di Storace. Più in alto in graduatoria l'attuale co-segretario cittadino di Sinistra Ecologia e Liberta, Valentina Lomuscio accredita del 15esimo posto. New entry, nel panorama politico locale, l'Avvocato Pantaleo Di Vincenzo nono nella lista ideata da Oscar Giannino, Fare per Fermare il Declino.

Poi c'è il caso particolare di Adriano Losito, 20enne andriese ma studente a Bologna, indicato da Alternativa Comunista provocatoriamente, quale candidato «premier» alle prossime politiche. Lui non è tra i nominativi indicati nelle liste immaginate dal partito.
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.