vigneti danneggiati
vigneti danneggiati
Territorio

Criminalità, Coldiretti Puglia: «Necessaria cabina di regia tra Ministeri Agricoltura e Interno»​

Coldiretti rinnova la richiesta dopo il danneggiamento di 5 ettari di vigneto di uva da tavola nelle campagne di Andria

L'ennesimo grave danneggiamento di 5 ettari di vigneto (nelle campagne di Andria a danno di un agricoltore di Barletta, ndr) con una banda criminale che ha tranciato i tiranti dei tendoni di uva da tavola Regina e Italia, con il prodotto di eccellente qualità pronto alla vendita rovinato perché crollato sotto il peso dei tendoni caduti, la dice lunga sulla necessità di non abbassare la guardia contro i continui fenomeni criminosi nelle aree rurali. E' quanto denuncia Coldiretti Puglia, che chiede la piena attuazione del protocollo d'intesa siglato con le Procure della Repubblica di Bari e Trani, la Questura di Bari, i Carabinieri, i CC Forestali, la Guardia di Finanza e la Polizia di Bari.

«Le aziende hanno bisogno di sicurezza, perché la criminalità le costringe a vivere quotidianamente attanagliate in un clima di incertezza e paura. E' necessaria l'attivazione di una cabina di regia tra il Ministero delle Politiche Agricole e il Ministero dell'Interno che coordini le attività delle forze dell'ordine, a cui va il nostro plauso, che va sostenuto dall'intervento dell'Esercito in alcune aree a forte rischio, in collaborazione con l'Osservatorio sulla criminalità in agricoltura di Coldiretti che sta monitorando i fenomeni della criminalità nelle campagne attraverso le segnalazioni degli imprenditori agricoli», torna a chiedere Savino Muraglia, presidente di Coldiretti BARI e BAT.

«Nelle aree rurali i criminali stanno condizionando – insiste il presidente Muraglia - la vita quotidiana degli agricoltori, costretti a trasformarsi in vigilanti diurni e notturni. E' a rischio la loro stessa incolumità. Il clima che si respira è di paura per imprenditori agricoli, stremati da furti quotidiani, che hanno perso la speranza e per timore e sfiducia non denunciano più gli episodi criminosi che sono costretti a vivere».

I reati contro il patrimonio, quali furto di mezzi agricoli (15%), abigeato (11%), furto di prodotti agricoli (13%), racket (9%), usura, danneggiamento, pascolo abusivo, estorsione, rappresentano la "porta di ingresso principale" della criminalità organizzata e spicciola nella vita dell'imprenditore e nella regolare conduzione aziendale, aggiunge Coldiretti Puglia.
  • coldiretti
Altri contenuti a tema
Calo delle esportazioni anche per l'olio extravergine pugliese, Coldiretti: "Serve un vero e proprio piano Marshall" Calo delle esportazioni anche per l'olio extravergine pugliese, Coldiretti: "Serve un vero e proprio piano Marshall" La contrazione in linea con quanto accaduto per vino ed ortofrutta
Riparte la scuola: a disposizione 300 aule nelle fattorie didattiche pugliesi Riparte la scuola: a disposizione 300 aule nelle fattorie didattiche pugliesi In relazione alle difficoltà e ai problemi organizzativi per garantire sicurezza di insegnanti e studenti
Invasione dei pappagalli verdi nelle campagne pugliesi: a rischio mandorle e frutta in campagna Invasione dei pappagalli verdi nelle campagne pugliesi: a rischio mandorle e frutta in campagna Con i pappagalli anche gli storni che colpiscono particolarmente il settore olivicolo
Anche il vino pugliese nella campagna di promozione del "Made in Italy" nelle ambasciate nel mondo Anche il vino pugliese nella campagna di promozione del "Made in Italy" nelle ambasciate nel mondo In gioco in Puglia ci sono le 27 DOC, 4 DOCG e 6 IGP denominazioni di vino italiano che la Puglia offre
Crollo dei consumi: al macero nei campi le piante di sedano Crollo dei consumi: al macero nei campi le piante di sedano Evidenti anche le ripercussioni sul fronte lavoristico, con la perdita di giornate di lavoro degli operai
In Puglia al via la vendemmia, la prima dell'era Covid In Puglia al via la vendemmia, la prima dell'era Covid Si parte dal Salento. Coldiretti espone anche le stime sull'andamento della produzione regionale
Cresce il numero dei consumatori che limita gli sprechi alimentari Cresce il numero dei consumatori che limita gli sprechi alimentari Il decalogo antispreco di Campagna Amica. I pugliesi hanno riscoperto le ricette con gli avanzi di cucina
Agriturismo escluso da politiche regionali: crac da € 150 milioni Agriturismo escluso da politiche regionali: crac da € 150 milioni Ben 876 le strutture attive in Puglia, con la presenza annuale di tantissimi stranieri
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.