Donate mascherine al Centro Zenith
Donate mascherine al Centro Zenith
Associazioni

Covid-19 e solidarietà: donati dispositivi di protezione al Centro Zenith

Volontari e ragazzi diversamente abili ricevono in dono mascherine personalizzate

Prosegue la corsa alla solidarietà da parte dei nostri concittadini, per fronteggiare con prudenza e senso di responsabilità la fase 2 dell'emergenza Coronavirus. Dopo due settimane dall'apertura del Centro volontariato Zenith, nella serata dello scorso 19 maggio, un nostro concittadino, Riccardo Fortunato, ha donato decine di dispositivi di protezione personalizzate ai volontari e ai ragazzi diversamente abili, consentendo loro di poter svolgere tante attività creative, nel rispetto delle normative di sicurezza.

Il Centro Zenith ha potuto riaprire, dopo due mesi di lockdown, grazie all'utilizzo degli spazi esterni - circa 3000 metri quadri di superficie disponibile - dove i ragazzi possono ora, valorizzare il loro tempo e ripristinare forme di socializzazione. L'avvio delle attività è stata possibile anche grazie al senso di responsabilità messo in campo dai volontari e dai ragazzi "specialmente" abili, i quali, fin dall'inizio, hanno adottato tutte le misure di precauzione da un punto di vista igenico-sanitario.

"Durante la quarantena alcuni ragazzi hanno sofferto molto poiché non comprendevano il motivo per cui si dovesse restare in casa. In particolare, c'era un ragazzo che rifiutava cibo, rimanendo gran parte del tempo, nel letto. Questo, come tanti altri episodi, ci ha spinti ad aprire il Centro, assumendoci una grande responsabilità" – spiega il responsabile del Centro Zenith, prof. Antonello Fortunato – "Però vi posso assicurare che i nostri ragazzi hanno percepito il problema e riescono a comportarsi in maniera molto responsabile: rispettano il distanziamento sociale e tutte le norme igieniche. La loro compostezza è straordinaria a differenza dei cosiddetti "normodotati" incapaci di rispettare le normative di sicurezza" .

Tante sono state le donazioni effettuate non solo dalle varie Associazioni ubicate sul nostro territorio ma anche dai singoli cittadini nei confronti del Centro. "Proprio martedì sera, un nostro concittadino di nome Riccardo Fortunato, ci ha donato mascherine molto belle, con il logo del Centro Zenith" – sottolinea Antonello Fortunato - "Questo gesto di vicinanza nei confronti dell'Associazione, ha reso molto felici i ragazzi "specialmente" abili, volontari e famiglie che collaborano con noi".

La generosità del nostro concittadino non si ferma. Nei prossimi giorni altri dispositivi di sicurezza, ci tiene precisare Riccardo Fortunato, verranno convogliati al personale sanitario del reparto oncologico dell'ospedale "Dimiccoli" di Barletta. Una donazione che, come quella effettuata da tanti altri concittadini, si traduce in una forma di ringraziamento, nei confronti del personale medico, per il grande lavoro, lo spirito di sacrificio e di abnegazione messi in campo per fronteggiare il male insidioso della pandemia.
IMG WAIMG WA
  • centro zenith
  • Antonello Fortunato
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

1112 contenuti
Altri contenuti a tema
Scuola e covid 19: la Regione emana gli indirizzi per gestire i casi e focolai per una ripresa sicura Scuola e covid 19: la Regione emana gli indirizzi per gestire i casi e focolai per una ripresa sicura Tali misure devono essere osservate con particolare rigore nell'ambito delle attività scolastiche, universitarie e formative
Sospese le domeniche gratuite nei musei statali, tra questi Castel del Monte Sospese le domeniche gratuite nei musei statali, tra questi Castel del Monte La decisione della Direzione regionale Musei Puglia: "In attuazione delle misure di riduzione e contenimento dell’emergenza sanitaria da Covid-19"
Ad Andria uffici comunali chiusi al pubblico anche domani Ad Andria uffici comunali chiusi al pubblico anche domani Questa mattina le procedure di sanificazione delle sedi. Lavori pubblici interdetti fino al 2 ottobre
Coronavirus, la provincia Bat conta 22 nuovi casi su 90 positivi in Puglia Coronavirus, la provincia Bat conta 22 nuovi casi su 90 positivi in Puglia Nel bollettino odierno registrati anche due decessi. Sale a 2.419 il numero dei casi attualmente positivi in regione
Comune: sanificate le sedi degli uffici comunali Comune: sanificate le sedi degli uffici comunali Sarebbero al momento una mezza dozzina i probabili casi positivi riscontrati tra i dipendenti comunali
Oltre un centinaio di dipendenti comunali sottoposti a tampone anti covid 19 Oltre un centinaio di dipendenti comunali sottoposti a tampone anti covid 19 Tra sabato 26 e domenica 27 settembre presso il Dipartimento di Prevenzione della Asl Bt
Salgono a 12 i casi covid-19 nella Bat: 76 in tutta la Puglia Salgono a 12 i casi covid-19 nella Bat: 76 in tutta la Puglia Per fortuna non sono stati registrati  decessi
Covid, mamme lanciano appello: “Servono più controlli per la riapertura delle scuole” Covid, mamme lanciano appello: “Servono più controlli per la riapertura delle scuole” La lettera scritta dal presidente del C.G.A. Ornella Rodriquez al presidente Emiliano e ai medici e politici di Andria
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.