marciapiedi sconnessi su corso Cavour
marciapiedi sconnessi su corso Cavour
Attualità

Corso Cavour: mattonella selvaggia provoca cadute e bagni imprevisti per gli ignari passanti

Una parte del marciapiede dissestato messo in sicurezza in attesa di urgenti lavori di ristrutturazione

Purtroppo passeggiare per alcune strade cittadine diventa sempre più pericoloso ad Andria.
Le "mattonelle ballerine" di corso Cavour stanno creando non pochi problemi per i pedoni che coraggiosamente decidono di percorrerlo.

Se durante le giornate di pioggia non è difficile ritornare a casa con le scarpe inzuppate d'acqua, a causa delle buche o degli schizzi che inaspettatamente bagnano scarpe e calzini, non di meno le mattonelle ballerine sono un pericolo permanente per le possibili cadute, anche durante una normale passeggiata in una normale giornata.

Ieri sera l'ultimo incidente è occorso ad un anziano signore che nel tardo pomeriggio è stato costretto a ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso del "Lorenzo Bonomo", dopo una rovinosa caduta sul marciapiede "killer".

Le possenti radici delle vigorose magnolie, piantumate scriteriatamente oltre quarant'anni fa, hanno reso praticamente sconnesso buona parte dei marciapiedi dei due lati di corso Cavour, di quello che era l'ex salotto cittadino.

L'area interessata dalla caduta dello sfortunato anziano è stata prontamente transennata dal personale della Soc. AndriaMultiservice, subito allertati dalla Polizia locale intervenuta dopo il sinistro pedonale.

Adesso si provvederà a rimediare con qualche intervento tampone, salvo poi scoprire che lo stesso problema è presente solo a qualche metro di distanza, con un nuovo pericolo per gli ignari passanti.
  • Corso Cavour
  • multiservice
Altri contenuti a tema
AndriaMultiservice: verso lo sciopero generale dopo assemblea generale dei lavoratori AndriaMultiservice: verso lo sciopero generale dopo assemblea generale dei lavoratori Questa mattina una lunga assemblea di tutti i lavoratori avrebbe già visto l'adesione di alcune sigle sindacali
AndriaMultiservice: approvato il nuovo statuto ed il piano industriale 2020-2026 AndriaMultiservice: approvato il nuovo statuto ed il piano industriale 2020-2026 Il nuovo statuto consentirà alla società di erogare nuovi servizi, per superare l'attuale stato di crisi
Il degrado che può far male Il degrado che può far male Passeggiare su corso Cavour diventa un pericolo, cartelloni pubblicitari arrugginiti con punte aguzze
Multiservice: «Il Commissario prefettizio chiede sacrifici ai lavoratori ma affida all’esterno l’allestimento dei seggi elettorali» Multiservice: «Il Commissario prefettizio chiede sacrifici ai lavoratori ma affida all’esterno l’allestimento dei seggi elettorali» «Se questa decisione verrà confermata, sarà l’ennesimo schiaffo alla città ed ai cittadini andriesi»
Andria Multiservice: «La società non può essere tacciata di mancanza di confronto con le Organizzazioni Sindacali» Andria Multiservice: «La società non può essere tacciata di mancanza di confronto con le Organizzazioni Sindacali» Questo pomeriggio sit-in di protesta di alcuni lavoratori dinanzi al Comune di Andria
Multiservice, stato di agitazione dei dipendenti per la riduzione dell'orario di lavoro Multiservice, stato di agitazione dei dipendenti per la riduzione dell'orario di lavoro Il coordinamento OSA: «Chiediamo che sia il Comune di Andria ad interloquire con i lavoratori per spiegare quale sia il futuro riservato alla Multiservizi»
Proclamato lo stato d’agitazione dei dipendenti dell' Andria Multiservice S.p.A Proclamato lo stato d’agitazione dei dipendenti dell' Andria Multiservice S.p.A Un sit in di protesta dinanzi Palazzo di Città per venerdì pomeriggio 11 settembre
Nino Marmo: «Ripensare il ruolo della Multiservice per rendere più efficienti i servizi alla Città» Nino Marmo: «Ripensare il ruolo della Multiservice per rendere più efficienti i servizi alla Città» Il candidato sindaco: «Bisogna valorizzare le risorse umane e ottimizzare quelle finanziarie della nostra partecipata»
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.