Infermieri
Infermieri
Enti locali

Conca (M5S) su formazione OSS: «La Regione frustra la libera concorrenza»

Il penta stellato interroga sulla legittimità dei criteri di organizzazione di corsi formativi

«I criteri individuati dalla Regione Puglia si pongono in netto contrasto con le direttive europee, con la normativa nazionale, frustrando la libera concorrenza». Queste l'opinione di Mario Conca, consigliere del M5S nonché componente della III Commissione Sanità, che ha pertanto depositato un'interrogazione rivolta agli organi di competenza. Essa riguarda la legittimità e la correttezza dei criteri individuati dalla Regione Puglia per consentire agli Enti formatori di poter organizzare i corsi di formazione.

«L'organizzazione dei corsi di formazione per OSS, sulla base delle previsioni dei bandi emessi dalla Regione Puglia, rischia di diventare un problema di portata non indifferente» ha dichiarato il penta stellato, ponendo l'attenzione sul Regolamento Regionale n°28 del 18.12.2007, e dagli avvisi n°1/2014 e n°5/2016.

«L'inserimento dei requisiti dell'esperienza biennale, anche non continuativa, nel campo dei percorsi formativi per il sociale mediante avviso pubblico -continua Conca- e di quello della dimostrazione dell'erogazione, da parte dei soggetti formatori, di attività finalizzate alla formazione di figure nel settore sociale di durata non inferiore ad 800 ore nel biennio, si eliminano tutti quegli enti formativi che, pur essendo accreditati dalla Regione, non possono partecipare autonomamente in quanto privi dei suddetti requisiti».

Conca nell'interrogazione sottolinea come la previsione di tali criteri impoverisca la qualità dei programmi formativi e determini l'impossibilità di soddisfare la crescente richiesta di percorsi formativi nel settore socio sanitario, con la conseguente proliferazione sul web di "enti" di formazione pugliesi, privi dell'accreditamento previsto dalla Regione Puglia, che aggirano tranquillamente l'ostacolo abbinandosi ad enti di altre regioni. «In questo modo -aggiunge- si crea una vera migrazione di corsisti fuori dalla Puglia, senza alcuna garanzia sulla frequenza e sulla serietà dell'organizzazione dei corsi che ha come conseguenza un ulteriore danno economico agli enti formativi accreditati.

Per tutti questi motivi il Consigliere Conca ritiene doveroso che gli organi competenti forniscano un'adeguata e motivata risposta agli interrogativi suscitati dalle problematiche innanzi evidenziate."Questa situazione -conclude- non può essere tollerata, perché crea notevoli disparità fra gli enti accreditati, perchè alcuni non potranno mai acquisire i requisiti richiesti nei bandi e negli avvisi relativi ai progetti formativi».
  • Sanità
  • corsi di formazione
  • Mario Conca (M5S)
Altri contenuti a tema
Alzheimer: anche il Centro Diurno per demenze ReM di Andria in prima fila nella campagna di sensibilizzazione Alzheimer: anche il Centro Diurno per demenze ReM di Andria in prima fila nella campagna di sensibilizzazione Sostenere le persone con demenza e le loro famiglie è compito di tutti, perché prima ancora che medico, si tratta di un problema sociale
La Asl Bt effettua la 1^ donazione di organi a domicilio in Puglia grazie al coordinamento del servizio 118 diretto dal dr. Iacobone La Asl Bt effettua la 1^ donazione di organi a domicilio in Puglia grazie al coordinamento del servizio 118 diretto dal dr. Iacobone Un 40enne di Spinazzola, residente a Milano e affetto da un tumore cerebrale, ha deciso di vivere i suoi ultimi momenti nella città in cui è nato
Sanità, giornata mondiale della Fisioterapia: nel 1° semestre 2022, erogate oltre 40mila prestazioni nella Asl Bt Sanità, giornata mondiale della Fisioterapia: nel 1° semestre 2022, erogate oltre 40mila prestazioni nella Asl Bt Sono circa 150 le patologie classificate in malattie degenerative, infiammatorie, autoimmuni sistemiche e dismetaboliche
Ambiente, sanità e sicurezza, tra i “temi caldi” affrontati dal consigliere comunale Nicola Civita Ambiente, sanità e sicurezza, tra i “temi caldi” affrontati dal consigliere comunale Nicola Civita Dopo gli ultimi episodi di cronaca, Civita evidenzia le problematiche che stanno scuotendo nell’ultimo periodo la città federiciana
Elezioni politiche: "il Manifesto per la nuova Sanità" Elezioni politiche: "il Manifesto per la nuova Sanità" Medici e dirigenti sanitari, con i punti salienti per una sanità pubblica, equa, solidale e universalistica
Sovraffollamento in Pronto Soccorso. Parte #AiutateciAcurarvi Sovraffollamento in Pronto Soccorso. Parte #AiutateciAcurarvi Campagna informativa di OPI BAT e NurseTimes rivolta alla popolazione sul corretto utilizzo del servizio
Programmi elettorali, CIMO-FESMED: «Ignorati i problemi di medici e ospedali» Programmi elettorali, CIMO-FESMED: «Ignorati i problemi di medici e ospedali» Quici e Suriano: «Non nascondiamo amarezza, delusione e rabbia»
Sanità: nasce l'Associazione Diabetici Bat, a tutela dei pazienti insulino-dipendenti Sanità: nasce l'Associazione Diabetici Bat, a tutela dei pazienti insulino-dipendenti L'iniziativa per ottenere una maggiore attenzione nelle cure. Individuata solo Trani come centro per la Bat
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.