Facciata municipio Andria 1
Facciata municipio Andria 1
Enti locali

Dipendenti Comune di Andria: tutto fermo per la firma del contratto decentrato

La RSU scrive al Sindaco con la richiesta di un incontro urgente dopo lo stop di dicembre

Da novembre scorso poco o nulla è cambiato per i circa 420 dipendenti del Comune di Andria ancora in attesa della firma per il rinnovo del contratto decentrato con l'ente. Organizzazioni sindacali e Comune, hanno trattato sino al mese di dicembre, dopo cui, vi è stata un'interruzione di qualsiasi attività per le note vicende di cronaca che hanno investito la Città di Andria ed in particolare l'Amministrazione Comunale. Le trattative, riprese a fatica nel mese di novembre 2013, erano necessarie per permettere il completamento della procedura di rinnovo del contratto pubblico, di contrattazione locale, per il biennio 2013/2015. Il rinnovo del contratto per i dipendenti del Comune di Andria, dovrebbe adeguare gli stipendi in media dagli 80 ai 100 euro in più mensili (Articolo 14 novembre 2014).

Lo scorso 7 gennaio, la Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU) del Comune di Andria ha richiesto un incontro con la funzione pubblica per riaprire le trattative, nonostante i termini di un pre-accordo fossero già scaduti. Ma la crisi politica ha bloccato qualsiasi attività e di conseguenza, due giorni fa, la stessa RSU ha richiesto un incontro urgente e personale con il Sindaco, Nicola Giorgino: «Abbiamo bisogno di capire cosa si vuol fare di questo contratto - ci dice Giuseppe Cagnetti, Presidente della RSU di Andria - serve un incontro urgente con il Primo Cittadino al fine di capire i propositi dell'Amministrazione Comunale in merito al Fondo Incentivante 2013, la cui definizione era prevista per fine anno 2013, come da accordi ed intese raggiunte nella estenuante e serrata trattativa che ha visto impegnati Parte Pubblica da un lato, RSU e OO.SS. dall'altro versante per svariati mesi».

L'accordo mirava a superare l'empasse della trattativa con l'approvazione da parte dell'ente sia del nuovo contratto decentrato, ma anche del Piano delle Performance e del Fondo di Produttività del 2013 per adeguare il Comune alle nuove normative introdotte dalla Legge "Brunetta". Il tutto era stato previsto potesse esser chiuso entro il 31 dicembre 2013 per consentire, a fine primo trimestre 2014, di assegnare ai dipendenti le nuove risorse.
  • Comune di Andria
  • rappresentanza sindacale unitaria
Altri contenuti a tema
E' scomparso improvvisamente il preside Giuseppe Brescia E' scomparso improvvisamente il preside Giuseppe Brescia I funerali domani pomeriggio alle ore 16 presso la chiesa del SS. Sacramento
Cordolgio e partecipazione per la prematura scomparsa di Nico Marmo Cordolgio e partecipazione per la prematura scomparsa di Nico Marmo I funerali saranno celebrati domani, mercoledì 28 ottobre presso la chiesa della SS. Trinità
Celebrata in Cattedrale, con una Santa Messa la festa della Madonna di Palestina Celebrata in Cattedrale, con una Santa Messa la festa della Madonna di Palestina Riuniti con il Vescovo Mons. Mansi una parte dei Cavalieri e le Dame dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme di Andria
Si riunisce la Segreteria cittadina del Partito Democratico Si riunisce la Segreteria cittadina del Partito Democratico «Dopo il grande risultato elettorale ottenuto dal Pd e che ha contribuito ad eleggere a sindaco l’avvocato Giovanna Bruno»
Al Dipartimento di prevenzione della Asl Bt, luci accese fino a sera inoltrata per esame tamponi Al Dipartimento di prevenzione della Asl Bt, luci accese fino a sera inoltrata per esame tamponi La consigliera pentastellata Di Bari ringrazia tutto il personale per il lavoro incessante cui sono sottoposti
Stretta sui controlli anti contagio da parte delle Forze dell’ordine Stretta sui controlli anti contagio da parte delle Forze dell’ordine Si intensifica ulteriormente l’attività contro gli assembramenti ed il mancato uso delle mascherine
Sostegno ai canoni di locazione per il 2019: la Regione assegna altri 141 mila euro ad Andria Sostegno ai canoni di locazione per il 2019: la Regione assegna altri 141 mila euro ad Andria La decisione assunta ieri giovedì 22 ottobre dall'esecutivo regionale
L'associazione culturale indipendente "TESEO-Osservatorio Cittadino" si presenta alla città L'associazione culturale indipendente "TESEO-Osservatorio Cittadino" si presenta alla città Un gruppo di professionisti andriesi intende raccogliere contributi ed adesioni a favore dello sviluppo della comunità
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.