Coldiretti Puglia
Coldiretti Puglia
Politica

Coldiretti, piano salvaolio: "Avviato pressing su parlamentari. Interventi di sostegno ISMEA su debiti bancari"

E' forte la preoccupazione del moltiplicarsi di frodi e speculazioni nei confronti dell'olio extra vergine d'oliva pugliese

All'indomani della mobilitazione Salvaolio che ha portato gli olivicoltori di Coldiretti dalla Puglia nella Capitale, è partito un confronto serrato con i gruppi parlamentari per sostenere gli emendamenti al Decreto Semplificazione, fino a quando non saranno assunti ed operativi, con responsabilità a livello regionale e nazionale.

"Il Ministro Centinaio ha presentato gli emendamenti al Decreto Semplificazione, specificando che i parlamentari dovranno votarli e approvarli. Ha annunciato che farà nomi e cognomi di quanti riterranno le gelate pugliesi un argomento non prioritario. Per questo abbiamo avviato un pressing sui parlamentari perché appoggino gli emendamenti", dichiara il Presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia. Oltre agli impegni sui danni da gelate, sull'emergenza Xylella e sulla lotta alle frodi nel piano salva olio della Coldiretti "è stata accolta anche la proposta di interventi di sostegno dell'ISMEA – aggiunge il Presidente Muraglia - sui debiti bancari degli olivicoltori, come già fatto per il settore lattiero". Nel 2018 la Puglia ha perso 317 milioni di euro di Produzione Lorda Vendibile del settore oleario e oltre 1 milione di giornate risultano azzerate, mentre il settore olivicolo e l'intero indotto non sanno come andare avanti – aggiunge Coldiretti Puglia - da gennaio a settembre sono stati importati 304 milioni di euro di olio dall'estero. E' forte la preoccupazione del moltiplicarsi di frodi e speculazioni, con olio di bassa qualità venduto come extravergine o olio straniero spacciato per bisogna stringere le maglie della legislazione – dice Coldiretti Puglia - per difendere un prodotto simbolo del Made in Italy e della dieta mediterranea e togliere il segreto sulle importazioni di materie prime alimentari dall'estero perché sapere chi sono gli importatori e quali alimenti importano rappresenta un elemento di trasparenza e indubbio vantaggio per i consumatori e per la tutela del 'made in Italy' agroalimentare. Mentre è crollata la produzione pugliese, la Spagna che continua a dettare legge – conclude Coldiretti - ormai leader mondiale indiscusso, dove si stimano circa 1,5-1,6 miliardi di chili con un aumento del 23%, in sintesi oltre la metà della produzione mondiale.
  • coldiretti
Altri contenuti a tema
Stress da gran caldo per gli allevamenti bovini: - 15% di latte Stress da gran caldo per gli allevamenti bovini: - 15% di latte Per le mucche oltre i 30 gradi vanno in stress termico, mangiano poco, bevono molto e producono meno latte
Prodotti ittici: in Puglia stranieri 8 pesci su 10 consumati Prodotti ittici: in Puglia stranieri 8 pesci su 10 consumati Boom di pesce importato in questi giorni dall'Algeria
Puglia, agriturismo al top, passerella di vip tra verde e masserie Puglia, agriturismo al top, passerella di vip tra verde e masserie Il cibo e la molteplicità di attività possibili sono ad attirare i turisti stranieri e italiani
Vacanze, agriturismo al top. Con il caldo esplose le prenotazioni Vacanze, agriturismo al top. Con il caldo esplose le prenotazioni L'analisi è della Coldiretti della Puglia
Aumenta ancora l'import di grano dal Canada. Porto di Bari nuovo "granaio d'Italia" Aumenta ancora l'import di grano dal Canada. Porto di Bari nuovo "granaio d'Italia" La Puglia pur essendo è il principale produttore italiano di grano duro, paradossalmente è quella che ne importa di più
Cresce in Puglia il cibo di strada, ed una azienda su 4 è donna e giovane Cresce in Puglia il cibo di strada, ed una azienda su 4 è donna e giovane Il nostro agroalimentare è il più apprezzato, ma anche il più copiato al mondo
Xylella, Coldiretti: "Bisogna fermare il contagio che  sta avanzando inesorabilmente verso nord" Xylella, Coldiretti: "Bisogna fermare il contagio che sta avanzando inesorabilmente verso nord" Al Ministro Lezzi l'associazione chiede interventi per reimpianti
Export, Coldiretti Puglia: + 26,9% frutta e ortaggi lavorati e conservati Export, Coldiretti Puglia: + 26,9% frutta e ortaggi lavorati e conservati I dati Istat sulle esportazioni segnano un ulteriore balzo in avanti
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.