Fidelis Andria
Fidelis Andria
Sport

Che rammarico per la Fidelis Andria! Tante occasioni ma a Nardò finisce 1-1

Vantaggio biancazzurro con Benvenga, risponde Scialpi. Per i federiciani anche un palo di Bolognese e una traversa di Cerone

Tantissime occasioni ma solo un gol: è la sintesi di Nardò-Fidelis Andria, che finisce 1-1 al termine di una sfida ricca di colpi di scena e capovolgimenti di fronte. Due legni per i biancazzurri, uno per i neretini, ma soprattutto la constatazione che il punto va stretto alla squadra di Panarelli vicina al raddoppio in numerose circostanze, soprattutto nel finale. Cambia poco in classifica per entrambe le squadre: Nardò a quattro punti dalla zona playoff, mentre i federiciani restano al quarto posto.

Che la posta in gioco sia alta lo si capisce già dalle battute iniziali del match, subito vivace con i biancazzurri che si fanno preferire per la manovra del pallone e le occasioni. Al 3' sinistro di Benvenga dalla distanza, pallone di poco a lato, e due minuti dopo nuova chance per gli ospiti: Scaringella scarica all'indietro per Benvegna, cross buono per Acosta che stacca a centro area ma non riesce a centrare lo specchio della porta. Gli ospiti spingono sull'acceleratore e costringono i neretini ad affidarsi alle ripartenze: al 9' punizione di Benvenga dalla lunga distanza, pallone che scende e termina poco distante dalla porta. Un minuto dopo clamorosa occasione per i federiciani con Acosta che si ritrova tutto solo davanti a Milli e cerca di saltarlo ma il portiere neretino è bravissimo a restare a terra fino all'ultimo togliendo il pallone dai piedi dell'attaccante biancazzurro. Passa un minuto e la Fidelis sfiora nuovamente il vantaggio con un palo di Bolognese che incrocia col sinistro sugli sviluppi di un corner. Dopo il quarto d'ora la squadra di Danucci mette la testa fuori dal guscio e comincia ad affacciarsi con più frequenza dalle parti di Anatrella: al 20' cross di Scialpi e colpo di testa di Valzano, pallone alto. Il Nardò ci prova anche su palla inattiva: al 32' punizione profonda di Scialpi, Tornros sfiora di un soffio l'anticipo a centro area e Anatrella si ritrova il pallone tra le braccia. Passano quattro minuti e Potenza si mette in proprio, rientrando sul destro e calciando sul primo palo ma il pallone finisce sull'esterno della rete. Partita molto divertente al "Giovanni Paolo II" come dimostra anche il finale di primo tempo: al 38' azione molto bella della Fidelis con Prinari che inventa per Scaringella, assist rasoterra per Benvenga che arriva puntuale davanti alla porta per il tap-in vincente. Il vantaggio biancazzurro dura però solo tre minuti: al 41' cross basso dalla destra, respinta rivedibile di Anatrella che lascia il pallone a centro area e Scialpi è lesto a ribadire la sfera in rete. Parità ristabilita, l'ultima emozione di un primo tempo intenso al 46' è una punizione di Scialpi, tiro centrale respinto da Anatrella.

Meno occasioni nel secondo tempo ma la sfida resta vivace: al 55' Caputo ci prova direttamente da corner, pallone di pochissimo alto. Un minuto dopo Romeo si becca il secondo giallo e lascia i neretini in dieci uomini, con la Fidelis che alza la pressione in zona offensiva. I biancazzurri tornano a rendersi pericolosi al 63': corner di Bolognese e bello stacco di Acosta, ma la sfera termina di poco alta. Buona opportunità al 69' per il Nardò: pallone in profondità per Lezzi che calcia da posizione defilata e colpisce il palo esterno. Un minuto dopo Fidelis a un passo dal raddoppio: cross basso di Acosta, a centro area Benvenga colpisce male e la sfera sta per arrivare sui piedi di Scaringella ma è provvidenziale la scivolata di un difensore di casa che evita il raddoppio. Grande occasione anche per la squadra di Danucci all'81': Cancelli penetra centralmente e calcia d'esterno in area di rigore, pallone che finisce di poco a lato. Le occasioni migliori però sono per la Fidelis che fa i conti con la sfortuna: all'83' punizione di Cerone da posizione defilata, sinistro a giro bellissimo che si stampa sulla traversa lasciando Milli immobile. Passano due minuti e il fantasista biancazzurro è protagonista di un'altra clamorosa occasione: cross di Benvenga, spizzata di Figliolia e pallone sui piedi di Cerone che da pochi passi spara sopra la traversa. Due minuti dopo chance anche per Figliolia con un colpo di testa su cross di Mariano che sfiora la traversa. La squadra di Panarelli prova il forcing finale ma al 92' è il Nardò a sfiorare il colpaccio: Lezzi si accentra e scarica una conclusione potente ma Anatrella è bravissimo ad evitare la beffa.

Finisce dunque in parità: tanto da recriminare per la Fidelis, che ha costruito una marea di occasioni, ma anche il Nardò ha tenuto botta: una partita bellissima fra due squadre che quest'anno hanno stupito.
NARDO' (4-2-3-1): 12 Milli; 8 Cancelli, 20 De Giorgi, 3 Romeo, 33 Nicolao; 4 Mengoli (64' Lezzi), 27 Valzano; 7 Potenza (51' Granado), 10 Scialpi, 64 Rimoli (64' Gallo); 85 Tornros (59' Stranieri)
PANCHINA: 22 Centonze, 2 Trinchera, 5 Stranieri, 9 Granado, 11 Caputo, 23 Palazzo, 26 Lezzi, 90 Massari, 98 Gallo
ALLENATORE: Ciro Danucci

FIDELIS ANDRIA (3-4-1-2): 1 Anatrella; 2 Benvenga, 5 Fontana, 6 Venturini; 10 Avantaggiato (74' Mariano), 4 Dipinto (66' Lacassia), 8 Bolognese, 3 Paparusso (66' Cerone); 7 Prinari (71' Monaco); 11 Scaringella, 9 Acosta
PANCHINA: 12 Petrarca, 13 Lacassia, 14 Gazzillo, 15 Monaco, 16 Pelliccia, 17 Di Schiena, 18 Cerone, 19 Mariano, 20 Figliolia
ALLENATORE: Salvatore D'Alterio

MARCATORI: 38' Benvenga (FA), 41' Scialpi (NA)

AMMONITI: 15' De Giorgi (NA), 23' Romeo (NA), 44' Dipinto (FA), 56' Romeo (NA), 75' all. Danucci (NA), 90' Lacassia (FA)

ESPULSI: 56' Romeo (NA)

ARBITRO: David Guida, sezione di Torre Annunziata

ASSISTENTI: Ernesto Dell'Isola, sezione di Sapri; Antonio Aletta, sezione di Avellino
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
"Andria riparte" da sport e solidarietà: il 30 giugno quadrangolare allo stadio "Degli Ulivi" "Andria riparte" da sport e solidarietà: il 30 giugno quadrangolare allo stadio "Degli Ulivi" In campo le vecchie glorie della Fidelis con gli ultras, i consiglieri comunali, gli avvocati andriesi e l'associazione "Amici per la Vita"
Il sogno della Fidelis Andria finisce in finale: il Picerno vince 2-1 in rimonta Il sogno della Fidelis Andria finisce in finale: il Picerno vince 2-1 in rimonta Vantaggio di Cerone con un eurogol, Kosovan ribalta tutto con una doppietta
Picerno-Fidelis Andria, la finale playoff. Panarelli: «Ora la ciliegina sulla torta» Picerno-Fidelis Andria, la finale playoff. Panarelli: «Ora la ciliegina sulla torta» Domani pomeriggio alle ore 16 ultimo atto di una stagione straordinaria per i biancazzurri
Fidelis Andria show, il sogno continua: Bitonto battuto 3-1 nella semifinale playoff Fidelis Andria show, il sogno continua: Bitonto battuto 3-1 nella semifinale playoff I gol tutti nel secondo tempo: uno-due firmato Benvenga-Cerone, la riapre Lattanzio ma Prinari chiude i giochi
La Fidelis omaggia la direzione generale della Asl Bt La Fidelis omaggia la direzione generale della Asl Bt Delle Donne: "Sentire la città così vicina è per noi fondamentale"
Fidelis Andria-Bitonto, Panarelli: «I playoff sono storia a sè. Come sempre giochiamo per vincere» Fidelis Andria-Bitonto, Panarelli: «I playoff sono storia a sè. Come sempre giochiamo per vincere» Domani pomeriggio la semifinale contro i neroverdi al "Degli Ulivi". Chi passa incontrerà in finale la vincente di Picerno-Casarano
Fidelis Andria-Bitonto, semifinale playoff: le modalità di acquisto dei biglietti Fidelis Andria-Bitonto, semifinale playoff: le modalità di acquisto dei biglietti Gara in programma mercoledì 16 giugno alle ore 16,00 allo stadio "Degli Ulivi"
La Fidelis Andria chiude la regular season con un pareggio: 0-0 a Francavilla in Sinni La Fidelis Andria chiude la regular season con un pareggio: 0-0 a Francavilla in Sinni I biancazzurri sono aritmeticamente la miglior difesa di tutta la Serie D con 18 reti subite
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.