degrado lungo il muro della Cattedrale di Andria
degrado lungo il muro della Cattedrale di Andria
Vita di città

Centro storico sempre più sporco: "Sta tornando ai tempi della movida selvaggia"

La preoccupazione del Comitato Residenti Centro Storico di Andria

Torna ancora una volta, e prepotentemente alla ribalta il nostro centro storico a causa del ripetersi di fenomeni di inciviltà e degrado urbano che si consumano ormai quotidianamente a spese dei numerosi residenti. Il risultato è la sporcizia che regna ovunque, come ben si vede da questa foto che testimonia quello che all'indomani trova chi deve pulire gli spazi attigui la Cattedrale di Andria. A tal riguardo ecco l'ultimo post dei residenti del Comitato Residenti Centro storico.

"Centro storico sempre più sporco, musica che man mano (o decibel decibel !!!) sta tornando ai tempi della movida selvaggia (e della illegalità più impunita: dehors abusivi, eventi abusivi, vendita di alcool abusiva), controlli dell'ente locale totalmente assenti, ZTL colabrodo. Si preannuncia, quindi, una nuova stagione di iniziative giudiziarie ... P.S. a proposito del servizio di igiene urbana: ma la vogliamo finire con il soffione e la idropulitrice che non soffiano e puliscono proprio nulla causando una pericolosissima dispersione di polveri sottili in atmosfera ? (Poi di che ci sorprendiamo se i tumori ad Andria sono più numerosi che altrove). Se non ci sono i soldi per lo spazzamento manuale (che - chissà perché - in altre aree della citta opera comuque) almeno che la pulizia "meccanica" si faccia una/due volte alla settimana vietando il parcheggio delle autovetture. Altrimenti è davvero solo rumore e inquinamento. Ma ci vuole tanto a capirla questa cosa? Ma fateci il piacere ..."
  • Rifiuti
  • inquinamento andria
  • cattedrale di andria
  • centro storico andria
Altri contenuti a tema
Controlli in piazza Duomo: circa 70 le persone identificate Controlli in piazza Duomo: circa 70 le persone identificate La Polizia di Stato ha effettuato una verifica circa gli abituali frequentatori della piazza
"#cancellalasvastica": mobilitazione a una settimana dall'atto vandalico sulla Cattedrale di Andria "#cancellalasvastica": mobilitazione a una settimana dall'atto vandalico sulla Cattedrale di Andria Ad una settimana esatta, appuntamento a mercoledì 29 gennaio, alle ore 21.00 in piazza Duomo
La storia della Giudecca andriese sarà ricordata nelle celebrazioni della Giornata della memoria La storia della Giudecca andriese sarà ricordata nelle celebrazioni della Giornata della memoria Martedì 28 gennaio alle ore 9.00, nell'auditorium dell'Istituto Agrario "Umberto I" di Andria
Cattedrale di Andria: esposizione e venerazione della Sacra Spina Cattedrale di Andria: esposizione e venerazione della Sacra Spina Previsto per venerdì 31 gennaio. Di seguito il programma
Svastica sul campanile della Cattedrale, Andria Bene in Comune: «Offesi come esseri umani» Svastica sul campanile della Cattedrale, Andria Bene in Comune: «Offesi come esseri umani» «Noi ci impegneremo affinché ciò non accada mai più» conclude la nota
Svastica sulla Cattedrale di Andria, Cgil Bat: “Serve un moto di indignazione generale” Svastica sulla Cattedrale di Andria, Cgil Bat: “Serve un moto di indignazione generale” Il segretario generale della Cgil Bat Biagio D’Alberto: "è un fatto che non può essere più tollerato"
Presto attiva una telecamera in piazza Duomo collegata con sedi Forze dell'ordine Presto attiva una telecamera in piazza Duomo collegata con sedi Forze dell'ordine Questa mattina sopralluogo da parte dell'Autorità di Pubblica Sicurezza
Mons. Mansi: "Simbolo della svastica è segno del degrado del centro storico" Mons. Mansi: "Simbolo della svastica è segno del degrado del centro storico" Il Vescovo di Andria commenta il grave episodio avvenuto ieri sera
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.