commissione regionale
commissione regionale
Politica

Buoni pasto al personale sanitario, M5S: “Serve un intervento immediato per l’erogazione in tutte le Asl”

Lo chiedono i consiglieri regionali pentastellati Grazia Di Bari, Marco Galante e Antonella Laricchia

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
"Oggi siamo tornati a discutere di mancato riconoscimento di diritti. In Commissione Sanità abbiamo parlato del mancato riconoscimento del buono pasto per i dipendenti delle Asl, nonostante il contratto collettivo nazionale lo preveda. Unica eccezione per i dipendenti dell'Asl di Bari, gli unici a cui viene riconosciuto quanto previsto dal contratto, probabilmente anche dopo il contenzioso con 5500 dipendenti della Asl di Bari che chiedevano il riconoscimento del diritto alla mensa o del buono pasto sostitutivo, per il periodo dal 1º gennaio 2008 al 31 dicembre 2015, concluso dalla Regione con una transazione da 15 milioni di euro."

Lo dichiarano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Grazia Di Bari, Marco Galante e Antonella Laricchia a margine delle audizioni in III Commissione Sanità chieste dal M5S per sapere se tutte le Asl abbiano previsto nei Regolamenti le modalità di organizzazione del servizio e di fruizione del diritto alla mensa nonché le modalità di erogazione dei buoni pasto, dopo le numerose segnalazioni da parte dei dipendenti delle Asl.

"Le sigle sindacali intervenute - continuano i pentastellati- hanno confermato la necessità di un intervento immediato, per evitare, come è già avvenuto, la proposizione di ricorsi e ulteriori aggravi di spesa. Purtroppo mancavano sia l'assessore Emiliano (e quando mai) che i direttori generali delle ASL e la discussione è stata sospesa e rinviata. L'ennesimo ritardo. Durante la pandemia abbiamo lodato il personale sanitario, abbiamo celebrato tutti quanti gli operatori come eroi, a ragione. Però, quando l'emergenza finisce non ci si può dimenticare di loro e negargli persino i diritti riconosciuti dal contratto collettivo nazionale. Ci aspettiamo un impegno serio e diretto dell'assessore alla Sanità e delle ASL perchè quanto previsto dal contratto venga realmente riconosciuto. Non ci può essere disparità di trattamento tra le ASL".
  • regione puglia
  • grazia di bari
Altri contenuti a tema
Puglia: estate disastrosa per l’agricoltura, la CIA chiede lo “stato di calamità” Puglia: estate disastrosa per l’agricoltura, la CIA chiede lo “stato di calamità” Interi campi di pomodoro finiti sott’acqua a marcire nell’Alto Tavoliere, olive a terra nel Gargano
Beffa all'Italia: acquistati 8 mln di euro di olio comunitario ed extracomunitario Beffa all'Italia: acquistati 8 mln di euro di olio comunitario ed extracomunitario Chiusa un’asta al ribasso dall'Agea, fuori logica e fuori mercato, senza alcuna richiesta di prodotto di origine italiana
Meteo: allerta gialla sulla Puglia per rischio temporali Meteo: allerta gialla sulla Puglia per rischio temporali La Protezione civile chiede la massima attenzione fino a venerdì 7 agosto
Dottorati di ricerca, dalla Regione Puglia arrivano 5 milioni per le borse di studio Dottorati di ricerca, dalla Regione Puglia arrivano 5 milioni per le borse di studio L'esecutivo approva la proposta dell'assessore Leo. Finanziato un progetto di educazione all'imprenditorialità
Dalla Regione, per l'emergenza covid-19 € 500 mln per Asl e ospedali Dalla Regione, per l'emergenza covid-19 € 500 mln per Asl e ospedali L'obiettivo è mantenere alto i livelli essenziali di assistenza. Pagati 62 milioni a enti pubblici e privati
Montaruli (CasAmbulanti): “Accanimento solo contro gli ambulanti, boicotteremo le elezioni regionali" Montaruli (CasAmbulanti): “Accanimento solo contro gli ambulanti, boicotteremo le elezioni regionali" La protesta contro le istituzioni: "Oltre centomila voti in ballo"
Prosecuzione stato di emergenza: fino al 31 dicembre rate sospese Prosecuzione stato di emergenza: fino al 31 dicembre rate sospese Finanziamenti alle MPMI pugliesi grazie alla decisione della Giunta regionale
Consiglio dei Ministri approva la norma che introduce la doppia preferenza di genere in Puglia Consiglio dei Ministri approva la norma che introduce la doppia preferenza di genere in Puglia Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano a Palazzo Chigi ricevuto dal premier Giuseppe Conte
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.