Diversamente abili
Diversamente abili
Scuola e Lavoro

Assistenza specialistica per diversamente abili: un milione di euro dalla BAT

Saranno 235 gli studenti beneficiari per l'anno scolastico 2013/2014. Ventola: «Massimo impegno da parte della Provincia»

«Da quando questa Provincia è nata, non vi è uno studente diversamente abile, che frequenti le scuole di nostra competenza, cui non sia garantito, oltre al trasporto per recarsi a scuola, il servizio di assistenza specialistica socio-educativa da parte di educatori professionali. Credo sia sufficiente questo per giustificare l'utilità di un ente molto spesso da troppi bistrattato». Ad affermarlo il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani, Francesco Ventola, nel comunicare la prosecuzione del servizio di assistenza specialistica socio-educativa per gli studenti diversamente abili del territorio, che giunge pochi giorni dopo il rinnovo di quello di trasporto scolastico per gli stessi alunni.

Nelle more dell'espletamento delle procedure per l'esternalizzazione del servizio, la Provincia ha infatti rinnovato le graduatorie per l'assegnazione degli incarichi ad Educatori ed Assistenti Lis (Lingua dei Segni Italiana), approvate negli anni passati. Gli studenti beneficiari per l'anno scolastico 2013/2014, che hanno fatto richiesta di assistenza specialistica, saranno 227, cui si aggiungono gli 8 alunni a cui sarà garantita l'assistenza alla comunicazione Lis. Il servizio sarà erogato attraverso il rinnovo della stipula di convenzioni con Educatori ed Assistenti alla Comunicazione, strutturato in un'ottica di raccordo con la Asl Bat, gli istituti di istruzione secondaria superiore di secondo grado ed i portatori di interesse (Stakeholder).

Importo totale a carico della Provincia, per il prossimo anno scolastico, ammonterà a 989.110 euro: «Garantire il diritto allo studio a tutti i giovani, ed in particolar modo a quanti siano afflitti da particolari patologie, è per noi una mission prioritaria - ha proseguito il Presidente Ventola -. E' il primo atto che ogni anno, in sede di predisposizione del Bilancio, vogliamo salvaguardare, nonostante gli ingenti tagli cui dobbiamo far fronte». A fargli eco l'Assessore provinciale alle Politiche Scolastiche e della Pubblica Istruzione, Giovanni Patruno. «Abbiamo soddisfatto le esigenze di tutti gli studenti diversamente abili della nostra Provincia, attraverso un servizio che i genitori degli stessi alunni ed i Dirigenti scolastici hanno a più riprese apprezzato».
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.