IMG
IMG
Cronaca

Anziana su sedia a rotelle chiusa in furgone per oltre mezz’ora

Ad allertare la sicurezza un passante che ha udito le grida della donna

Un episodio alquanto spiacevole che avrebbe potuto avere dei risvolti drammatici quello accaduto questa mattina, intorno alle ore 13, dinanzi all'entrata del pronto soccorso dell'ospedale "L. Bonomo" di Andria, alla vista di alcuni passanti.

Un'anziana signora in sedia a rotelle è rimasta rinchiusa per oltre mezz'ora in un veicolo di trasporto dei servizi sociali, da sola. La donna batteva le mani sui finestrini per attirare l'attenzione dei passanti, piangeva e chiedeva aiuto; gli sportelli erano chiusi a chiave e pertanto nemmeno le persone accorse hanno potuto aiutarla, mentre nessun operatore sanitario era nelle vicinanze.

"In assenza di paramedici ho chiamato le Forze dell'ordine, - afferma un testimone oculare - ma la loro risposta è stata di altro tenore: "Possiamo intervenire in altre circostanze, è una situazione che è di competenza degli operatori socio sanitari". Queste le parole che sarebbero state riferite dall'operatore alla testimone ma che, dai riscontri effettuati non sono invece emerse. Parole che, da quanto ci risulta, hanno invece fatto intendere già la volontà di intervenire da parte delle Forze dell'ordine, qualora non fosse stata risolta la questione, così da liberare la signora dalla sua momentanea reclusione.

"Risolutiva è stata la contestuale telefonata al numero di emergenza della stessa associazione di volontariato. -continua il testimone– Mi ha risposto un operatore seccato per la telefonata che, inizialmente, non ha creduto all'accaduto. Solo in seguito a varie insistenze e dopo avergli fornito la targa del furgone si è reso disponibile a contattare qualcuno per liberare la povera anziana".

Un episodio singolare e fortunatamente conclusosi positivamente, ma che mostra in maniera inequivocabile la poca avvedutezza che spesso regna tanto in coloro che dovrebbero avere continuamente cura delle persone disagiate. Nonostante la benigna risoluzione, molti sono gli interrogativi che rimangono, lasciando l'amaro in bocca: cosa ci faceva un'anziana signora chiusa, da sola, per oltre mezz'ora nella vettura? Cosa sarebbe successo se la donna fosse stata colpita da un malore a causa della clausura o del forte stress? Come si sarebbe risolta la vicenda se non ci fosse stato nessun passante ad allertare la sicurezza?

Con una maggiore attenzione nei confronti di quella persona disagiata, questa vicenda ed il clamore che ne è seguito non sarebbe accaduta.
IMGIMG
  • Ospedale Bonomo
  • misericordia
Altri contenuti a tema
Le pagelle di Agenas e Aress agli ospedali pugliesi: Bat unica insufficiente Le pagelle di Agenas e Aress agli ospedali pugliesi: Bat unica insufficiente Per "valutazione partecipata dell'umanizzazione nelle strutture di ricovero" al primo posto su 59 è il "San Paolo" di Bari
Quattro feriti in due incidenti stradali nel centro cittadino Quattro feriti in due incidenti stradali nel centro cittadino Intervento della Polizia Locale e del 118
Ospedale "Lorenzo Bonomo" di Andria: la Asl/Bt fa il punto sui lavori in corso e le unità operative presenti Ospedale "Lorenzo Bonomo" di Andria: la Asl/Bt fa il punto sui lavori in corso e le unità operative presenti Il Dg della Asl/Bt, Alessandro Delle Donne, replica alle dichiarazioni rese, nei giorni scorsi dalla consigliera M5S, Di Bari
Sanità, Di Bari (M5S): "Si continua a ridurre l'offerta sanitaria della Bat illudendo i cittadini con il nuovo ospedale" Sanità, Di Bari (M5S): "Si continua a ridurre l'offerta sanitaria della Bat illudendo i cittadini con il nuovo ospedale" Duro attacco della consigliera pentastellata all'assessore/governatore Michele Emiliano
Servizio di medicina trasfusionale. Nino Marmo (FI): "Si continua a mentire, sapendo di mentire!" Servizio di medicina trasfusionale. Nino Marmo (FI): "Si continua a mentire, sapendo di mentire!" Continua il botta e risposta tra il consigliere regionale azzurro e la Asl/Bt sul servizio trasfusionale del "L. Bonomo"
Asl/Bt: Sulla medicina trasfusionale ecco le precisazioni del dottor Eugenio Peres Asl/Bt: Sulla medicina trasfusionale ecco le precisazioni del dottor Eugenio Peres "Da lunedì 10 settembre, al rientro dal periodo di ferie di un medico, sarà riattivato il servizio di reperibilità"
“Bonomo” di Andria senza guardia medica per trasfusioni. Marmo (FI): “Manine invisibili completano il misfatto” “Bonomo” di Andria senza guardia medica per trasfusioni. Marmo (FI): “Manine invisibili completano il misfatto” Dal 24 agosto l’ospedale ha perso un ennesimo pezzo essenziale per un servizio sanitario
Servizio Civile 2018, per la Misericordia di Andria 24 posti disponibili Servizio Civile 2018, per la Misericordia di Andria 24 posti disponibili Scadenza bando il 28 settembre 2018 alle ore 18. Iscrizioni presso la Casa della Misericordia in viale Istria
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.