Andria Multiservice
Andria Multiservice
Vita di città

AndriaMultiservice, ing. Infante: "Temporanea la riduzione dell'orario di lavoro"

Secondo l'amministratore unico: "L'azione è far crescere l'azienda attraverso nuove attività"

I recenti interventi politici sul futuro della società in house del Comune di Andria, l'AndriaMultiservice hanno fatto prendere parte l'Amministratore unico, l'ing. Riccardo Infante che ha spiegato la situazione di crisi economica ed in particolare del perchè sono state contratte le ore di lavoro per il personale dipendente e di come si stia lavorando per acquisire nuovi contratti, capaci di ridurre il Fondo d'Integrazione Salariale.

"Il Comune di Andria, in conformità al piano di riequilibrio dell'ente già da tempo avviato -ha tenuto a sottolineare l'ing. Infante-, ha rimodulato i servizi affidati alla Andria Multiservice per circa € 800.000 IVA compresa per l'anno 2020, con conseguente riorganizzazione dei servizi affidati e l'eliminazione del contratto per la custodia e pulizia dell'Asilo Gabelli ( struttura da tempo chiusa). Si deve precisare che in passato, nel piano di riequilibrio del Comune di Andria, i contratti con la Andria Multiservice erano finanziati per circa € 1.999.000,00 con fondi derivanti da entrate variabili (oneri di urbanizzazione) mentre nel piano di bilancio del 2020 tale valore è stato ridotto di € 800.000 - Il socio unico ha approvato, con Delibera del Commissario Prefettizio assunta con i poteri di Giunta, le linee guida per il piano industriale 2020-2022 finalizzate al rilancio dell'azione imprenditoriale della società per renderla più competitiva sul mercato e più indipendente. Tale piano dovrà prevedere che Andria Multiservice possa eseguire attività di manutenzione straordinaria (con conseguente modifica dello statuto sociale), eseguire attività di efficientamento energetico della pubblica illuminazione ed edifici comunali; incamerare -ha proseguito l'ing. Infante-, alla scadenza dei contratti vigenti, servizi affidati ad altre aziende, sviluppare nuovo fatturato con soggetti diversi dal Comune di Andria".

"L'azione del management aziendale, in sintonia con il socio unico, è quello di far crescere l'azienda attraverso nuove attività che consentano uno sviluppo nel triennio anche se per un limitato periodo sarà necessario sopportare limitati sacrifici - La società ha, pertanto, proposto alle Organizzazioni Sindacali la riduzione dell'orario di lavoro con ricorso al F.I.S. (Fondo Integrazione Salariale). Tale istituto integra la riduzione del salario dei dipendenti con una percentuale del 65% , pertanto la riduzione effettiva della retribuzione dei dipendenti, nel caso di riduzione dell'orario di lavoro del 50%, è del 17,5% per gli addetti ai servizi manutentivi e del 8,75 % per gli addetti ai servizi di pulizia. - Una delle Organizzazioni Sindacali , nel corso dell'incontro, ha chiesto che la società eroghi tale riduzione del salario; si ritiene tale richiesta non accoglibile sia per ragioni economiche sia per ragioni di merito in quanto il lavoratore a fronte di una riduzione di prestazione manterrebbe la medesima retribuzione.

La riduzione dell'orario di lavoro, necessaria al fine di mantenere in equilibrio i conti aziendali, è del tutto temporanea poiché, a seguito delle azioni in corso, l'azienda si è già attivata per definire nuovi contratti che potranno ridurre il ricorso agli ammortizzatori sociali", ha quindi concluso il suo intervento l'Amministratore unico, ing. Riccardo Infante.
  • Comune di Andria
  • multiservice
Altri contenuti a tema
Il ministro degli Esteri Di Maio nuovamente ad Andria per la volata finale a Coratella Sindaco Il ministro degli Esteri Di Maio nuovamente ad Andria per la volata finale a Coratella Sindaco Appuntamento domani, venerdì 25 settembre alle ore 11:30, presso il "Relais S. Agostino", S.S. 170 Andria – Castel del Monte km 11
Post elezioni, Marmo: «Una sconfitta che segna, una sconfitta che insegna» Post elezioni, Marmo: «Una sconfitta che segna, una sconfitta che insegna» «Avremmo potuto fare di più? Probabilmente sì, magari con una campagna elettorale più lunga»
Giornate Europee del patrimonio 2020: iniziative sabato 26 e domenica 27 settembre a Castel del Monte Giornate Europee del patrimonio 2020: iniziative sabato 26 e domenica 27 settembre a Castel del Monte Ecco nel dettaglio le iniziative in programma presso il monumento più celebrato della Puglia
Auto data alle fiamme nei pressi di via vecchia Canosa. Intervento dei Vigili del Fuoco Auto data alle fiamme nei pressi di via vecchia Canosa. Intervento dei Vigili del Fuoco E' accaduto questa mattina intorno alle ore 3.30. Sul posto i Carabinieri del nucleo radiomobile e guardie giurate dell'IMEVI
Lavoreranno tutta la notte i Vigili del Fuoco, nell'inferno del capannone di via Barletta Lavoreranno tutta la notte i Vigili del Fuoco, nell'inferno del capannone di via Barletta Solo dopo alcune ore le sei squadre dei VV.F. provenienti da Barletta, Molfetta, Bari e Corato sono riuscite ad entrare all'interno del recinto dell'azienda
1 Malgrado il caldo estivo numerosi gli elettori che si stanno recando alle urne Malgrado il caldo estivo numerosi gli elettori che si stanno recando alle urne Nella mattinata i seggi hanno visto una discreta affluenza. Ed all'Oberdan un poliziotto porta...in braccio una elettrice
Vigilia di elezioni amministrative in Puglia, ecco come si vota Vigilia di elezioni amministrative in Puglia, ecco come si vota Le indicazioni su come esprimere la propria scelta, la doppia preferenza di genere e il voto disgiunto
Grande festa per la Diocesi di Andria: lunedì 21 settembre ordinazione per tre nuovi preti Grande festa per la Diocesi di Andria: lunedì 21 settembre ordinazione per tre nuovi preti Sono don Domenico Evangelista, don Michele Leonetti e don Alessandro Tesse
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.