Andria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'Agata
Andria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'Agata
Religioni

Andria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'Agata

I restauratori andriesi Iaccarino e Zingaro hanno avviato il recupero della facciata monumentale della chiesa della Santa patrona della città etnea

Catania festeggia in questi giorni la sua santa patrona, Sant'Agata ed i restauratori andriesi Valerio Iaccarino e Giuseppe Zingaro hanno dato inizio al restauro della facciata monumentale della famosa chiesa della città etnea, di Sant'Agata alla Fornace in San Biagio.
Tempio sacro molto caro ai catanesi. Sul luogo dove la tanto venerata ed amata sant'Agata subì il martirio del fuoco, sorge una chiesetta a unica navata. Tuttora è visibile, nella cappella destra, attraverso un oblò, la fornace che al tempo delle persecuzioni era utilizzata per le torture e che fu il luogo dove si consumò il martirio di sant'Agata. La chiesa della fornace, che i catanesi chiamano anche "Carcara" e che è dedicata anche a san Biagio, subito dopo la caduta dell'impero romano era una semplice cappella.
Nel 1098 fu leggermente ampliata, ma non si poterono superare le attuali dimensioni, perché lo impediva il bastione del carcere romano che la affianca.
Fu rimodernata nel 1589 e miracolosamente preservata dall'eruzione del 1669. Da questo luogo, prezioso in quanto documento storico e di culto, il 3 febbraio di ogni anno si diparte la solenne processione per l'offerta della cera alla santa patrona.

Questo importante restauro è stato fortemente voluto dall'Arcivescovo di Catania, Sua Eccellenza Mons. Luigi Renna, diletto figlio della nostra Diocesi di Andria.
I lavori di restauro della facciata della chiesa saranno eseguiti sotto l'alta sorveglianza della Soprintendenza di Catania .
Gli interventi che saranno effettuati dai restauratori andriesi Valerio Iaccarino e Giuseppe Zingaro, insieme al loro pool di collaboratori, interesseranno il recupero e la conservazione strutturale ed estetica delle superfici decorate lapidee della sontuosa facciata di San Biagio.
Il progetto di reintegrazione dell'immagine e restauro conservativo delle facciate della chiesa di San Biagio in Sant'Agata alla fornace rientra in un più vasto ed articolato programma di recupero voluto proprio dal nuovo Arcivescovo Mons. Luigi Renna.
Andria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'AgataAndria e Catania più vicine nel segno della devozione a Sant'Agata
  • Don luigi renna
  • Diocesi di Andria
  • valerio iaccarino
Altri contenuti a tema
I vescovi della Puglia dal Papa: con loro anche Mons. Mansi I vescovi della Puglia dal Papa: con loro anche Mons. Mansi Ascolto ma anche consigli del Pontefice ai presuli che rischiano di sentirsi schiacciati da un mondo “che accelera sempre di più”
In distribuzione il numero di aprile di "Insieme" della Diocesi di Andria In distribuzione il numero di aprile di "Insieme" della Diocesi di Andria Disponibile in tutte le parrocchie di Andria, Minervino e Spinazzola, ed in alcune librerie e cartolerie
Don Marco Pagniello, direttore della Caritas italiana visita la masseria San Vittore Don Marco Pagniello, direttore della Caritas italiana visita la masseria San Vittore «Il progetto “Senza sbarre”, un esperimento di giustizia riparativa da replicare altrove»
Mons. Renna ospite della scuola di politica della diocesi di Andria Mons. Renna ospite della scuola di politica della diocesi di Andria "La democrazia che verrà" il tema dell'incontro che si è svolto nell'auditorium della parrocchia Sacro Cuore di Gesù
Eletta Maria Selvarolo, Presidente dell'Azione Cattolica Diocesana di Andria Eletta Maria Selvarolo, Presidente dell'Azione Cattolica Diocesana di Andria "Accanto ad una nuova nomina sorgono timori, sensazioni di inadeguatezza di fronte ad un incarico molto complesso, delicato, impegnativo"
Il progetto diocesano "Senza Sbarre" giunge in Capitanata Il progetto diocesano "Senza Sbarre" giunge in Capitanata Martedì 23 aprile, ore 18 presso la sala del Tribunale, Palazzo Dogana a Foggia. Ci saranno Don Riccardo Agresti ed il Giudice Giannicola Sinisi
Incontro su “La democrazia che verrà:  trasformazioni democratiche per una scelta consapevole” Incontro su “La democrazia che verrà: trasformazioni democratiche per una scelta consapevole” L’Arcivescovo di Catania Mons. Renna ospite del quarto convegno cittadino organizzato dal Forum Socio Politico di Andria
Morto monsignor Alberto di Chio: era nativo di Andria Morto monsignor Alberto di Chio: era nativo di Andria Era stato ordinato presbitero il 29 giugno 1967 nella Chiesa della SS. Annunziata ad Andria da monsignor Francesco Brustia
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.