comune di Andria
comune di Andria
Vita di città

Adeguato il Regolamento edilizio comunale al Regolamento Edilizio Tipo 

Accolte diverse osservazioni dei cittadini e di tutti i soggetti pubblici e privati interessati

Adottata due giorni fa, con i poteri del Consiglio Comunale, dal Commissario Straordinario del Comune di Andria dott. Gaetano Tufariello, la deliberazione di adeguamento del Regolamento Edilizio Comunale allo schema di Regolamento Edilizio Tipo, approvato in sede di Conferenza unificata Stato-Regioni-Comuni del 20 ottobre 2016, a sua volta recepito dalla Regione Puglia.

Il Regolamento Edilizio è il frutto di un lungo lavoro di collaborazione dell'Ufficio Tecnico con il tavolo tecnico, costruito dalla precedente Amministrazione Comunale insieme alla V Commissione Consiliare. Dunque vi è stato un lungo processo di consultazione pubblica durato due anni, attività che la Gestione Straordinaria giudica positivamente, ringraziando coloro che vi hanno preso parte.

Vi è stato dunque un percorso di partecipazione attiva dei cittadini e di tutti i soggetti pubblici e privati interessati che si è tradotto nella presentazione di una serie di osservazioni che – spiega il Commissario Straordinario, dott. Gaetano Tufariello - «sono state accolte parzialmente, nei limiti stabiliti dalle norme vigenti, tenendo sempre presente l'obiettivo di garantire lo sviluppo armonioso della città anche attraverso interventi di rinnovamento e di integrazione del patrimonio edilizio esistente. Vi è stato dunque un grosso confronto, una forte dialettica, a volte critica, ma sempre costruttiva, con gli ordini e alcune forze politiche, pur di giungere al grande risultato di dotare la città di un importante strumento di sviluppo. Tutto è avvenuto senza trascurare il fine ambizioso dell'Intesa espressa nel 2016: garantire la diffusione di un "linguaggio comune" in materia edilizia ed urbanistica sull'intero territorio nazionale».

Il Regolamento consta di 92 articoli, vi è una prima parte di principi generali e disciplina generale dell'attività edilizia ed una seconda di disposizioni regolamentari comunali in materia edilizia con disposizioni organizzative e procedurali, disciplina della esecuzione dei lavori, disposizioni per la qualità urbana, prescrizioni costruttive e funzionali, vigilanza e sistemi di controllo.
  • Comune di Andria
Altri contenuti a tema
Di Gioia: "Andria, una città senz'anima" Di Gioia: "Andria, una città senz'anima" Cittadino e cultore di storia locale, il medico Antonio Di Gioia ci offre alcune riflessioni circa la situazione socio politica della città
Potatura alberi: divieti al traffico su via Bisceglie e via Ospedaletto Potatura alberi: divieti al traffico su via Bisceglie e via Ospedaletto Saranno eseguiti avori di potatura delle chiome delle essenze arboree
Si riunisce il laboratorio cittadino per il verde Si riunisce il laboratorio cittadino per il verde Appuntamento a giovedì 19 marzo 2020, presso il Chiostro di San Francesco, alle ore 17
1 Continua ad aleggiare su Andria la possibilità del dissesto finanziario Continua ad aleggiare su Andria la possibilità del dissesto finanziario Montaruli: "Gli scenari politici per il futuro amministrativo della città federiciana sono ancora tutti da scoprire"
Igiene pubblica: Pulizia e lavaggio via Gelso e vicoli 1° e 2° Igiene pubblica: Pulizia e lavaggio via Gelso e vicoli 1° e 2° La Sangalli ha contemporaneamente effettuato la pulizia e la disinfestazione delle caditoie zona Circolo tennis, via Buozzi e via Trani
Festa di San Sebastiano 2020: Santa Messa con il Vescovo Mansi lunedì 20 gennaio Festa di San Sebastiano 2020: Santa Messa con il Vescovo Mansi lunedì 20 gennaio Appuntamento alle ore 10 presso il Santuario del SS. Salvatore
Angela Gissi: oggi 100 candeline, l’augurio della Città Angela Gissi: oggi 100 candeline, l’augurio della Città Il compiacimento del Commissario Straordinario, Dr. Gaetano Tufariello
Il M5S chiede al Commissario Tufariello lavoro in Comune per i percettori del Reddito di cittadinanza Il M5S chiede al Commissario Tufariello lavoro in Comune per i percettori del Reddito di cittadinanza Iniziata la c.d "Fase 2", nella quale i lavoratori saranno avviati a progetti utili alla collettività
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.