avv. Giovanna Bruno. <span>Foto Riccardo Di Pietro</span>
avv. Giovanna Bruno. Foto Riccardo Di Pietro
Attualità

9 maggio 1978: 44 anni fa il ritrovamento del corpo di Aldo Moro

"Progetto Moro Vive": al via le istanze per le scuole per l’a.s. 2022-2023. Scadenza il 10 giugno

Quarantaquattro anni fa, il 9 maggio, le Brigate Rosse, uccidevano il Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, rapito il 16 marzo.
I terroristi rossi con un tamponamento fermarono l'auto Fiat 132 blu dello statista e l'Alfa Romeo di scorta, aprirono il fuoco uccidendo i cinque uomini della scorta, caricarono il presidente della Dc su una autovettura e lo portarono via. Poco tempo dopo, con una telefonata, l'organizzazione terroristica rivendicò il sequestro.
Il cadavere di Aldo Moro venne ritrovato dalle Forze dell'ordine, verso le 13,30, nel portabagagli di una Renault 4 rossa in via Caetani, a metà strada tra le sedi di Dc e Pci.

In tale occasione, considerate le notevoli manifestazioni di apprezzamento ed entusiasmo raccolte per le edizioni precedenti, il Consiglio Regionale della Puglia indice anche per l'a.s. 2022/2023 il progetto "Moro vive", destinato agli Istituti scolastici pugliesi di secondo grado.

La determinazione dirigenziale n. 146/2022 della Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale ha approvato il bando, fissando al 10 giugno 2022 la scadenza per l'invio delle istanze di partecipazione.
L'obiettivo è far conoscere agli studenti pugliesi il pensiero ed il ruolo di Aldo Moro per mantenere viva la memoria e diffondere il pensiero dello statista pugliese: Costituente dal 1946 al 1948, Deputato dal 1948 al 1978, Ministro della Giustizia, della Pubblica Istruzione, degli Esteri e Presidente del Consiglio, vittima del terrorismo.
Saranno realizzate una serie di manifestazioni da tenersi presso gli Istituti scolastici,
per rendere edotti gli studenti, attraverso gli atti processuali e delle Commissioni d'inchiesta, dell'intera vicenda umana, politica, del rapimento e della morte di Aldo Moro a partire dalla prima lezione all'Università di Bari del 3 novembre 1941 sino al 9 maggio 1978, data del ritrovamento del cadavere, il tutto inserito nel quadro storico politico italiano ed internazionale, che va dagli anni sessanta ad oggi.

La realizzazione del progetto è possibile grazie alla collaborazione dell'on. Gero Grassi, già parlamentare ed oggi funzionario in servizio presso il Consiglio regionale, proponente della legge istitutiva della Commissione Moro-2 e componente della stessa Commissione parlamentare d'inchiesta per gli anni 2014-2018, che ha altresì assunto l'impegno ad essere presente a tutti gli incontri che si formalizzeranno con gli Istituti scolastici, dove potranno essere invitati dal Consiglio Regionale della Puglia anche familiari delle vittime del terrorismo, magistrati, giornalisti, esperti e scrittori della vicenda umana e politica di Aldo Moro.

La Sindaca di Andria, avv. Giovanna Bruno invita le scuole cittadine a partecipare a questa iniziativa, che intende ricordare alle giovani generazioni la figura dello statista di Maglie.
Allegati:

Bando_Moro_Vive_2022_2023.pdf
Bando_Moro_Vive_2022_2023_Istanza.pdf
  • Comune di Andria
  • giovanna bruno
  • sindaco di andria
  • regione puglia
  • consiglio regionale puglia
  • Aldo Moro
Altri contenuti a tema
Nonno Nicola Fusiello, ospite al Liceo scientifico "Nuzzi": "Vi racconto la mia guerra, la prigionia ed il dopoguerra ad Andria" Nonno Nicola Fusiello, ospite al Liceo scientifico "Nuzzi": "Vi racconto la mia guerra, la prigionia ed il dopoguerra ad Andria" L'ultracentenario sarà domani, giovedì 2 febbraio, presso l'auditorium della scuola superiore cittadina
Luoghi Comuni: prorogato il termine per le candidature degli spazi da parte dei comuni e degli enti pubblici Luoghi Comuni: prorogato il termine per le candidature degli spazi da parte dei comuni e degli enti pubblici All’iniziativa delle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI Puglia si potrà aderire entro il prossimo 31 marzo
Nuovo ospedale di Andria nel mirino di Corte dei conti ed anticorruzione Nuovo ospedale di Andria nel mirino di Corte dei conti ed anticorruzione Lo annunciano i consiglieri regionali di Azione Fabiano Amati, Sergio Clemente e Ruggiero Mennea
Sciolto consiglio per mancanza del numero legale. Fracchiolla (FI): «Tentativo di lasciare interessi e sanzioni alle cartelle sotto i mille euro annullato» Sciolto consiglio per mancanza del numero legale. Fracchiolla (FI): «Tentativo di lasciare interessi e sanzioni alle cartelle sotto i mille euro annullato» «Può rasserenarsi l'amministrazione, in quanto nessuna iniquità sarà operata», sottolinea la capogruppo azzurra
Incontro istituzionale con il Parco dell’Alta Murgia, on. Matera (Fdi): «Insieme per il riconoscimento di Geoparco Unesco» Incontro istituzionale con il Parco dell’Alta Murgia, on. Matera (Fdi): «Insieme per il riconoscimento di Geoparco Unesco» Ad accogliere la deputata di Fratelli d’Italia è stato il Presidente Francesco Tarantini. Tanti i temi trattati
Ricorrenza di San Giovanni Bosco: la Comunità salesiana di Andria in festa Ricorrenza di San Giovanni Bosco: la Comunità salesiana di Andria in festa Questa sera Santa Messa, alle ore 19 nella chiesa Immacolata officiata da Mons. Luigi Mansi
Cassetta Vice Presidente di Federalimentare, Bruno: "Risultato prestigioso" Cassetta Vice Presidente di Federalimentare, Bruno: "Risultato prestigioso" Come anticipato da AndriaViva l'imprenditore andriese rappresenterà l'organismo dell'industria alimentare Italiana
Seconda donazione multiorgano dell'anno ad Andria: una donna di 84 anni ha donato reni e fegato  Seconda donazione multiorgano dell'anno ad Andria: una donna di 84 anni ha donato reni e fegato  Ha operato l'equipe del dottor Giuseppe Vitobello, Coordinatore trapianti della Asl Bt
© 2001-2023 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.