Tombini aperti sul marciapiede che costeggia la pineta di Castel del Monte
Tombini aperti sul marciapiede che costeggia la pineta di Castel del Monte

Tombini aperti sul marciapiede che costeggia la pineta di Castel del Monte: pericolo per i pedoni

Una circostanziata segnalazione da turisti giunti in visita al maniero federiciano

Il pericolo corre....sul marciapiede che costeggia la pineta di Castel del Monte.
La segnalazione giunge da un gruppo di turisti che in questi giorni ferragostani, sono giunti in visita al maniero federiciano. Lasciata l'autovettura ai piedi del castello (al parcheggio Cat SS 170, km 0,065, considerato che sulla strada è vietato parcheggiare), hanno deciso di percorrere a piedi il tratto che divide il parcheggio al Castello.
"Abbiamo constatato che si tratta di circa 1 km di trappole -sottolineano i nostri amici turisti-. Infatti lungo tutto il marciapiede ci sono una serie di tombini aperti con cavi elettrici bene in vista. I tombini dovrebbero essere a servizio dei pali della pubblica illuminazione, situati lungo tutta la strada statale".

"Il nostro appello è quello di provvedere al più presto alla copertura di questi tombini, altrimenti si rischia che qualche pedone possa caderci dentro e quindi si faccia male e si rovini la vacanza. Possibile che nessuno abbia messo in sicurezza questo tratto di strada statale?".

L'appello lo giriamo all'ANAS, essendo la strada di propria competenza, come anche la pubblica illuminazione, affinché provveda al più presto a coprire questi tombini. Spesso queste coperture (generalmente in ferro o ghisa), sono sottratte per ricavarne del materiale ferroso da rivendere. Per pochi euro si crea del disservizio senza contare del pericolo ai cui vanno incontro gli ignari pedoni.
Tombini aperti sul marciapiede che costeggia la pineta di Castel del Monte: pericolo per i pedoniTombini aperti sul marciapiede che costeggia la pineta di Castel del Monte: pericolo per i pedoniTombini aperti sul marciapiede che costeggia la pineta di Castel del Monte: pericolo per i pedoni
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.