Rifiuti a Sant'Angelo dei Ricchi
Rifiuti a Sant'Angelo dei Ricchi

A Sant'Angelo dei Ricchi rifiuti abbandonati da 75 giorni

I cittadini protestano: "A nulla servono le segnalazioni alla Sangalli o ai Vigili"

Alla nostra redazione giunge ancora una volta una segnalazione di abbandono di rifiuti, che tanto racconta di inciviltà e di incuria quanto di cattiva gestione del servizio di raccolta porta a porta da parte degli enti preposti.

Una vera e propria piaga per la città, con pericolosi risvolti di ordine igienico-sanitario. A lanciare l'allarme, questa volta, è un residente della zona Sant'Angelo dei Ricchi, che correda il suo intervento a eloquenti foto.

Bottiglie, cartoni e sacchetti di spazzatura di vario genere si offrono allo sguardo di residenti e non, ostruendo il passaggio pedonale oltre che emettendo cattivi odori, soprattutto con l'aumento delle temperature.

"Nonostante svariate telesonate alla società Sangalli e al Comando della Polizia Municipale, nulla è cambiato e sono ben 75 giorni che quei rifiuti giacciono nei pressi dello stadio".

Con l'auspicio che tali segnalazioni possano sensibilizzare la comunità al rispetto dell'ambiente e del bene pubblico e a sollecitare gli uffici comunali preposti, dall'Ufficio Ambiente, alla Polizia Municipale alla stessa società Sangalli, ad intervenire tempestivamente, magari con sanzioni mirate, garantendo una città pulita, vivibile e pronta ad accogliere turisti. Infatti, non solo il senso civico o il rispetto dell'ambiente sono qui tirati in causa, ma anche il rispetto delle leggi.
n
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Servizio di igiene urbana, il Consiglio di stato dispone verifica supplementare Servizio di igiene urbana, il Consiglio di stato dispone verifica supplementare Le dichiarazioni della Sindaca Bruno in merito all'udienza del 14 luglio nell'ambito del filone processuale avviato dalla Teknoservice
Strada provinciale invasa dai rifiuti: pulizia assicurata dai monaci agostiniani della Basilica della Madonna dei Miracoli Strada provinciale invasa dai rifiuti: pulizia assicurata dai monaci agostiniani della Basilica della Madonna dei Miracoli Una situazione che si trascina da lungo tempo: rimpallo di responsabilità tra la Provincia e l'azienda che gestisce il servizio di raccolta rifiuti
Compagni di Viaggio: Tra le "dimenticanze" della Regione e le "falle" dell'avvio della raccolta differenziata ad Andria Compagni di Viaggio: Tra le "dimenticanze" della Regione e le "falle" dell'avvio della raccolta differenziata ad Andria Ma ci sono anche "due mezze buone notizie", mentre ormai anche la Puglia ed Andria sono in pieno clima elettorale
1 Servizio rifiuti, ritiro di mastelli e sacchetti anche con delega Servizio rifiuti, ritiro di mastelli e sacchetti anche con delega C'è tempo fino alle fine di settembre. I chiarimenti dal Comune di Andria
Via Annunziata resta una discarica a cielo aperto Via Annunziata resta una discarica a cielo aperto Continuano le segnalazioni da parte dei residenti: ormai si abbandonano anche gomme usurate
1 Mancata raccolta rifiuti in contrada Lama di Carro: la situazione peggiora di giorno in giorno Mancata raccolta rifiuti in contrada Lama di Carro: la situazione peggiora di giorno in giorno I residenti stanchi di questa situazione ormai cronica. Un disservizio che purtroppo continua a colpire utenti che pagano regolarmente la TARI
La Puglia stanzia contributi per rimozione rifiuti, Civita: “Non possiamo permetterci di sprecare questa opportunità” La Puglia stanzia contributi per rimozione rifiuti, Civita: “Non possiamo permetterci di sprecare questa opportunità” Le dichiarazione del consigliere comunale Nicola Civita sull’emergenza rifiuti nelle aree pubbliche di Andria
Dalla Regione Puglia contributi ai Comuni per rimuovere i rifiuti dalle aree pubbliche Dalla Regione Puglia contributi ai Comuni per rimuovere i rifiuti dalle aree pubbliche Stanziata la somma complessiva pari a 2 milioni di euro. Il link e le modalità per la presentazione dell'istanza
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.