fidelis curva
fidelis curva
Calcio

Fidelis, necessario vincere contro il Cosenza

Intanto rientra Onescu, assente nella trasferta di Agrigento

Tre punti per dare una svolta alla stagione: è questa la missione della Fidelis Andria, che riceverà al Degli Ulivi un Cosenza ostico nel gioco e nei risultati.

Le due squadre arrivano all'appuntamento delle 20.30 di domenica con una situazione di classifica molto diversa: nove punti per la Fidelis, diciannove per i calabresi, in serie positiva da ben sei turni con cinque vittorie e un pareggio e ora appaiati al quarto posto.

L' Andria si prepara alla sfida dopo il pari in extremis ottenuto contro l'Akragas all'Esseneto, una partita che ha evidenziato un gioco non ancora ottimale, ma dove è anche emerso un grande carattere nell'undici federiciano. E per la prima volta in stagione la Fidelis ha ripreso il risultato dopo una situazione di svantaggio, restando anche imbattuta in trasferta per la seconda volta consecutiva.

Importantissimo è il rientro a centrocampo di Onescu, assente nella sfida contro i siciliani. Nove punti in nove partite non sono certo un bottino che può far sognare, ma la stagione è ancora lunga e c'è anche la consapevolezza di aver raccolto meno di quanto dimostrato in campo. A confermare questa tesi le ottime partite contro Foggia e Catania, dove l'undici biancazzurro non è riuscito a finalizzare le non poche occasioni create.

Già da domenica, però, bisognerà essere più cinici, perché è fondamentale ottenere i tre punti per dare respiro alla classifica e per cominciare a pensare - come ha dichiarato lo stesso mister Favarin - che al termine della stagione bisognerà essere tra le prime dieci del girone.
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
Nuovo tracollo della Fidelis Andria: il Casarano vince 4-2, biancazzurri in crisi nera Nuovo tracollo della Fidelis Andria: il Casarano vince 4-2, biancazzurri in crisi nera Doppiette per Favetta e Mincica, per i federiciani a segno Palazzo e Montemurro
Calciomercato, l'attaccante Mark Gulic approda alla Fidelis Andria Calciomercato, l'attaccante Mark Gulic approda alla Fidelis Andria Giunto il transfer per il 22enne sloveno, che vestirà la maglia numero 9
La Fidelis Andria si scioglie nel finale: il Gladiator sbanca il "Degli Ulivi" 0-2 La Fidelis Andria si scioglie nel finale: il Gladiator sbanca il "Degli Ulivi" 0-2 Rekik e Di Paola regalano ai campani tre punti pesanti in chiave salvezza
Per la Fidelis Andria un nuovo scontro salvezza al "Degli Ulivi". Favarin: «Settimana difficile» Per la Fidelis Andria un nuovo scontro salvezza al "Degli Ulivi". Favarin: «Settimana difficile» Buone notizie per il tecnico: tutti a disposizione per la sfida contro il Gladiator domani pomeriggio
Atto intimidatorio contro la Fidelis Andria: esplode bomba carta sull'auto di Fabio Moscelli Atto intimidatorio contro la Fidelis Andria: esplode bomba carta sull'auto di Fabio Moscelli Forze dell'Ordine al lavoro per risalire all'autore del vile gesto
E' scomparso Vincenzo Attimonelli, imprenditore del settore tessile manifatturiero E' scomparso Vincenzo Attimonelli, imprenditore del settore tessile manifatturiero Uomo dalle innate capacità manageriali, lascia la moglie ed i suoi tre figli
Diluvio di gol al "Monterisi": Fidelis Andria battuta 6-3 dal Cerignola Diluvio di gol al "Monterisi": Fidelis Andria battuta 6-3 dal Cerignola Spettacolo nel derby, i biancazzurri tentano la rimonta dopo tre reti di svantaggio ma sbagliano molto in difesa
Fidelis, parla l'esterno Ruben Nives: «Contento di essere tornato, Andria piazza importante» Fidelis, parla l'esterno Ruben Nives: «Contento di essere tornato, Andria piazza importante» Il promettente classe 2000 ha esordito da titolare domenica scorsa contro la Gelbison
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.