Nadia Saponara
Nadia Saponara
T-innova per la tua impresa

I finanziamenti per le imprese: una panoramica

A cura di Nadia Saponara

Nel mondo della finanza agevolata ci si può perdere, considerato l'alto numero di incentivi e avvisi nazionali e regionali per le imprese di nuova costituzione o già costituite.

Cercheremo di darvi una panoramica sintetica delle maggiori agevolazioni.

Bandi per start up:
Partiamo dai due bandi più importanti per la creazione di nuove attività imprenditoriali: Resto al Sud (bando del MISE) e NIDI, Nuove iniziative di impresa (bando Regione Puglia).
Con le modifiche apportate recentemente i due avvisi risultano molto simili, pur avendo specifiche differenze; entrambi aiutano persone che rientrano in categorie svantaggiate (per il NIDI le categorie sono più ampie) e liberi professionisti con particolari requisiti ad avviare microimprese, finanziando il 50% a fondo perduto e il 50% con prestito bancario agevolato e garantito, fino a 50.000 € (60.000 € per le forme di impresa individuale) Resto al Sud e fino a 150.000 € NIDI; quest'ultimo aggiunge un contributo di € 10.000 a fondo perduto sulle spese di gestione per l'avvio dell'attività.

Mise:
Il MISE ha avviato un programma di incentivi chiamato Transizione 4.0, che prevede varie misure volte a stimolare investimenti in innovazione tecnologica e non solo. Attraverso lo strumento principale del credito di imposta, le imprese sono supportate negli investimenti su: beni strumentali; ricerca, sviluppo, innovazione e design; formazione 4.0 (materie relative a tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese). I crediti di imposta variano in base alla voce di investimento, andando da un minimo dal 6% ad un massimo del 40% o 50% per la formazione nelle piccole imprese.

Non va dimenticato il credito d'imposta del Mezzogiorno per gli investimenti in beni strumentali, che arriva al 45%. T-innova utilizza con le aziende clienti questo strumento e finora il recupero complessivo ha superato i 45.000 € totali di contributi erogati.

Il MISE ha adottato anche numerose altre misure, utili sia per l'innovazione e la trasformazione digitale, sia per incentivare lo sviluppo economico sostenibile, l'internazionalizzazione e il green. Segnaliamo qui solo quelli particolarmente nuovi rispetto ai temi:
  • Voucher Innovation Manager: il voucher per consulenza in innovazione sostiene i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa. In particolare T-Innova ha già lavorato con successo su progetti finanziati dal Voucher (budget di progetto di oltre 20000 €), avendo ben due professionisti del team iscritti all'albo degli Innovation Manager.
  • PMI vittime di mancati pagamenti: finanziamento agevolato per imprese vittime di truffa, estorsione, insolvenza fraudolenta e false comunicazioni sociali da parte delle imprese debitrici.
  • Credito d'imposta per la quotazione delle PMI.
  • Nascita e sviluppo di società cooperative di piccola e media dimensione (Nuova Marcora).
Finanziamenti della regione Puglia:
  • Titolo IV - Aiuti all'Internazionalizzazione.
  • TITOLO II CAPO 3 e TITOLO II CAPO 6 (Turismo): progetti di investimento per PMI e microimprese (inclusi i liberi professionisti) di importo non inferiore a € 30.000, per la creazione di una nuova unità produttiva, l'ampliamento di una unità produttiva esistente, la diversificazione della produzione, il cambiamento fondamentale del processo di produzione; il Capo 6 tratta investimenti specifici per unità ricettive turistico-alberghiere in Puglia.
  • PIA (uno per piccole e micro imprese; uno per medie imprese), PIA Turismo e Contratti di Programma per Grandi Imprese Singole o con PMI aderenti: Programmi Integrati di Agevolazione e Contratti di Programma, per investimenti importanti (minimo 1 milione di € PMI; minimo 5 milioni di € Grandi Imprese).
  • Titolo VI - Aiuti per la tutela dell'ambiente: diretto a microimprese e PMI, è volto a realizzare interventi di efficienza energetica.
  • Innoprocess: sostiene lo sviluppo ed il rafforzamento tecnologico delle MPMI pugliesi, attraverso l'acquisizione di Servizi per l'innovazione dei processi e dell'organizzazione. T-innova ha lavorato su questo bando su un progetto di importo complessivo di circa 85.000 €.
  • Attivazione di un Piano di Innovazione Family Friendly nelle PMI: questo avviso (il cui tema rappresenta il core business di T-Innova), ha l'obiettivo di favorire l'adozione di modelli di organizzazione del lavoro che puntino alla maggiore conciliazione vita-lavoro e all'aumento della produttività, attraverso un sovvenzionamento ad alta intensità di aiuto. Abbiamo seguito e presentato ben 3 progetti su questo avviso, attualmente in attesa di valutazione.
Camera di Commercio di Bari:

In particolare, un contributo a fondo perduto per emergenza Covid-19 in fase di valutazione, grazie al quale abbiamo aiutato, come consulenti, già 5 imprese a ricevere complessivamente quasi 30.000 €; un bando per progetti di alternanza scuola-lavoro (altri 12.000 € recuperati su 5 progetti).

Lo scopo del lavoro di T-Innova è di trovare le soluzioni innovative per far crescere le imprese pugliesi e la finanza agevolata è uno degli strumenti oggi disponibili per farlo. La nostra strategia prevede un'analisi delle esigenze aziendali pensando al benessere organizzativo e studiamo insieme all'imprenditore azioni efficaci specifiche per la singola impresa, cercando eventualmente l'avviso giusto per le esigenze espresse e talvolta rimandando a strumenti più adeguati.

La qualità fa la differenza, non la quantità!

Per maggiori informazioni
  • imprese locali
T-innova per la tua impresa

T-innova per la tua impresa

Soluzioni innovative e personalizzate

Indice rubrica
Altri contenuti a tema
1 Le Officine Mezzina al Mecspe 2020 Le Officine Mezzina al Mecspe 2020 A Parma, tra le storie di successo dell’industria italiana 4.0
L'impresa ai tempi della pandemia: intervista esclusiva con Pasquale Casillo L'impresa ai tempi della pandemia: intervista esclusiva con Pasquale Casillo L'imprenditore coratino sarà tra i relatori degli Stati Generali dell'Export in programma sabato 10 ottobre
Imprese familiari tra proprietà e governance Imprese familiari tra proprietà e governance A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Regione attiva il bando Start: € 2 mila di contributo per autonomi e partite iva rimasti fuori dagli aiuti previsti dal Governo Regione attiva il bando Start: € 2 mila di contributo per autonomi e partite iva rimasti fuori dagli aiuti previsti dal Governo Da ieri al via le domande on line. La misura è stata finanziata dal governo regionale con 124 milioni di euro
Contributi ad imprese grazie a bando della Camera di Commercio di Bari Contributi ad imprese grazie a bando della Camera di Commercio di Bari Si tratta di finanziamenti concessi a fondo perduto da mille a dieci mila euro a testa
Microprestito della Regione Puglia, nella Bat ammesse 106 aziende per € 2mln e 540 mila di agevolazioni Microprestito della Regione Puglia, nella Bat ammesse 106 aziende per € 2mln e 540 mila di agevolazioni Sono in tutto 1800 le imprese già beneficiarie degli aiuti, per oltre 10mila domande presentate
Regione: da giovedì 4 giugno i primi avvisi per imprese, professionisti, artigiani e lavoratori autonomi Regione: da giovedì 4 giugno i primi avvisi per imprese, professionisti, artigiani e lavoratori autonomi 750 mln a sostegno di chi è stato colpito dagli effetti economici dell’emergenza covid-19
"Fase 2" per le imprese: dubbi, rischi, proposte e soluzioni per ripartire "Fase 2" per le imprese: dubbi, rischi, proposte e soluzioni per ripartire Nel corso del dibattito ospitato dal VivaNetwork Tammacco rivela: «In arrivo due misure da Puglia Sviluppo»
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.