Guardare il cielo per misurare la vista. <span>Foto Riccardo Di Pietro</span>
Guardare il cielo per misurare la vista. Foto Riccardo Di Pietro
Non perdiamoci di vista

Guardare il cielo per misurare la vista

Un piccolo aneddoto divertente per “misurare” la vista

In estate, specialmente nelle notti di agosto è facile ritrovarsi con il naso all'insù a guardare il cielo in attesa di una stella cadente… ma se vi dicessi che guardando il cielo fosse possibile valutare la visione? Ebbene sì!

È abbastanza semplice, anche per i non-astrofili, riuscire a riconoscere nel cielo stellato il noto asterismo (gruppo di stelle riconoscibile per la sua particolare configurazione) del Grande Carro delle stelle dell'Orsa Maggiore; se osserviamo l'immagine in fondo dell'articolo possiamo notare che delle varie stelle che compongono questa figura, ce ne sono due molto vicine: Mizar e Alcor.

Nei pressi di Mizar, poco sopra con il mestolo dell'Orsa Maggiore rivolto verso l'alto, si trova una compagna ben più debole, di magnitudine 4, chiamata Alcor. La separazione angolare tra le due stelle è di circa 700 secondi d'arco (più o meno mezzo anno luce per la distanza), rendendo il sistema ben separabile anche ad occhio nudo. La coppia Mizar-Alcor viene spesso chiamata 'Il Cavallo ed il suo Cavaliere'. In realtà gli arabi, un migliaio di anni fa, sostenevano di osservare ad occhio nudo Alcor con molta difficoltà, mentre oggi se il cielo è relativamente buio la stella si vede davvero senza alcun problema.

Proprio a questo proposito, nelle notti più serene di questa fine estate, è divertente provare a discernere le due stelle mettendo alla prova la nostra acuità visiva; sono stati condotti anche degli studi scientifici a riguardo e quello che è stato affermato, già da molti anni, è che se si è in grado di distinguere le due stelle, la nostra vista ha i famosi "dieci decimi", quindi una visione nella norma.
Guardare il cielo per misurare la vista
  • Ottica e Optometria
Altri contenuti a tema
Occhio pigro: l’arma più efficace è la prevenzione Occhio pigro: l’arma più efficace è la prevenzione Ambliopia: quando occhio e cervello elaborano in modo anomalo l'input visivo
Occhio alla schiena: assumere una postura corretta per vederci meglio Occhio alla schiena: assumere una postura corretta per vederci meglio La postura comporta la perdita di visus e la visione influenza la postura scorretta per cercare di “autocorreggersi”
Fioriscono le allergie e gli occhi lacrimano Fioriscono le allergie e gli occhi lacrimano Con l’arrivo della primavera tornano i pollini e le allergie che colpiscono una persona su due
Estate 2019: gli occhiali must have Estate 2019: gli occhiali must have In passerella i nuovi trend per l’accessorio che caratterizza il look e protegge gli occhi dai raggi UV
Perché non vedo bene con gli “occhiali da vicino”? Perché non vedo bene con gli “occhiali da vicino”? Quando insorge la presbiopia un paio di occhiali non basta più
Quando “vedere” i dieci decimi non basta più Quando “vedere” i dieci decimi non basta più Raggiungere la massima acuità visiva che l’occhio può esprimere, può aiutarci a cogliere prima i segnali di una patologia
Illusioni ottiche: com’è che si genera l’inganno Illusioni ottiche: com’è che si genera l’inganno Le illusioni ottiche riescono a trarre in inganno l’apparato visivo a “causa” del cervello
Come vedono i cani? Come vedono i cani? Cani e gatti non vedono in bianco e nero come spesso si pensa ma hanno una visione diversa dei colori
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.