Da cosa dipende il colore degli occhi?. <span>Foto Riccardo Di Pietro</span>
Da cosa dipende il colore degli occhi?. Foto Riccardo Di Pietro
Non perdiamoci di vista

Da cosa dipende il colore degli occhi?

Scopriamo il fenomeno degli occhi “diversi” di David Bowie e cos’è l’iride

Per la copertina di oggi abbiamo scomodato un personaggio eclettico e unico allo stesso tempo, mito indiscusso della musica rock, il Duca Bianco: David Bowie. Famosissimo per il suo talento musicale (tra gli altri), era ed è l'emblema del trasformismo grazie alla sua natura poliedrica e camaleontica che lo portò a reinventare nel tempo il proprio stile e la propria immagine… una sola cosa lo rendeva ancora più unico, una sorta di marchio di fabbrica: i suoi occhi.

Se guardiamo la foto a fondo pagina, notiamo il suo sguardo magnetico, l'occhio destro azzurro e il sinistro quasi nero. I suoi occhi apparivano diversi "grazie" a un cazzotto ricevuto all'età di 15 anni; a causa di questo pugno l'occhio sinistro fu colpito da midriasi permanente, ovvero la paralisi del nervo costrittore della pupilla, che non riesce più a effettuare il movimento di apertura e chiusura e quindi a dosare la quantità di luce che può entrare nell'occhio.

Bisogna fare attenzione a non confondere l'eterocromia con l'anisocoria (differente dimensione tra le due pupille legata ad una dilatazione anormale); le iridi del Duca Bianco non erano iridi di colore diverso: l'eterocromia è la caratteristica somatica, appunto, del colore differente delle due iridi; questo fenomeno interessa sia l'uomo che alcuni animali.

La scorsa settimana abbiamo iniziato un piccolo viaggio per scoprire cosa c'è nell'occhio umano e come funziona, oggi partendo dallo spunto su David Bowie vediamo cosa è l'iride e qual è la sua funzione.

L'iride è la sottile membrana che determina il colore degli nostri occhi, deriva dal Latino "iris", che significa "arcobaleno". Per capire come funziona l'iride lo potremmo paragonare al diaframma di una macchina fotografica: ha lo specifico compito di dosare la quantità di luce che penetra all'interno dei nostri occhi, regolando l'ampiezza della pupilla in base alla luminosità dell'ambiente circostante; quindi l'iride non ha solo una funzione estetica.

Per quanto riguarda il colore degli occhi, esso è determinato principalmente dalla quantità di melanina e dal tipo di pigmento dell'iride. Gli occhi con iridi più scure hanno un elevata quantità di melanina e pigmentazione, gli occhi chiari hanno una bassa concentrazione di melanina fino ad arrivare agli occhi albini che appaiono rossi ma in realtà hanno una carente o addirittura assente pigmentazione e/o melanina, cosicché si rendere visibile la retina e i vasi sanguigni dell'occhio.
Da cosa dipende il colore degli occhi?Da cosa dipende il colore degli occhi?
  • Ottica e Optometria
Altri contenuti a tema
Ciak si gira: occhiali da film Ciak si gira: occhiali da film Gli occhiali iconici che sono diventati famosi grazie ad attori, cantanti ed artisti
Estate tempo di lenti a contatto Estate tempo di lenti a contatto Improvvisarsi portatori di lenti a contatto può essere molto rischioso: cosa fare quando si decide di iniziare a portare le Lac
La donazione delle cornee per ridare la vista La donazione delle cornee per ridare la vista Donare le cornee è una grande opportunità: sono estremamente limitati i casi di esclusione dalla donazione
Occhio all’estate Occhio all’estate Alimentazione, occhiali da sole e il nostro olio EVO: i grandi alleati della salute dei nostri occhi
Occhiali da “lettura” premontati: fanno male? Occhiali da “lettura” premontati: fanno male? Gli occhiali “già pronti”, da utilizzare solo in caso di emergenza, possono provocare astenopia e fotofobia
Gravidanza: si vede dagli occhi Gravidanza: si vede dagli occhi Durante la gravidanza ci sono diversi cambiamenti nel fisico della donna: cosa accade agli occhi in gravidanza?
Occhio pigro: l’arma più efficace è la prevenzione Occhio pigro: l’arma più efficace è la prevenzione Ambliopia: quando occhio e cervello elaborano in modo anomalo l'input visivo
Occhio alla schiena: assumere una postura corretta per vederci meglio Occhio alla schiena: assumere una postura corretta per vederci meglio La postura comporta la perdita di visus e la visione influenza la postura scorretta per cercare di “autocorreggersi”
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.