Cos’è l’astigmatismo? (Foto Riccardo Di Pietro)
Cos’è l’astigmatismo? (Foto Riccardo Di Pietro)
Non perdiamoci di vista

Cos’è l’astigmatismo?

Un difetto visivo diffuso che in pochi conoscono

Dopo aver parlato dei due difetti visivi più comuni e conosciuti, le ametropie sferiche miopia e ipermetropia, oggi tratteremo dell'astigmatismo. L'astigmatismo è il difetto visivo per il quale si ha difficoltà a vedere chiaramente gli oggetti vicini e lontani, la visione non è mai nitida, definita e contrastata; per esempio durante un esame visivo optometrico, un soggetto astigmatico potrebbe confondere una R per una P, una E per una F, una N con una Z e così via, andando, per l'appunto, a non riconoscere i dettagli dei caratteri alfabetici presentati.

L'astigmatismo è un difetto visivo dovuto alla deformazione della cornea o del cristallino; anziché essere sferica, la cornea degli astigmatici ha spesso una forma allungata e questo causa un errore refrattivo, ossia una distorsione dell'immagine che si forma sulla retina e così la visione appare sfocata e/o distorta (vedi immagine sottostante).

Molto spesso l'astigmatismo si manifesta in concomitanza con la miopia, l'ipermetropia o la presbiopia; un astigmatismo di 0.25/0.50 diottrie è del tutto naturale e molto spesso, specie nei giovani adulti, l'occhio compensa autonomamente, tramite il meccanismo dell'accomodazione del cristallino, questo difetto. Come per miopia e ipermetropia, nella maggior parte dei casi tutte e due gli occhi sono simili sotto il punto di vista del difetto visivo e dell'entità, ma non sono pochi e rari i casi di anisometropia, condizione in cui i due occhi abbiano differenti difetti visivi e di diversa entità.

L'astigmatismo, in genere è dovuto alla genetica e l'ereditarietà, alcune volte insorge dopo traumi, lesioni e infezioni, altre volte è campanello d'allarme per la possibile insorgenza del cheratocono (come abbiamo visto in uno dei precedenti post dedicati a questa patologia della cornea), per questo è necessario effettuare costanti esami visivi, specie se in famiglia ci sono casi similari, tenere sotto stretta osservazione la decorrenza dell'astigmatismo e della buona salute della cornea.

L'astigmatismo non corretto determina l'insorgenza di disturbi derivanti dal continuo cambio di messa a fuoco (accomodazione), nel tentativo di ottenere un'immagine nitida. Tali sintomi consistono in dolori ai bulbi oculari, all'arcata ciliare, affaticamento oculare, mal di testa, bruciore agli occhi e lacrimazione eccessiva.

L'astigmatismo si corregge con lenti oftalmiche da occhiali o lenti a contatto, in caso di astigmatismo elevato si può procedere con interventi chirurgici.
Cos’è l’astigmatismo?Cos’è l’astigmatismo?
  • Ottica e Optometria
Altri contenuti a tema
Santa Lucia: tra tradizione e prevenzione Santa Lucia: tra tradizione e prevenzione Oggi 13 dicembre si festeggia la Santa Patrona dei professionisti della visione e protettrice della vista
Cosa sono i residui intorno agli occhi? Cosa sono i residui intorno agli occhi? Svegliarsi con gli occhi “incollati”: secrezione oculare, quando preoccuparsi
Le lenti a contatto fanno male? Perché vedo le “mosche volanti”? Le lenti a contatto fanno male? Perché vedo le “mosche volanti”? Rispondiamo ad alcune delle domande più frequenti sugli occhi
Come vedono i daltonici? Come vedono i daltonici? Una persona su 20 soffre di daltonismo: Pink Floyd, Newton e Dalton per capire cosa è
Lo sport per la vista, la vista per lo sport Lo sport per la vista, la vista per lo sport Bastano 4-5 minuti al giorno di attività fisica, per “proteggere” il nostro sistema visivo
Bambini: quando si fa il primo controllo della vista? Bambini: quando si fa il primo controllo della vista? Ottobre il mese della vista: la prevenzione inizia dai primi giorni di vita
Tutti in classe: accendiamo la luce Tutti in classe: accendiamo la luce L’illuminazione durante i periodi di studio è fondamentale per il rendimento scolastico
Make-up occhi: quando estetica e salute si incontrano Make-up occhi: quando estetica e salute si incontrano Il trucco è uno degli argomenti più cari alle donne, ma quali sono i rischi?
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.