La salute vien mangiando

Pesce e mercurio

Le specie ad alto rischio

Ormai da tempo sappiamo che il pesce è ricco di acidi grassi essenziali della serie omega 3, noti per le proprietà antinfiammatorie e protettive, capaci di ridurre il rischio cardiovascolare. Ottima fonte di proteine ad alto valore biologico, possono veicolare metalli tossici e potenzialmente cancerogeni come il mercurio, che può avere effetti sullo sviluppo del cervello e del sistema nervoso. Vediamo quali sono le specie ad alto rischio.

La più alta concentrazione di mercurio viene riscontrata nei pesci di grossa taglia ai vertici della catena alimentare come pesce spada e sgombro reale perché essendo grandi predatori, accumulano dosi maggiori della sostanza. Al contrario, specie ricche di omega 3 e con una concentrazione bassa di questo metallo sono i pesci di piccola taglia come salmone, acciughe e sardine. Ricordate comunque di consumare sempre pesce, rimuovendo la pelle, in quanto proprio nella pelle si accumula la maggiore quantità di metalli pesanti.
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.