La salute vien mangiando

Latte e formaggi: un “calcio” al falso mito

Vitamina D e K per la salute delle ossa

I nostri antenati si nutrivano solo di latte materno che, dopo lo svezzamento, veniva totalmente eliminato dall'alimentazione quotidiana e certamente non veniva sostituito da latte proveniente da un'altra specie. Ciò che non succedeva in quel tempo accade invece oggi: il latte vaccino è abitualmente consumato poiché nel tempo ci siamo adattati a questo alimento. Certo,a giudicare dall'enorme numero di persone intolleranti al lattosio non si direbbe.

Le pubblicità ci bombardano di immagini e slogan che sottolineano in continuazione quanto l'assunzione di latte, formaggi e yogurt sia importante per la salute delle nostre ossa e per prevenire l'osteoporosi. Ma tutto questo sarà vero? Due fazioni contrapposte creano molta confusione ma facciamo chiarezza.

Il calcio è un minerale fondamentale per l'organismo umano, in quanto partecipa alla formazione delle ossa e dei denti ed è essenziale per i processi di coagulazione del sangue, di trasmissione degli impulsi nervosi e di regolazione del ritmo cardiaco. Il 99% del calcio presente nel corpo è depositato nelle ossa e nei denti e solo il restante 1% si trova nel sangue e in altri tessuti. Il corpo utilizza il calcio proveniente dagli alimenti e indubbiamente il latte e i formaggi ne sono ricchi, ma concentrazioni elevate sono presenti anche nei legumi e nelle verdure a foglie scure. Perché dall'intestino il calcio si depositi nelle ossa sono necessari altri fattori come la vitamina D, che ne assicura l'assorbimento nell'intestino, e la vitamina K, che ne permette il deposito nelle ossa. Assumere tanto calcio senza assicurarsi un introito giusto di vit D e K può esporre al rischio di calcificare altri tessuti, come le arterie.

L'assunzione di latte è fondamentale tanto quanto l'esposizione solare, necessaria all'organismo per sintetizzare la vitamina D, utile non solo per le ossa ma anche per prevenire malattie cardiovascolari, tumori e obesità. È necessario esporsi per 20 minuti al giorno, anche d'inverno, alla luce solare per farne il pieno. I formaggi grassi possono essere sostituiti tranquillamente con i legumi e verdure verdi a foglia larga, ricchi di calcio e della preziosa vitamina K. Sono ottime fonti: spinaci, cavolini di Bruxelles, bietole,fagiolini, asparagi, broccoli, cavoli, rapa, senape, piselli e carote.

Il calcio, quindi, assunto senza livelli adeguati di vitamina D e K, non migliora ma peggiora la salute delle nostre ossa.
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.