La salute vien mangiando

Il buongiorno si vede dalla prima colazione

Saltare la prima colazione? Il re degli errori alimentari

La colazione è il primo pasto della giornata indispensabile poiché fornisce al corpo l'energia e i nutrienti necessari per poter affrontare gli impegni mattutini, come la scuola o il lavoro. La prima colazione deve fornire al nostro organismo circa il 20% del nostro fabbisogno energetico giornaliero. Purtroppo, però, molte persone tendono a saltarla o per mancanza di tempo o perché pensano cosi di smaltire più velocemente i chili di troppo. Nulla di più sbagliato: il digiuno prolungato abbassa il metabolismo e l'organismo fatica a bruciare le calorie in eccesso.

È stato dimostrato attraverso numerosi studi che chi non mangia al mattino ha difficoltà nel controllare il proprio peso corporeo poiché tende ad adottare abitudini alimentari scorrette come assumere durante la giornata cibi molto calorici, facilitando in questo modo l'aumento di peso.
Per non arrivare all'ora di pranzo con un'eccessiva fame e consumare così pasti troppo abbondanti e calorici è importante avere quindi l'abitudine di consumare una colazione sana ed equilibrata.
Dopo il digiuno notturno, dunque, il corpo ha bisogno di un'iniezione di carburante necessaria per affrontare al meglio le ore iniziali della giornata quindi è necessario scegliere bene cosa mettere nel piatto. Per allontanare i chili di troppo e le malattie cardiovascolari è importante evitare di assumere troppi zuccheri semplici. Una colazione troppo ricca di zuccheri semplici e carboidrati ad alto indice glicemico, pur fornendo all'organismo energia di pronto utilizzo, porta ad un picco della glicemia. Ad ogni picco corrisponde una brusca discesa glicemica che si traduce con il rapido instaurarsi del senso di fame dopo poche ore dall'ultimo pasto. Quindi se avete l'abitudine di dolcificare il vostro caffèlatte, mi raccomando non siate troppo generosi. Meglio invece preferire i carboidrati complessi che rappresentano una fonte energetica di lunga durata. Ai carboidrati vanno aggiunti anche grassi e proteine. Inoltre la colazione deve fornire una serie di nutrienti non calorici ma ugualmente indispensabili come sali minerali, vitamine, antiossidanti e acqua.

Quali sono allora gli alimenti che non dovrebbero mancare sulle nostre tavole la mattina?
Latte per fornire proteine di alta qualità, grassi facilmente assimilabili, carboidrati semplici, vitamine e sali minerali come il calcio. In alternativa lo yogurt, ricco di fermenti lattici vivi, oltre che di vitamine e di calcio. Lo yogurt è molto più digeribile del latte e aiuta a mantenere attiva la flora batterica intestinale per il benessere dell'organismo. Grazie al suo basso contenuto di lattosio che raggiunge solo il 3%, lo yogurt può essere consumato anche dai soggetti intolleranti o allergici al latte.
I carboidrati complessi indicati per la colazione invece sono principalmente pane o fette biscottate di tipo integrale oppure fiocchi di cereali, tutti alimenti ideali perché a basso indice glicemico. Questi alimenti sono inoltre ricchi di fibre, vitamine e sali minerali.
La miglior fonte di vitamine, e non solo, resta la frutta da mangiare rigorosamente fresca, di stagione e locale; inoltre, essendo ricca di acqua , aiuta a ripristinare l'equilibrio idrico dopo la traspirazione notturna.

Una regola molto importante: variate la prima colazione di giorno in giorno per non renderla troppo monotona, cercando di mantenere un corretto bilanciamento tra zuccheri, proteine e grassi.
Buona colazione a tutti.

    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.