La salute vien mangiando

Gite fuori porta: cosa mangio?

Consigli culinari per trascorrere una giornata all’insegna del benessere

Il giorno di Pasquetta, che segna l'inizio della primavera e di una stagione fatta di gite fuori porta, è arrivato. I menu sono quasi tutti decisi e forse pronti. Ma c'è sempre qualcuno, quello ritardatario, l'eterno indeciso che ha scelto solo da poche ore come trascorrere questa giornata, da sempre sinonimo di spensieratezza e allegria, che si ritrova con un dubbio amletico: cosa mangio? Innanzitutto consiglio a tutti, bel tempo permettendo, di trascorrerlo con parenti e amici all'aria aperta tra distese verdi e lunghe passeggiate che purtroppo nel quotidiano non sono poi cosi frequenti e che solo pochi fortunati possono concedersi.

Ecco qualche consiglio culinario, veloce e facile da preparare che potrete seguire per trascorrere il pranzo fuori casa in mezzo ad un prato magari visitando posti nuovi, lontano dallo stress della città senza dimenticare a casa un'alimentazione sana ed equilibrata.
Armati di cestini di vimini, tovaglie a quadretti e alimenti sani e prelibati, per un pic nic all'aria aperta potete preparare i classici panini magari conditi in maniera varia e per tutti i gusti ma anche pasta fredda oppure un' insalata di riso con tonno, mais e pomodorini. Molto nutrienti e gustose sono le uova sode magari accompagnate da una fantasia di verdure composta da cetrioli, carote e finocchi, pronte per essere sgranocchiate. A questi possiamo in alternativa accostare formaggi freschi, come la mozzarella, la robiola, lo stracchino, il primo sale. Non dimenticate di aggiungere al vostro pranzo frutta di stagione magari già pulita o facile da sbucciare. E' tempo di fragole, ciliegie e kiwi dissetanti e rinfrescanti, ricchi di vitamine. Con la frutta fresca possiamo preparare un'ottima macedonia.

È consigliabile munirsi di borsa frigo che vi permetta di mantenere al fresco gli alimenti e le bibite: non c'è niente di peggio che ritrovarsi al momento del pranzo con la frutta o l'insalata diventate nere dal caldo, ma anche la pasta fredda dal sapore acido. Non possiamo dimenticare di dissetarci: lo faremo con l' immancabile acqua, succhi di frutta o the freddo rigorosamente preparato da noi. Quando preparate lo zaino non dimenticate a casa un sacchettino in plastica dove riporre tutte le immondizie: ricordatevi sempre di rispettare l'ambiente.

Potete sempre decidere di aggregarvi al un vostro gruppo di amici (ce n'è sempre uno) che da giorni ha organizzato la giornata in maniera minuziosa optando per un menù a base di una buona grigliata di carne o di pesce. Buon pic nic a tutti!

    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.