da sx Marchio Rossi e Di Lorenzo
da sx Marchio Rossi e Di Lorenzo
Politica

Torna il sereno nel Pd di Andria: "Confronto tra le forze politiche della maggioranza, prima di definire decisioni su questioni rilevanti"

In un documento congiunto, il Capogruppo consiliare Michele Di Lorenzo ed il Commissario cittadino Lorenzo Marchio rilanciano l'azione politica

Torna il sereno nel Partito Democratico andriese e si guarda con rinnovata fiducia al futuro, ovvero alle scadenze ed alla decisioni che si dovranno attuare a livello politico nella maggioranza di centro sinistra a Palazzo di Città.

"Il gruppo consiliare del Partito Democratico intende offrire al Sindaco, e a tutta la maggioranza -sottolineano Di Lorenzo e Marchio-, una serie di punti programmatici che si ritengono ineludibili se si vuole realmente favorire la crescita economica e sociale di Andria. Il gruppo è consapevole delle difficoltà in cui versa il Comune, dovute alle esigue risorse e alla penuria di personale, ma la cittadinanza, che ha riposto fiducia nel centro sinistra, dopo un decennio di paralisi politica, ha necessità di risposte immediate. L'amministrazione comunale ha quindi il dovere di attivare in tempi brevi ogni iniziativa utile per la rigenerazione e riqualificazione, senza ulteriore consumo di suolo, del nostro territorio mediante programmi che mirino al recupero e alla valorizzazione del patrimonio esistente e degli spazi pubblici. In questo senso, si debbono promuovere programmi concreti che sostengano le attività economiche ecocompatibili per servizi ai cittadini e alle imprese. A tal proposito, è necessario avviare con la Regione Puglia un percorso di collaborazione su una serie di progetti, tra cui spicca per interesse e valore politico il cd. reddito energetico e la rivisitazione dei servizi di qualità ambientale e degli impianti a supporto del ciclo integrato dei rifiuti. Bisogna, inoltre, rafforzare le politiche sulla mobilità urbana, con misure incisive che qualifichino positivamente lo strumento del Pums. Anche nel campo della cultura è necessario raccogliere le personalità più significative della nostra città per puntare su una agenda condivisa di iniziative che colleghino Castel del Monte e il Parco Nazionale dell'Alta Murgia alla nostra città. Lo sviluppo dell'economia locale passa sicuramente attraverso una giudiziosa rilettura delle vecchie norme tecniche di esecuzione, frutto di una stagione urbanistica vecchia e improduttiva, che ha lasciato Andria immobile per decenni. Per agevolare nuovi investimenti e sostenere l'edilizia di qualità bisogna favorire percorsi amministrativi certi e celeri: il Protocollo Itaca, ad esempio, è uno degli strumenti da cui partire. È necessario rafforzare il settore dei servizi sociali: fondi nazionali e regionali ci consentono di poter assumere sino a 16 assistenti sociali. Sulla macchina organizzativa il Partito Democratico dal mese di Marzo ha presentato una proposta migliorativa dell'attuale assetto e si è in attesa di una definizione con le altre forze di maggioranza. Si prenda come punto di partenza questa proposta per il rilancio del dialogo con le OO.SS. e con le RSU appena elette".

"Anche sul fronte della sicurezza l'ente ha possibilità, attraverso fondi regionali, di sopperire nel breve periodo alla carenza dell'organico della polizia locale. Oggi in affanno. Obiettivo strategico del PD resta quello di dare concretezza e spessore all'assessorato alle politiche giovanili, pari opportunità e innovazione digitale che tante aspettative aveva raccolto durante la campagna elettorale. Altrettanta importanza riveste la struttura comunale che deve occuparsi dei progetti relativi al PNRR e che diventa snodo imprescindibile per sfruttare gli investimenti riservati allo sviluppo del meridione. Il gruppo consiliare intende operare affinché il ruolo del PD di Andria diventi sempre più significativo al fianco della sindaca Giovanna Bruno. I consiglieri comunali possono e devono essere responsabilizzati per operare un più efficiente controllo sugli uffici e monitorare il raggiungimento degli obiettivi di mandato. All'unanimità, è stato dato mandato al capogruppo e al commissario cittadino di rappresentare la necessità di un rilancio dell'azione amministrativa mettendo al centro i temi che sono fondamentali per lo sviluppo economico, ambientale e culturale della città. Da ultimo, in termini squisitamente politici, il gruppo consiliare auspica che si sviluppi un confronto reale tra le forze politiche all'interno (e all'esterno) della maggioranza, prima della assunzione e definizione delle decisioni vertenti sulle questioni più rilevanti che l'amministrazione si troverà ad affrontare nei prossimi anni", concludono il Capogruppo consiliare Michele Di Lorenzo ed il Commissario cittadino Lorenzo Marchio.
  • Comune di Andria
  • partito democratico andria
  • Pd
  • centrosinistra
Altri contenuti a tema
Publiparking: divieto di fermata e sosta su alcune vie cittadine Publiparking: divieto di fermata e sosta su alcune vie cittadine Per il rifacimento segnaletica orizzontale, dal 30.11 al 3 dicembre 2022
“Festival della Legalità” ad Andria:  il programma di oggi 28 novembre “Festival della Legalità” ad Andria: il programma di oggi 28 novembre Presenti tra gli altri il Prefetto Rossana Riflesso, la parlamentare Mariangela Matera. Previsti gli interventi del Procuratore del Tribunale di Trani Nitti
Ubriaco irrompe in una enoteca ad Andria: tempestivo intervento dei Carabinieri del nucleo radiomobile Ubriaco irrompe in una enoteca ad Andria: tempestivo intervento dei Carabinieri del nucleo radiomobile L'uomo è stato successivamente affidato al personale sanitario del 118. Ed un furto di olive è stato sventato dai militari della locale Compagnia
Caldarone: «E' sparito il Sud Italia» Caldarone: «E' sparito il Sud Italia» Analisi politico sociale del commercialista ed ex Primo cittadino di Andria, Vincenzo Caldarone
Sindaco Bruno a Roma alla presentazione del rapporto Svimez sull'economia e la società del Mezzogiorno Sindaco Bruno a Roma alla presentazione del rapporto Svimez sull'economia e la società del Mezzogiorno Prestigioso impegno della Prima cittadina che questo pomeriggio parteciperà al Festival della Legalità con il Prefetto Riflesso ed il Procuratore Nitti
Svolta green per il Comune di Andria: adesione ai "Comuni amici delle Api" ed alla petizione Coldiretti contro i cibi sintetici Svolta green per il Comune di Andria: adesione ai "Comuni amici delle Api" ed alla petizione Coldiretti contro i cibi sintetici Decisioni prese nell'ultima riunione dell'esecutivo. Al via anche la manifestazione di interesse per il Natale
Tumori giovanili ad Andria: incontro pubblico lunedì 28 novembre Tumori giovanili ad Andria: incontro pubblico lunedì 28 novembre I ricercatori dell'associazione "Onda d'urto" incontrano i cittadini alle ore 19,30 presso la parrocchia Maria SS. dell'Altomare
Il 5 e 6 dicembre nuovo sciopero dei lavoratori che ad Andria si occupano del servizio raccolta rifiuti Il 5 e 6 dicembre nuovo sciopero dei lavoratori che ad Andria si occupano del servizio raccolta rifiuti A indirlo è il sindacato Federazione Italiana Libera
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.