Christmas tales
Christmas tales
Eventi e cultura

Successo per il Christmas Tales: dal musical di “Notre Dame” del Centro Zenith alle canzoni di Gerardo Tango

Assessore Di Bari: “Una manifestazione che si prende cura delle persone e dei luoghi della nostra città”

Alle battute conclusive la manifestazione natalizia Christmas Tales, curata dagli Assessorati alla Bellezza e alle Radici del Comune di Andria. Tra gli appuntamenti culturali che arricchiscono il variegato programma andriese, quello di ieri, mercoledì 5 gennaio, è stato contrassegnato dalla bella musica e dalla solidarietà.

Il primo evento, infatti, era incentrato sullo spettacolo di "Notre Dame de Paris", i cui protagonisti sono stati i ragazzi diversamente abili del Centro Zenith che, capitanati dal Responsabile del sodalizio federiciano professor Antonello Fortunato, si sono esibiti tra canti e danze nel chiostro della Biblioteca Comunale di Sant'Agostino.

Altro evento di cartello, nella serata di ieri, è stata la musica cantautoriale di Gerardo Tango, il quale ha suonato i brani del suo prossimo album, oltre che le belle canzoni di "Una Donna" e de "il vento è forte qui…si vola meglio". Ad accompagnarlo c'erano Stefano Montrone alla batteria e Riccardo Fortunato al sax.

L'assessore alla Bellezza Daniela Di Bari, presente durante gli eventi, ha sottolineato: "Abbiamo vissuto questo momento natalizio abitando i luoghi della cultura, della strada o della periferia: una occasione quindi per valorizzare la nostra città. Ma non solo. Siamo andati anche incontro alle persone proprio dando loro la possibilità di manifestare il proprio talento attraverso diverse arti come il canto, la danza, il teatro. Insomma la manifestazione si prende cura delle persone e dei luoghi della nostra città".
  • centro zenith
  • Christmas Tales
Altri contenuti a tema
Parte tra qualche giorno lo "Zenith tour 2022" Parte tra qualche giorno lo "Zenith tour 2022" Ecco le prime mete dei luoghi che saranno toccati dagli amici del Centro Zenith
Centro Zenith Andria: "La Fidelis, Gucci e l'invidia sociale" Centro Zenith Andria: "La Fidelis, Gucci e l'invidia sociale" Prendere il meglio della vita. La riflessione del responsabile dello storico sodalizio cittadino, prof. Antonello Fortunato
La commedia in vernacolo andriese allo Zenith: "U testament d' zii canonc" La commedia in vernacolo andriese allo Zenith: "U testament d' zii canonc" Il pubblico numeroso e curioso ha riso per quasi 90 minuti con impennate di allegria travolgenti
Week end del 25 Aprile: le Cinque Terre visitate dallo Zenith Week end del 25 Aprile: le Cinque Terre visitate dallo Zenith "I nostri ragazzi hanno saputo vivere la dimensione dello stupore, visitando con interesse i borghi Riomaggiore, Vernazza, Porto Venere"
Dal 22 al 25 aprile gli amici dello Zenith alle Cinque Terre Dal 22 al 25 aprile gli amici dello Zenith alle Cinque Terre Da Andria alla scoperta delle bellezze del levante ligure
2 Aprile: Giornata mondiale per la consapevolezza sull'Autismo, rappresentazione del musical "Notre Dame de Paris" 2 Aprile: Giornata mondiale per la consapevolezza sull'Autismo, rappresentazione del musical "Notre Dame de Paris" I ragazzi del Centro Zenith si esibiranno presso la parrocchia Santa Teresa, alle ore 10 a Canosa di Puglia
Un improvvisato flash mob per la pace a Napoli con lo Zenith Un improvvisato flash mob per la pace a Napoli con lo Zenith Tanti piccoli ma significativi gesti per riaffermare il valore della pace
21 Marzo: Giornata internazionale delle persone con sindrome di down e della poesia...ma c'è la guerra 21 Marzo: Giornata internazionale delle persone con sindrome di down e della poesia...ma c'è la guerra Una riflessione del prof. Antonello Fortunato, responsabile del Centro Zenith
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.