avvocati
avvocati
Associazioni

Stanziati 180mila euro a sostegno del reddito degli avvocati

La decisione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani

L'emergenza sanitaria prodotta dall'epidemia da coronavirus sta avendo ripercussioni gravissime sull'economia del Paese e rischia di produrre una crisi sociale senza precedenti per la nostra storia Repubblicana.
Una crisi che rischia di colpire anche i professionisti, soprattutto i più giovani, visto lo stop prolungato imposto alle attività professionali dai Decreti del Governo varati per rallentare la diffusione del contagio.

E gli avvocati non sono immuni da questa emergenza: le attività processuali sono praticamente azzerate e, al momento, non è prevedibile quando si possa ritornare alla normalità, con un inevitabile crollo dei fatturati.
Ecco, quindi, che il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani ha sentito il dovere di intervenire tempestivamente, facendo un investimento notevole per venire incontro alle difficoltà palesate da decine di iscritti. Mercoledì 1° aprile, infatti, il Coa di Trani si è riunito in via straordinaria e in videoconferenza, per deliberare un importante provvedimento a sostegno del reddito degli iscritti che più stanno subendo il contraccolpo economico della crisi: uno stanziamento di 180mila euro a favore della "Ordine Forense di Trani – Onlus", da destinare specificamente a contributi economici a vantaggio degli avvocati del Foro di Trani.
La stessa Onlus, riunitasi il giorno prima e recependo l'accorata sollecitazione dell'Ordine che a detto Ente (sostanzialmente interno) si era rivolto per condividere il progetto solidaristico, aveva espressamente richiesto all'Ordine degli Avvocati di Trani un contributo a fondo perduto una tantum, da utilizzare in tempi brevi, per la concessione di un contributo economico agli avvocati che ne facciano richiesta.

Nella istanza si precisava che il contributo potrà essere concesso ad avvocati che siano titolari di un reddito professionale non superiore ad euro 20.000 e che non siano titolari di altri redditi da lavoro di qualsiasi natura o indennità di funzioni o di carica.
«E' un momento drammatico – sottolinea il Presidente del Coa di Trani, Tullio Bertolino – e bisognava assumere decisioni forti, capaci di incidere realmente nella vita dei nostri iscritti. Abbiamo ritenuto di fare uno sforzo importante mettendo a disposizione della Onlus dell'avvocatura tranese 180mila euro che potranno essere utilizzati solo ed esclusivamente per un supporto concreto ai nostri iscritti e alle loro famiglie in situazioni di difficoltà per mezzo dell'elargizione di un contributo in denaro utile a fronteggiare le necessità del quotidiano».
Ora è cominciata una corsa contro il tempo per trasformare questa delibera del Coa in soldi nelle tasche degli iscritti in difficoltà. «Nei prossimi giorni e comunque entro questa settimana – spiega il Presidente Bertolino – insieme con la Onlus provvederemo a definire un apposito Bando con il quale saranno individuati i criteri per l'ammissione al contributo e si regolamenteranno procedure e modalità per la presentazione della domanda, con precisa individuazione dei requisiti in capo agli Avvocati del Foro di Trani che potranno beneficiare delle somme stanziate».

Subito dopo, lo stesso bando sarà pubblicato e si darà al massimo una settimana di tempo per presentare le domande. «Il nostro obiettivo – aggiunge l'avv. Bertolino – è che entro Pasqua siano presentate le domande, corredate da una apposita autocertificazione attestante il rientro nei parametri che andremo ad individuare, in modo che nei giorni successivi alla Pasqua potremo procedere alla materiale erogazione dei contributi che, è bene precisare, saranno aggiuntivi a quelli previsti dal Governo per tutti i professionisti. Poi ci sarà il tempo per effettuare tutte le verifiche sulla veridicità delle dichiarazioni presentate a corredo delle istanze».
Secondo una stima assolutamente presuntiva è possibile immaginare che i beneficiari di queste somme potranno essere tra 200 e 250. Nei prossimi giorni saranno fornite tutte le indicazioni su come presentare le domande sia sul sito istituzionale dell'Ordine degli Avvocati di Trani, sia sulla pagina Facebook degli Avvocati tranesi.
  • ordine degli avvocati di Trani
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

1208 contenuti
Altri contenuti a tema
Coronavirus, balzo dei contagi nella provincia Bat: sono 142, in Puglia 611 nuovi positivi Coronavirus, balzo dei contagi nella provincia Bat: sono 142, in Puglia 611 nuovi positivi Superati i 15mila casi in Regione dall'inizio dell'emergenza
Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid Dalle ore 11.30, in piazza, a Bari, ci sarà una mobilitazione promossa dalla Fipe Bari-Bat
A Canosa di Puglia riattivato il presidio post Covid A Canosa di Puglia riattivato il presidio post Covid Decisione presa a causa dell'aumento dei contagi e dei ricoveri nell'ospedale di Bisceglie
424 nuovi casi Covid in Puglia. Nella provincia Bat 42 positivi e un decesso 424 nuovi casi Covid in Puglia. Nella provincia Bat 42 positivi e un decesso Superati gli ottomila casi attualmente positivi in Regione
Covid-19: il Presidio Di Quarto di Palo pubblica avviso per l’utenza, familiari e caregiver Covid-19: il Presidio Di Quarto di Palo pubblica avviso per l’utenza, familiari e caregiver Si tratta di informazioni finalizzati a garantire la sicurezza nella struttura sanitaria
Covid, ristoratori e commercianti in piazza anche in Puglia per dire no alle chiusure Covid, ristoratori e commercianti in piazza anche in Puglia per dire no alle chiusure La manifestazione "Siamo a terra" organizzata a Bari dal sindacato Fipe si svolgerà mercoledì mattina
Didattica a distanza: Ordinanza regionale, dal 24 novembre scuole superiori con quota non inferiore al 75% Didattica a distanza: Ordinanza regionale, dal 24 novembre scuole superiori con quota non inferiore al 75% Una ulteriore misura urgente per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19
Coronavirus, numeri ancora elevati: 515 nuovi casi in Puglia, 90 nella provincia Bat Coronavirus, numeri ancora elevati: 515 nuovi casi in Puglia, 90 nella provincia Bat Registrato anche un decesso nella sesta provincia
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.